Sabato 13 Agosto 2022 | 14:21

In Puglia e Basilicata

capodanno

Lecce, per le notti di fine anno arrivano Nina Zilli e Canzoniere Grecanico Salentino

Lecce, per le notti di fine anno arrivano Nina Zilli e Canzoniere Grecanico Salentino

Due straordinari appuntamenti in piazza Libertini per il 30 e 31 dicembre

13 Dicembre 2019

Redazione online

Due straordinarie serate a Lecce, in piazza Libertini, per festeggiare la fine del 2019 e l'inizio del nuovo anno. Il 30 e il 31 dicembre due appuntamenti con nomi di primo piano del panorama locale e nazionale. Il 30 dicembre appuntamento con Nina Zilli, il cui live verrà preceduto da quello de I Respiro, il talentuoso chitarrista Manu Funk, e Giampaolo Catalano (TheLesionati).

Per l'ultima notte dell'anno spazio alla musica del Canzoniere Grecanico Salentino, accompagnato dalla Salento Tribe Orchestra: Nidi D'Arac/Carolina Bubbico/Redi hasa/Rachele Andrioli, Toni Tinelli. I concerti saranno a ingresso libero.

I concerti del Capodanno in Piazza Libertini nascono dalla collaborazione tra il Comune di Lecce e la Regione Puglia – Assessorato all’Industria Turistica e Culturale, che ha sostenuto gli appuntamenti dei “Capodanni di Puglia”.
“La Regione Puglia contribuisce ai Capodanni in Piazza per i cittadini, perché si sentano una comunità unita, perché possano ritrovarsi in piazza e godere di un grande spettacolo gratuitamente – dichiara l’assessore all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia – Non tutti possono permettersi un biglietto per un concerto ma tutti hanno diritto a trascorrere il Natale o il Capodanno all’insegna del divertimento. Per questo abbiamo voluto sostenere i Comuni capoluogo nelle festività natalizie, affinché potessero garantire manifestazioni di piazza accessibili a tutti, senza distinzione di reddito, razza o sesso. Per i turisti, perché si sentano coccolati dalla musica ma,  soprattutto, dalla cultura locale delle nostre città. La scelta di Lecce non limitarsi al grande nome ma abbinarci la bellezza e l’intensità dello spettacolo del Canzoniere Grecanico Salentino che nel mondo si fa portavoce della nostra tradizione popolare diventa, allora, ancora più significativa. Per i commercianti. Perché l’economia si lega inevitabilmente a queste feste. Perché il commercio non vive una vita florida e arricchire le città di ulteriori opportunità di attrazione, insieme ai mercatini natalizi, alle luci d’artista, ai Borghi addobbati che già ci sono, è fondamentale per arricchire l’offerta turistica. Per destagionalizzare rendendo le nostre città sempre più destinazioni di turismo culturale”.

“Dal 2017 abbiamo voluto organizzare due grandi concerti per Capodanno, il 30 e il 31, perché vogliamo che l’idea del Capodanno in Piazza a Lecce possa diventare un fattore di forte attrazione, insieme alla pluralità delle iniziative che compongono il cartellone natalizio – dichiara l’assessore allo Spettacolo del Comune di Lecce Paolo Foresio – Una scelta che abbiamo condiviso con gli operatori dello spettacolo e del turismo della città e l’obiettivo a medio termine è organizzare più date, andando a coprire anche i primi giorni del nuovo anno. Come sempre ci teniamo a coinvolgere talenti nazionali e internazionali in serate che vedano protagonisti anche artisti del territorio e anche quest’anno andiamo in questa direzione. Ringrazio la Regione Puglia che con il suo contributo ci ha consentito di realizzare un programma che quest’anno è ricco più che mai e che ci consente di andare nelle piazze, offrendo a tutti i cittadini spettacoli gratuiti di grande qualità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725