Sabato 04 Luglio 2020 | 02:09

Il Biancorosso

SERIE C
Bari calcio, Schiavone: «In campo sempre per vincere»

Bari calcio, Schiavone: «In campo sempre per vincere»

 

NEWS DALLE PROVINCE

GdM.TVIl video
Bari, incivili festeggiano a Largo Giannella: all'alba i resti del degrado

Bari, incivili festeggiano a Largo Giannella: all'alba i resti del degrado

 
LecceEmergenza nel territorio
Le campagne in balìa delle bande. Maxi-furto sventato in extremis

Salento, le campagne in balìa delle bande: maxi-furto sventato in extremis

 
FoggiaIl salvataggio
Tartaruga in difficoltà perde uova in mare: visitata nel centro di Manfredonia

Tartaruga in difficoltà perde uova in mare: visitata nel centro di Manfredonia

 
MateraIl caso
Matera, minaccia di morte la moglie poi va in questura con un taglierino: arrestato

Matera, minaccia di morte la moglie poi va in questura con un taglierino: arrestato

 
Potenzasicurezza
Potenza, Tempa Rossa: «risultati analisi non concordanti»

Potenza, Tempa Rossa: «Risultati analisi non concordanti»

 
Tarantofase3
Taranto, uffici comunali: pronta ordinanza per riaprirli al pubblico

Taranto, uffici comunali: pronta ordinanza per riaprirli al pubblico

 
Brindisinel brindisino
Fasano, sparò all'interno di un bar arrestato 32enne: era ricercato anche per traffico di droga

Fasano, sparò all'interno di un bar arrestato 32enne: era ricercato anche per traffico di droga

 
Batfase 3
Asl BAT, dopo 4 mesi accesso controllato negli ospedali

Asl BAT, dopo 4 mesi accesso controllato negli ospedali

 

i più letti

Il ricordo

«Quel giorno in Redazione
entrò Benedetto Croce»

Una firma storica del giornale ricorda un evento storico. «I miei legami con la “Gazzetta” sono indissolubili», scrive in un messaggio Franco Chieco. «Sono entrato al giornale nell’autunno del 1945, il Cuore mi dice che non ne sono mai uscito. Le mie esperienze sono in quella Storia che non si cancella. Penso alla lezione di vita che ci venne a lungo impartita da un direttore carismatico come Luigi de Secly. E ancor oggi mi par di rivederlo felice, orgoglioso quando, da lui invitato, a visitare la “Gazzetta” fu Benedetto Croce, il sommo Maestro. E fu un’emozione incontenibile anche per tutti noi. Eppure quella visita storica non fu definita un evento, ma un’esperienza che ci arricchiva. Era il naturale rapporto del giornale con il mondo della cultura. Basterà peraltro rammentare che l’insigne poeta e scrittore salentino Vittorio Bodini aveva l’abitudine, ogni volta che si recava in treno a Lecce, di fermarsi a Bari per fare un salto alla “Gazzetta”».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie