Domenica 25 Luglio 2021 | 12:11

NEWS DALLA SEZIONE

Nuove uscite
«Flow», è in musica l’invito a lasciarsi andare della brindisina Sabrina De Mitri

«Flow», è in musica l’invito a lasciarsi andare della brindisina Sabrina De Mitri

 
Concerti
Francesca Michielin a Castro per Porto Rubino: «Il mio rapporto col mare è viscerale»

Francesca Michielin a Castro per Porto Rubino: «Il mio rapporto col mare è viscerale»

 
Il concerto
Piero Pelù sbanca a Molfetta: applausi e messaggi ai suoi «ragazzacci» per una serata indimenticabile

Piero Pelù sbanca a Molfetta: applausi e messaggi ai suoi «ragazzacci» per una serata indimenticabile

 
Musica
Porto Rubino, tra gli ospiti di Castro c'è Edoardo Bennato: «Quella volta che ho suonato su una barca...»

Porto Rubino, tra gli ospiti di Castro c'è Edoardo Bennato: «Quella volta che ho suonato su una barca...»

 
Musica
«Retrogusto», il viaggio in musica del pugliese Pier Dragone fa tappa tra Ruvo e Poggiorsini

«Retrogusto», il viaggio in musica del pugliese Pier Dragone fa tappa tra Ruvo e Poggiorsini

 
Musica
«Broken heart», la fine di una relazione nelle note della tarantina Moinè

«Broken heart», la fine di una relazione nelle note della tarantina Moinè

 
Il tour
«Parola», la musica di Giovanni Caccamo incontra sul palco l'arte di Michele Placido

«Parola», la musica di Giovanni Caccamo incontra sul palco l'arte di Michele Placido

 
Dal 19 al 25 luglio
Parte il viaggio di «Porto Rubino»: la musica celebra il mare di Puglia

Parte il viaggio di «Porto Rubino»: la musica celebra il mare di Puglia

 
Nuove uscite
«Una canzone così», il Sud di Italia e America convive nel nuovo brano della salentina Alessandra Nicita

«Una canzone così», il Sud di Italia e America convive nel nuovo brano della salentina Alessandra Nicita

 
Musica
«Così», in arrivo il nuovo singolo del salentino Badisco

«Così», in arrivo il nuovo singolo del salentino Badisco

 
Musica
«Mohicani» è disco d'oro: continua il successo di Boomdabash e Baby K

«Mohicani» è disco d'oro: continua il successo di Boomdabash e Baby K

 

Il Biancorosso

Sport
Focolaio tra i giocatori del Bari: predisposto il trasferimento dei 9 positivi

Focolaio tra i giocatori del Bari: predisposto il trasferimento dei 9 positivi

 

NEWS DALLE PROVINCE

Potenzacovid
Basilicata, dilaga la variante Delta

Basilicata, dilaga la variante Delta

 
Leccemobilità
Niente biglietti domani nelle stazioni di Foggia, San Severo, Bari e Lecce

Niente biglietti domani nelle stazioni di Foggia, San Severo, Bari e Lecce

 
LecceIl caso
Nardò, in centinaia a ballare senza mascherina: 5 giorni di chiusura per il Ficodindia

Nardò, in centinaia a ballare senza mascherina: 5 giorni di chiusura per il Ficodindia

 
PotenzaAmbiente
Turismo, San Fele ci spera: «Vanno aperte tutte le cascate»

Turismo, San Fele ci spera: «Vanno aperte tutte le cascate»

 
Brindisiambiente
Brindisi, serbatoio Edison Gnl: No del Comune è danno per l’ambiente e la Puglia

Brindisi, serbatoio Edison Gnl: No del Comune è danno per l’ambiente e la Puglia

 
TarantoAmbiente
Taranto, video-trappole in azione contro gli incivili

Taranto, video-trappole in azione contro gli incivili

 
BatOra è in cella
Barletta, detenuto ai domiciliari coltivava droga

Barletta, detenuto ai domiciliari coltivava droga

 

i più letti

Nuove uscite

Kose, il rap e la religione nel nuovo singolo, «Guernica»

Kose, il rap e la religione nel nuovo singolo, «Guernica»

È disponibile su tutte le piattaforme digitali “Guernica” (Artist Development Cosmophonix Production), il nuovo singolo di Kose. Il rap, la musica, la luce. Concetti estremamente complementari, ma per molti divisi, sperati da tematiche superficiali, frivole, vacue. La concezione errata ed erronea che il rap sia e debba essere sinonimo del racconto di sfarzi, ricchezze ed esistenze vissute al limite della legalità. Ma il genere, sviluppatosi appieno come costola dell’Hip Hop negli USA a metà degli anni ’70, aveva principalmente il compito di esprimere in rime i pensieri, i sentimenti, le emozioni, i drammi e le gioie della gente; il desiderio di riscatto, questa era la chiave. Ma il riscatto non va e non deve essere inteso come una sfida alla vita, come un piccolo olimpo fondato sull’insuccesso altrui; al contrario, occorre partire da se stessi per vivere un’esistenza appagante, soddisfacente, in linea con le proprie attitudini.

Ed è lontano dalle ostentazioni di ogni genere e tipo che Kose, classe 1979, ha costruito il suo percorso artistico, facendo proprio il linguaggio del rap, ma discostandosi da tutto ciò che esula dall’esigenza espressiva, compresi gli sfoggi, che negli anni ‘80-‘90 erano simbolo tangibile di quel riscatto, ma che oggi, per molti, appaiono più come specchi dorati per le allodole; il manifesto di quell’esibizionismo che, nell’era dei Social, appartiene un po’ a tutti noi.

Il titolo del brano prende spunto dalla città iberica capitale religiosa e storica dei Paesi Baschi spagnoli, diventata, con la sua quercia Gernikako Arbola - sotto la quale si riuniva l’Assemblea di Biscaglia - simbolo di libertà per il popolo locale, nel 1937, durante la guerra civile spagnola, subì un drammatico bombardamento aereo e divenne celebre in tutto il mondo grazie all’omonima magnifica opera del genio andaluso Pablo Picasso.

Nel 2003, un’esperienza inaspettata lo travolge, modificando le sue priorità. Intraprende un cammino personale e spirituale intenso e non facile, alla ricerca del suo posto nel mondo. Nel 2009 si iscrive all’Istituto Superiore di Scienze Religiose, conseguendo la laurea magistrale in Scienze Religiose. In seguito, inizia a lavorare come insegnante di Religione Cattolica alla scuola primaria statale, ruolo che ricopre tutt’ora. Nel 2010 si sposa e diventa padre di tre splendide ragazze. Nel corso degli anni gira la Penisola, arricchisce il suo bagaglio personale e professionale e fonde il rap con la sua testimonianza di vita e di fede. Il rap, la musica, la luce. Concetti estremamente complementari, ma per molti divisi, sperati da tematiche superficiali, frivole, vacue. La concezione errata ed erronea che il rap sia e debba essere sinonimo del racconto di sfarzi, ricchezze ed esistenze vissute al limite della legalità. Ma il genere, sviluppatosi appieno come costola dell’Hip Hop negli USA a metà degli anni ’70, aveva principalmente il compito di esprimere in rime i pensieri, i sentimenti, le emozioni, i drammi e le gioie della gente; il desiderio di riscatto, questa era la chiave. Ma il riscatto non va e non deve essere inteso come una sfida alla vita, come un piccolo olimpo fondato sull’insuccesso altrui; al contrario, occorre partire da se stessi per vivere un’esistenza appagante, soddisfacente, in linea con le proprie attitudini.

Kose è un artista che arriva dritto e diretto con la potenza delle parole e la sincerità dei testi, spogliati da futili artifizi; un artista che punta a smuovere le coscienze attraverso la musica, perché la musica ha il compito di portare a galla le emozioni e le emozioni non hanno bisogno di fronzoli per emergere, ma di quella trasparenza, di quel realismo e di quel sentire comune che ci rende affini, uniti nelle nostre meravigliose differenze e peculiarità personali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie