Martedì 11 Dicembre 2018 | 19:11

il concerto

È il giorno di Vasco a Bari e il popolo del Komandante affolla lo stadio

Da giorni le due date di sabato 16 e domenica 17 sono esaurite con 100mila fan che occuperanno ogni posto disponibile

Si sono accampati per giorni fuori dallo stadio San Nicola di Bari, con le tende hanno sfidato la pioggia che fino a stanotte ha allagato interi quartieri e reso impraticabili le strade, tutto per una serata con Vasco e la sua musica. A poche ore dal concerto evento a migliaia si sono messi in fila per entrare, i cancelli si sono aperti alle 15.30 e il concerto comincerà intorno alle 21.
Da giorni le due date di sabato 16 e domenica 17 sono praticamente esaurite, con 100mila fan che occuperanno ogni posto disponibile nelle due date. 
E Vasco torna nella sua amata Puglia, che il Komandante ha eletto da anni come il suo buen retiro, dove arriverà più carico che mai.

Mentre il sole è tornato a scaldare la città dopo il nubifragio di ieri, quindi, sta per abbattersi su Bari la tempesta rock di Vasco Rossi.

Il nome del rocker di Zocca è ovunque, sulle bandane, sulle maglie dei fan che hanno il sorriso stampato sulla bocca, e sugli striscioni che stanno colorando ogni angolo del San Nicola.

Lo show durerà due ore e mezza per una trentina di successi selezionati dall’infinita rosa di brani con cui Vasco ha emozionato diverse generazioni nei suoi 41 anni di fronte del palco. Anniversario importante anche per il suo primo album 'Ma cosa vuoi che sia una canzonè, che ha compiuto 40 anni in questi giorni, e che contiene il brano 'Ciaò, in questo tour eseguito per la prima volta in versione strumentale, al pianoforte da Beatrice Antolini. A far vibrare le casse per primo sarà 'Cosa succede in città', scritto nel 1985, e qui rivisitato in chiave 'metal industrial' come 'Fegato spappolato'.

Una delle parole d’ordine di quello che è stato già definito il 'concerto perfetto', è sperimentare. Perché come dice Vasco i cambiamenti «è bello rischiarli sul palco, una scommessa ogni volta, e poi vedere l’effetto che fa...».

Chi vorrà potrà rivivere alcuni momenti del concerto attraverso le nostre storie sul profilo Instagram della Gazzetta, a cura di Bianca Chiariatti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400