Mercoledì 22 Maggio 2019 | 14:36

NEWS DALLA SEZIONE

L'operazione
GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

 
Comando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
A ripacandida
Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne

 
Il caso
Potenza, rapina in ufficio postale con taglierino: arrestato

Potenza, rapina in ufficio postale con taglierino: arrestato

 
Il caso
Potenza, contro l’eolico selvaggio: cittadini in corteo da Bardi

Potenza, contro l’eolico selvaggio: cittadini in corteo da Bardi

 
Minacce
Testa d'agnello mozzata nell'androne del palazzo di un medico: un arresto a Senise

Testa d'agnello mozzata nell'androne del palazzo di un medico: un arresto a Senise

 
lavoro
Basilicata, la Regione può assumere: 70 posti su cui decidere

Basilicata, la Regione può assumere: 70 posti su cui decidere

 
La lettera
Maltempo, Pd scrive a Conte «Date stato di calamità per area jonica»

Maltempo, Pd scrive a Conte «Date stato di calamità per area jonica»

 
Sanità
Potenza, stop liste d'attesa: al San Carlo ambulatori aperti anche di sabato

Potenza, stop liste d'attesa: al San Carlo ambulatori aperti anche di sabato

 
ENERGIA
Svolta «green» in Val d’Agri: l’Eni punta sulle rinnovabili

Svolta «green» in Val d’Agri: l’Eni punta sulle rinnovabili

 

Il Biancorosso

IL PAGELLONE
Di Cesare e Floriano campionato topPiovanello l'under più in palla

Di Cesare e Floriano campionato top
Piovanello l'under più in palla

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl giallo
Santeramo, ritrovata la statua di Sant’Erasmo: abbandonata in un casolare

Santeramo, ritrovata la statua di Sant’Erasmo: abbandonata in un casolare

 
MateraL'idea
Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

 
LecceÈ in prognosi riservata
Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

 
TarantoIl caso
Taranto, furti nei supermercati del centro: 5 denunce

Taranto, furti nei supermercati del centro: 5 denunce

 
Foggianel foggiano
mattinata

Mattinata, amministrazione giudiziaria per ditta allevamento, sospetta agevolazione mafiosa

 
BrindisiDopo la denuncia
Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

 
PotenzaL'operazione
GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

 
BatSanità
Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

 

i più letti

La visita

Potenza, Salvini contestato durante comizio a sostegno di Guarente

Striscioni e scritte contro il ministro degli Interni in visita oggi in Basilicata

POTENZA - "Togli anche questi”. È la scritta comparsa su uno dei tre striscioni esposti davanti ad un albergo di Potenza dove si trova il ministro Matteo Salvini per un'iniziativa elettorale della Lega a sostegno del candidato sindaco del centrodestra Marco Guarente. Sugli altri striscioni - sorretti da gruppi di contestatori - vi sono frasi come "Non tutto il Sud dimentica", "#Maiconsalvini": su alcuni cartelli è scritto "Questa Lega è una vergogna". Una grande folla di persone ha preso parte alla manifestazione che fino a poche ore fa era programmata in un quartiere popolare del capoluogo lucano, ma poi è stato spostata in un albergo a causa del maltempo.

«Se ci mandate a Bruxelles, io quelle regole europee che stanno massacrando l’Italia le straccio, e le cambio dalla prima all’ultima». Così il leader della Lega, Matteo Salvini, a Potenza intervenendo nel corso di un incontro elettorale a sostegno del candidato sindaco del centrodestra, Mario Guarente. Salvini ha quindi paragonato l'Italia «a un condannato a morte ingiustamente: uno si ribella e qualcuno da Bruxelles lo richiama. Ma come? Io sono innocente, voglio per i miei figli non un miracolo, ma il lavoro. Se avessi dovuto aspettare il permesso dell’Europa, da Ministro non sarei riuscito a fare niente: ho deciso di fare da solo, e i porti italiani sono chiusi». Il vicepremier ha infine evidenziato di "amare l’Europa: voglio lasciare ai miei figli il sogno europeo dei padri fondatori, ma quella di adesso non è l’Europa dei popoli, del lavoro, della fratellanza, della pace. Andatelo a chiedere a greci, spagnoli, francesi - ha concluso - o persino ai finlandesi, che stanno vivendo una disoccupazione mai vista».

SALVINI CONTRO DI MAIO - «A me spiace perché gli insulti delle opposizioni, di Renzi, di Zingaretti, gli attacchi della Boldrini ci stanno, ma gli insulti quotidiani di Grillo e degli alleati mi spiacciono perché io sono fedele, mantengo la parola». Lo ha detto a Potenza il vicepremier Matteo Salvini rispondendo alle domande dei giornalisti. «Lavoriamo insieme da quasi un anno e - ha aggiunto il leader della Lega - non capisco perché per Grillo e Di Maio io sia diventato il male assoluto». «Grillo si occupi di far ridere, che fa ridere. Io faccio il Ministro». Lo ha detto il Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, a Potenza intervenendo nel corso di un incontro elettorale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400