Sabato 31 Luglio 2021 | 04:41

NEWS DALLA SEZIONE

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccel'episodio
Con mal di denti, aggredisce sanitari che non tolgono molare

Con mal di denti, aggredisce sanitari che non tolgono molare

 
Barisangue sulle strade
Incidente mortale sulla statale 96

Incidente mortale sulla statale 96

 
Foggiale indagini
Rapine a Foggia, due fratelli a domiciliari e terzo in cella

Rapine a Foggia, due fratelli a domiciliari e terzo in cella

 
Potenzamobilità
Fal, chiusa dal 2 agosto la linea Potenza Inferiore - Santa Maria

Fal, chiusa dal 2 agosto la linea Potenza Inferiore - Santa Maria

 
PotenzaDati aggiornati
Basilicata, Covid: 37 positivi su 892 tamponi esaminati

Basilicata, Covid: 37 positivi su 892 tamponi esaminati

 
BrindisiVertice in Prefettura
Brindisi, vigneti danneggiati a Cellino San Marco: controlli da intensificare

Brindisi, vigneti danneggiati a Cellino San Marco: controlli da intensificare

 
TarantoAllarme
Taranto, pensionato esce a piedi da villaggio di Ginosa Marina e scompare

Taranto, pensionato esce a piedi da villaggio di Ginosa Marina e scompare - RITROVATO

 
Batcontrolli sul litorale
Bisceglie, tentato furto di una scooter: due arresti

Bisceglie, tentato furto di una scooter: due arresti

 

i più letti

Il sit in

Sanità, i disabili in protesta davanti la Presidenza della Regione Puglia: l'incontro

Contro «le lungaggini delle autorità sanitarie, spesso sorde rispetto alle esigenze di una categoria fragile

BARI - Un cinquantina di disabili hanno cominciato questa mattina alle 9 una protesta sul lungomare Nazario Sauro di Bari, davanti alla presidenza della Regione Puglia, contro «le lungaggini delle autorità sanitarie, spesso sorde rispetto alle esigenze di una categoria fragile». "Chiediamo - hanno spiegato i manifestanti - come già fatto nei tavoli istituzionali di competenza, risposte urgenti ed adeguate sull'attuale disciplina in materia di consegna di ausili, progetti per la vita indipendente, assegni di cura e assistenza infermieristica domiciliare». Uno dei temi al centro della protesta di oggi riguarda l’assistenza protesica: i disabili denunciano «troppa burocrazia, tempi lunghi e scarsa assistenza». I manifestanti hanno bloccato il lungomare, creando disagi alla viabilità, per chiedere di essere ricevuti dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. Sono 13 le associazioni che hanno partecipato alla manifestazione. 

L'INCONTRO - L’Asl Bari, nell’ottica della definizione di un listino unico regionale, si uniformerà alle modalità di acquisizione degli ausili protesici attualmente in uso nelle altre Asl della Regione Puglia. E’ l’esito dell’incontro che si è svolto oggi nella sede della Presidenza regionale, tra una delegazione delle associazioni dei disabili che hanno protestato sul lungomare di Bari, il presidente Michele Emiliano, l’assessore al Welfare Rosa Barone, il direttore del dipartimento Welfare Valentina Romano e il direttore generale della Asl Bari, Antonio Sanguedolce. Il presidente Emiliano ha preso l’impegno a inserire nel tavolo tecnico regionale sugli ausili protesici un rappresentante delle associazioni delle persone con disabilità. Sul tema dell’assistenza domiciliare, inoltre, l’Asl di Bari si è impegnata sull'ampliamento delle unità infermieristiche dedicate all’assistenza, con priorità ai casi più gravi. Si è stabilito anche che non sussisterà obbligo di permanenza nel domicilio dell’assistito del caregiver in presenza degli operatori in assistenza domiciliare integrata. Con riferimento ai progetti di vita indipendente, il Dipartimento si è impegnato ad individuare soluzioni per facilitare l’accesso all’avviso pubblico, attraverso soluzioni che consentano di garantire un pagamento dilazionato da parte degli Ambiti territoriali, con presentazione di rendicontazione.
«Le associazioni delle persone con disabilità - spiega Barone - sanno che siamo aperti al dialogo per migliorare le misure regionali, in modo da risolvere le criticità. Quello di oggi è stato un ulteriore momento del confronto costante che ho instaurato sin dal mio arrivo in assessorato assieme agli uffici. Siamo consapevoli che possiamo e dobbiamo migliorare, per questo abbiamo istituito il tavolo per le disabilità e stiamo lavorando al prossimo piano regionale delle politiche sociali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie