Giovedì 29 Settembre 2022 | 23:37

In Puglia e Basilicata

Lanciati anche bottiglie e petardi

Circo Massimo a Roma: Forza Nuova e ultrà, disordini e tensione

Disordini alla manifestazione di Forza Nuova e gruppi di ultrà al Circo Massimo a Roma con lanci di oggetti e fumogeni

06 Giugno 2020

GdM.TV (video Facebook)

ROMA - Disordini alla manifestazione di Forza Nuova e gruppi di ultrà al Circo Massimo a Roma con lanci di oggetti e fumogeni. I manifestanti hanno lanciato bottiglie di vetro e altri oggetti contro giornalisti e forze dell’ordine in tenuta anti sommossa. I disordini sono durati diversi minuti poi i partecipanti hanno indietreggiato e stanno ora scendendo all’interno del Circo Massimo. La tensione è salita perché un manifestante stava rilasciando dichiarazioni ai cronisti. Prima la lite tra alcuni partecipanti al sit-in e poi è scattato il lancio di oggetto contro i giornalisti e le forze dell’ordine.

Ancora tensioni alla manifestazione di Forza Nuova e gruppi ultrà a Circo Massimo a Roma. Dopo i primi disordini ci sono nuove tensioni tra gruppi di manifestanti che si stanno avvicinando nuovamente verso le forze dell’ordine in tenuta anti-sommossa e ai giornalisti. «Venite qua state rovinando tutto» dice un manifestante al megafono invitandoli a rientrare all’interno di Circo Massimo. La polizia ha schierato anche un mezzo idrante.

Ancora lanci di oggetti, bottiglie e petardi a Circo Massimo a Roma durante la manifestazione di Forza Nuova e gruppi ultrà. Alcuni gruppi si sono inseguiti lanciandosi fumogeni e aste delle bandiere e hanno cercato di dirigersi verso il roseto comunale, ma sono stati contenuti dalle forze dell’ordine. Tra i cori intonati durante la manifestazione anche «duce, duce». A causa dei fumogeni sta bruciando anche una porzione di prato su un lato di Circo Massimo.

Sarebbero 8 al momento i fermati per i disordini avvenuti durante la manifestazione di Forza Nuova e gruppi ultrà a Circo Massimo. Secondo quanto si è appreso, loro posizione è ora al vaglio.

«Andatevene tutti». A dirlo un manifestante dal palco della manifestazione di Circo Massimo. «Ministri, dove eravate, dove siete stati in questi mesi? Siamo venuti qui per fare questa domanda - ha aggiunto -. Abbiamo visto la politica non dare risposte al popolo e andare andare avanti e indietro da Bruxelles con il cappello in mano».

Inno nazionale e qualche saluto romano alla manifestazione indetta a Circo Massimo a Roma da Forza Nuova e dai «Ragazzi d’Italia» a cui hanno aderito anche gruppi ultrà. In piazza anche bandiere tricolore e sono stati accesi fumogeni colorati. Tutta la zona è blindata dalle forze dell’ordine. Molti manifestanti indossano la maglietta bianca, altri mascherine scure e cappucci. In piazza anche il leader di Forza Nuova, Roberto Fiore.

Stanno lasciando Circo Massimo a Roma i manifestanti che hanno partecipato alla protesta caratterizzata solo dai disordini. Alla spicciolata i partecipanti stanno lasciando la zona, ancora presidiata dalle forze dell’ordine. Il sit-in, autorizzato fino alle 18.30, è terminato prima del previsto ed era stato annunciato come una manifestazione contro «contro la crisi legata al Covid 19. Per la ripresa del Paese». «Siamo semplicemente uniti nell'intento di far sentire la nostra voce, di urlare a questo governo che siamo pronti a scendere in piazza fianco a fianco di chi ha bisogno, dei più deboli, di chi non sa più come fare per mettere un piatto in tavola ai propri figli», aveva annunciato ieri il movimento «I ragazzi d’Italia» sulla pagina Fb «Dalle curve alle piazze».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725