Domenica 12 Luglio 2020 | 08:35

NEWS DALLA SEZIONE

musica
«So pazz'e te»: nuovo singolo per Sal Da Vinci con Vale Lambo, e quel video girato a Matera

«So pazz'e te»: nuovo singolo per Sal Da Vinci con Vale Lambo, e quel video girato a Matera

 
nuove uscite
«Paura di me» e «Così forte»: doppia release per il pugliese Mecna

«Paura di me» e «Così forte»: doppia release per il pugliese Mecna

 
Cultura e spettacoli
Nardò, «Sassidacqua» di Mino De Santis fra dolce e amaro

Nardò, «Sassidacqua» di Mino De Santis, fra dolce e amaro

 
Musica e spettacolo
Il rap urbano di Claid, denunce e speranza

Barletta, il rap urbano di Claid, tra denunce e speranza

 
musica
Niccolò Fabi: «Il mio live al Locus, tra canzoni e regole di sicurezza»

Niccolò Fabi: «Il mio live al Locus, tra canzoni e regole di sicurezza»

 
nuove uscite
«Ogni angolo è un mondo»: online il video dei salentini Crifiu con Valerio Jovine

«Ogni angolo è un mondo»: online il video dei salentini Crifiu con Valerio Jovine

 
nuove uscite
Il rapper pugliese Nilo e l'estate spensierata a «Porto Rico»

Il rapper pugliese Nilo e l'estate spensierata a «Porto Rico»

 
nuove uscite
«Last Goodbye»: il pugliese Stefano Cece reinterpreta il classico di Jeff Buckley

«Last Goodbye»: il pugliese Stefano Cece reinterpreta il classico di Jeff Buckley

 
Lutto
C’era una volta Ennio. Addio a un’icona del ‘900

C’era una volta Ennio Morricone. Addio a un’icona del ‘900

 
Musica
A Trani Larry Franco omaggia Santorsola

A Trani Larry Franco omaggia Santorsola

 
sinergie musicali
«Deja que llora», Bob Sinclair pubblica pezzo del duo barese Dual Beat

«Deja que llora», Bob Sinclar pubblica pezzo del duo barese Dual Beat

 

Il Biancorosso

calcio
Bari, si avvicina la sfida playoff, Simeri: «Daremo tutto»

Bari, si avvicina la sfida playoff, Simeri: «Daremo tutto»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariI controlli
Bari, pesce non tracciato e ricci: sequestrati 3 quintali da Guardia costiera

Bari, pesce non tracciato e ricci: sequestrati 3 quintali da Guardia costiera

 
BatMusica
Piero Pelù torna in Puglia per Battiti Live: immortalato ai piedi di Castel Del Monte

Piero Pelù torna in Puglia per Battiti Live: immortalato ai piedi di Castel Del Monte

 
GdM.TVL'intervista
Racale, chi rapì il piccolo Mauro? La mamma: « Dopo 43 anni chiediamo la verità e che torni a casa»

Racale, chi rapì il piccolo Mauro? La mamma: « Dopo 43 anni chiediamo la verità e che torni a casa»

 
TarantoVino
Primitivo di Manduria, stop di 3 anni a crescita dei vigneti

Primitivo di Manduria, stop di 3 anni a crescita dei vigneti

 
FoggiaFurto e riciclaggio
Cerignola, sorpresi a smontare auto fuggono alla vista dei CC: 2 arrestati

Cerignola, sorpresi a smontare auto fuggono alla vista dei CC: 2 arrestati

 
PotenzaIstruzione
Basilicata, Medicina: manca solo la firma, dal 2021 qui 60 matricole

Basilicata, Medicina: manca solo la firma, dal 2021 qui 60 matricole

 
BrindisiCriminalità
Fasano, presto le ronde contro i furti nelle abitazioni

Fasano, presto le ronde contro i furti nelle abitazioni

 
MateraIl ritrovamento
Trafugata nel 2008 la scultura del cane di San Rocco torna in chiesa a Gorgoglione

Trafugata nel 2008 la scultura del cane di San Rocco torna in chiesa a Gorgoglione

 

i più letti

musica e beneficenza

Lecce, professionisti «musici per una notte» per la raccolta fondi per il Polo Pediatrico dell'ospedale

La gara canora è stata vinta dal gruppo Kulu Sé Mama

Lecce, professionisti «musici per una notte» per la raccolta fondi per il Polo Pediatrico dell'ospedale

Teatro Apollo di Lecce sold-out, ieri sera, per la serata di beneficenza “Musici per una notte – Le professioni in favore del Polo Pediatrico del Salento per il progetto eSCO”, organizzata da Tria Corda Onlus. A vincere la gara musicale, a cui hanno partecipato 12 concorrenti, tutti professionisti salentini (medici, farmacisti, infermieri, avvocati, giornalisti, commercialisti e insegnanti), è stato il gruppo dei Kulu Sé Mama (un commercialista, un medico e un avvocato), secondo si è classificato il professore Massimiliano Cananà che ha diretto l’Ensemble del Liceo Scientifico Cosimo De Giorgi e terzo il Trio Julier, composto dalle tre sorelle Negro, tutte infermiere. 

Lo scopo della serata – presentata dai giornalisti Chiara Chiriatti e Giorgio Demetrio – aveva lo scopo di raccogliere fondi per il progetto eSCO. Nell’ambito, infatti, del macroprogetto di inaugurare al secondo piano del Vito Fazzi il Polo Pediatrico del Salento, dove tutto sia pensato e realizzato a misura di bambino, Tria Corda Onlus già da tempo ha avviato il progetto eSCO insieme ad Asl Lecce, Fondazione Banca Popolare Pugliese, Università del Salento e Ufficio Scolastico Provinciale, per promuovere un servizio stabile, avanzato e innovativo di supporto ai pazienti pediatrici, che consenta loro di mantenere il contatto con la propria classe di appartenenza anche durante i periodi di degenza e riabilitazione. Tante le richieste pervenute, ma i partner hanno deciso di implementarlo. Da qui la necessità di reperire altri fondi anche con questa occasione, in cui il pubblico in sala, al momento del ritiro dell’invito, ha fatto una donazione per eSCO.

Le esibizioni musicali sono state giudicate da una giuria popolare (quattro persone che sono state sorteggiate fra quelle presenti in sala), da una istituzionale e da una tecnica, quest’ultima composta dalla cantante e compositrice Carolina Bubbico, dal direttore d’orchestra Eliseo Castrignanò, dalla pianista Valeria Vetruccio e dal compositore e arrangiatore Daniele Vitali.

«La musica – ha commentato il presidente di Tria Corda Onlus Antonio Aguglia – è sempre passione, emozione e colore. Noi ci crediamo tantissimo tant’è che, sin dal primo momento, abbiamo sposato questo modo di raccogliere fondi attraverso spettacoli musicali. Ieri sera sul palco sono saliti artisti non professionisti, che nella vita fanno tutt’altro, e abbiamo riempito ugualmente l’Apollo. A dimostrazione che con la musica si possono muovere realmente i cuori. Mi permetto, quindi, di fare un appello agli artisti salentini conosciuti a livello nazionale e internazionale perché rompano gli indugi, sposino la causa del Polo Pediatrico del Salento e – come avviene altrove in Italia e all’estero, ad esempio il Meyer a Firenze o il Sant’Anna a Torino – siano protagonisti in prima persona per le raccolte fondi destinate a realizzare obiettivi importanti del territorio, legati alla salute dei bambini». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie