Venerdì 10 Aprile 2020 | 08:53

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

Il video-commento

Viterbese-Bari, pareggio 1-1 per i galletti

BARI - Pareggio fuori casa per il Bari di Vincenzo Vivarini ospite  della Viterbese di Nicola Antonio Calabro nella 21 giornata del Girone C di Serie C. Allo stadio Enrico Rocchi di Viterbo, per il match contro i laziali, i biancorossi hanno scelto il 4-3-1-2. In difesa, è rientrato dalla squalifica il capitano Di Cesare, ricomponendo così la coppia centrale con Sabbione. Dopo solo 5 minuti, arriva la doccia fredda della rete della Viterbese  con Bensaja che trova il destro giusto su una palla vagante al limite dell'area barese. Frattali in tuffo non intercetta.

Al 17' Bari vicino al pareggio. Dagli sviluppi del corner, Antenucci serve l'assist aereo, ma Sabbione manca la zampata vincente. Al 24', incece, laziali vicino al raddoppio: Frattali salva il Bari uscendo in chiusura su Molinaro diretto a rete.

Il pareggio dei biancorossi arriva, invece, all'inuizio della ripresa: al 50', infatti, D'Ursi in mezza rovesciata pareggia i conti sfruttando al meglio un cross da destra di Simeri. Secondo gol stagionale per l'ex Catanzaro. 

SCIOPERO CONTRO NORME ANTI-TAMBURI - I seguaci della Nord, gruppo leader della curva del Bari, hanno diffuso una nota per annunciare uno sciopero del tifo di 15 minuti per la gara con la Viterbese, contro le norme che a loro avviso restringono gli spazi di libera espressione del sostegno ai propri colori sociali: «Ancora una volta - scrivono - siamo vittime di come la folle applicazione di norme liberticide senza senso stiano uccidendo la libertà d’espressione negli stadi. Dopo un Inter-Genoa in cui sono stati risparmiati addirittura gli abituali sfottò, qualcuno ha ritenuto di vietare megafoni e tamburi per l’incontro con l’Atalanta. Motivo? Utilizzo inappropriato dell’impianto audio. Premesso che un utilizzo inappropriato dell’impianto audio non dovrebbe avere a che vedere coi tamburi, la domanda è: quale utilizzo inappropriato sarebbe stato fatto?». "Oggi ci asterremo dal tifo per i primi 15 minuti. Quindici minuti per invitare lo stadio e la società ad una riflessione su come certe norme inserite in «regolamento da stadio» e «codice etico» non siano altro che opportunità di sperimentazioni sulla pelle dei tifosi per estirparne l’anima più pura e appassionata, quella del tifo organizzato». La conclusione della nota dei Seguaci della nord: «La nostra protesta è un invito anche alle istituzioni del calcio e della politica perché rivedano quantomeno «i modi» per l’applicazione di norme la cui discrezionalità stravolge la normale fruizione degli impianti»

LA REPLICA DELLA CURVA NORD - «Ci teniamo a precisare che a Viterbo non c’è stata nessuna forma di protesta nei confronti delle norme “anti-tamburo”. Al contrario, abbiamo sostenuto i biancorossi, come sempre, dal primo all’ultimo minuto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

«Museo del Bari» mette le maglie all’asta

«Museo del Bari» mette le maglie all’asta

 
Biancorossi, Laribi: «Dispiace per fine torneo, ma prima la salute»

Biancorossi, Laribi: «Dispiace per fine torneo, ma prim...

 
Lorenzo Amoruso è stato capitano dei Rangers

Amoruso «spegne» il pallone, giocare sarebbe una follia

 
Il magico aprile del Bari di Klas

Il magico aprile del Bari di Klas

 
Bari calcio, video di ex giocatori biancorossi per aiutare chi ha bisogno

Bari calcio, video di ex giocatori biancorossi per aiut...

 
Pillon: «Il Bari è una corazzatanon abbia paura dei playoff»

Pillon: «Il Bari è una corazzata, non abbia paura dei p...

 
Comune Bari stanzia 3,6mln per manutenzione stadio San Nicola

Comune Bari stanzia 3,6mln per manutenzione stadio San ...

 
Coronavirus, tifosi Bari lanciano una colletta alimentare

Coronavirus, tifosi Bari lanciano una colletta alimenta...