Cerca

Lunedì 19 Febbraio 2018 | 13:13

MILANO

Cresce interesse giovani per il dialetto

Secondo uno studio dei Baci Perugina

Cresce interesse giovani per il dialetto

MILANO, 20 NOV - Il dialetto torna ad andare di moda tra i giovani: sei su dieci dicono di utilizzarlo "abitualmente" e si dicono "incuriositi" da quello di altre regioni. Lo ha accertato uno studio di Baci Perugina commissionato per il lancio di una edizione speciale di "Parla come...Baci", per la quale i famosi cioccolatini conterranno frasi in dialetto. L'indagine è stata condotta su 3.500 italiani di età compresa tra i 18 e i 65 anni, ai quali è stato chiesto che ruolo abbia il dialetto della loro vita. Il 67% degli "incuriositi dal dialetto" hanno detto di volerlo imparare "per rafforzare il legame con la propria famiglia", e il 72% si è detto "incuriosito" dai dialetti di altre regioni. Secondo lo studio, sono dieci le espressioni dialettali più apprezzate dagli italiani: "Jamm bell" (napoletano), "Daje" (romano), "Camurria" (siciliano), "Va a ciapà i ratt" (milanese), "Belin" (genovese), "Gimo cocchi" (perugino), "Mo" (pugliese), "Magna e tasi" (veneto), "Fuma c'anduma" (piemontese) e "mi garba" (toscano).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione