Giovedì 23 Maggio 2019 | 20:51

NEWS DALLA SEZIONE

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl candidato
Comunali, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

Comunali Bari, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

 
MateraSanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 
PotenzaStatale 653
Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

 
BatLa sentenza
Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

 
BrindisiNel brindisino
Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

 
Tarantonel tarantino
Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

 
LecceSenza lavoro
Povertà: a Lecce aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

Povertà: aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

 
FoggiaLo studio
Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

 

i più letti

A S.Ferdinando di Puglia

Cinque incendi dal 2016 a oggi: arrestato piromane seriale

Nicola Capacchione, 28 anni, ha incendiato tre autovetture e due locali pubblici, tra cui un chiosco nel centro città

Cinque incendi dolosi dall'aprile 2016 a oggi, 3 macchine e due locali distrutti: un piromane seriale, Nicola Capacchione, 28 anni, pregiudicato, è finito ai domiciliari a San Ferdinando di Puglia (Bt). Solo nel 2018, il ragazzo ha appiccato tre incendi. Le indagini dei carabinieri si sono basate sulla visione di ore e ore di filmati registrati dalle telecamere di videosorveglianza. In particolare il 7 febbraio scorso, Capacchione ha incendiato un chiosco nel centro della città, cospargendo la struttura in legno di liquido infiammabile e dandole fuoco, e si sospettava che dietro il gesto ci fossero interessi criminali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400