Lunedì 23 Novembre 2020 | 23:54

NEWS DALLA SEZIONE

L'emergenza sanitaria
Coronavirus, 150 nuove Usca pronte a partire in Puglia

Coronavirus, 150 nuove Usca pronte a partire in Puglia

 
Ospite a Otto e Mezzo
Covid 19, Conte : «Riapriremo scuole prima di Natale, ma no a vacanze sulla neve»

Covid 19, Conte : «Scuole aperte prima di Natale, ma no a vacanze sulla neve»

 
Il caso
Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito

Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito FOTO

 
Il caso
Processo ex Ilva, uno dei pm è positivo al Covid ma si avanti

Processo ex Ilva, uno dei pm è positivo al Covid ma si avanti

 
A Barletta
Natale al tempo del Covid 19, Boccia: «Con 700 morti al giorno è fuori luogo parlare di cenoni»

Natale col Covid, Boccia: «Con 700 morti al giorno fuori luogo parlare di cenoni. Aree provinciali? Non cambia»

 
Tennis
Pellegrino sfata un tabù in Puglia si può volare

Pellegrino sfata un tabù in Puglia si può volare

 
Il bollettino nazionale
Coronavirus Italia, 22.930 nuovi casi e 630 morti nelle ultime 24 ore

Coronavirus Italia, 22.930 nuovi casi e 630 morti nelle ultime 24 ore

 
emergenza coronavirus
Individuati «Covid hotel» in Puglia per 217 posti: strutture assenti nella BAT e nel Tarantino

Individuati «Covid hotel» in Puglia per 217 posti: strutture assenti nella BAT e nel Tarantino

 
La decisione
Bari, assolto ex amministratore unico Adp da accusa di truffa: «il fatto non sussiste»

Bari, Tribunale assolve ex amministratore unico Adp da truffa: «Fatto non sussiste»

 
dati regionali
Covid in Puglia, giornata nera: 40 morti e 980 nuovi casi (25% sui test). Foggia e Bat in crisi

Covid in Puglia, giornata nera: 40 morti e 980 nuovi casi (25% sui test). Intensive al 42%. Barletta, finiti posti al cimitero

 
dati regionali
Covid in Basilicata, 281 nuovi positivi su circa 2mila test durante il week end e altri 4 decessiA Matera tamponi drive in con la Marina

Covid Basilicata, + 281 positivi su circa 2mila test durante week end e + 4 decessi. A Matera tamponi drive in con la Marina

 

Il Biancorosso

SERIE C
Casertana-Bari 0-2: i biancorossi si rialzano dopo il ko con la Ternana

Casertana-Bari 0-2: i biancorossi si rialzano dopo il ko con la Ternana

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Covid 19, positiva addetta ai pasti: chiusa scuola dell'infanzia a Lecce

Covid 19, positiva addetta ai pasti: chiusa scuola dell'infanzia a Lecce

 
BariIl caso
Covid, rientra l'allarme in casa di riposo ad Alberobello: ora solo 1 positivo

Covid, rientra l'allarme in casa di riposo ad Alberobello: ora solo 1 positivo

 
FoggiaIl caso
Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito

Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito FOTO

 
TarantoL'evento
Vela, sarà Taranto a ospitare la prima tappa europea della SailGP 2021

Vela, sarà Taranto a ospitare la prima tappa europea della SailGP 2021

 
BatA Barletta
Natale al tempo del Covid 19, Boccia: «Con 700 morti al giorno è fuori luogo parlare di cenoni»

Natale col Covid, Boccia: «Con 700 morti al giorno fuori luogo parlare di cenoni. Aree provinciali? Non cambia»

 
PotenzaIl caso
Potenza, i pilomat «vandalizzati» costano cari al Comune

Potenza, i pilomat «vandalizzati» costano cari al Comune

 
BrindisiVita amministrativa
Brindisi, bufera al Comune: sul bilancio Forza Itala e il Pd ai ferri corti

Brindisi, bufera al Comune: sul bilancio Forza Itala e il Pd ai ferri corti

 
Potenzadati regionali
Covid in Basilicata, 281 nuovi positivi su circa 2mila test durante il week end e altri 4 decessiA Matera tamponi drive in con la Marina

Covid Basilicata, + 281 positivi su circa 2mila test durante week end e + 4 decessi. A Matera tamponi drive in con la Marina

 

i più letti

La decisione dopo il dpcm

Covid 19, a Bari 641 positivi. Decaro: «Troppi assembramenti? Pronti a chiusure mirate»

È quanto ha stabilito il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica convocato lunedì 19 ottobre in prefettura a Bari, su richiesta del sindaco e presidente nazionale dell'Anci, Antonio Decaro che ha anche tirato una frecciatina al governo

BARI - Dopo l'entrata in vigore del nuovo Dpcm il sindaco Antonio Decaro avverte i cittadini con una diretta Facebook: «In caso di assembramento abbiamo già individuato delle mini zone rosse da tenere sotto controllo nella città di Bari. Dopo le 21 siamo pronti a chiudere i luoghi principali della movida in particolare: Bari Vecchia, la zona dell'Umbertino e Poggiofranco». La decisione è nata in accordo con Asl e comitato provinciale per l’ordine pubblico. Decaro ha già firmato una ordinanza di chiusura di alcune zone della città dove c'è il rischio di assembramenti, come disposto dall’ultimo Dpcm sulla norme anti-Covid.

Ecco le strade che potrebbero essere soggette alla chiusura: sono state individuate tre aree in altrettanti quartieri della città, nel centro storico (piazza Mercantile, piazza Ferrarese, via Manfredi, il primo tratto di via Venezia fino al Fortino), nel quartiere Poggiofranco (via Pappacena, via Caccuri e la piazzetta tra le due strade) e nella zona della movida nel rione Madonnella, il cosiddetto Umbertino (via Cognetti, via Brescia, un pezzo di via de Niccolò, via Bozzi, largo Giordano Bruno, largo Giannella, piazza Diaz, molo San Nicola). Vietata quindi la sosta: sarà consentito, invece, transitare per andare a casa propria, di parenti e amici, nonché raggiungere i locali per cenare al tavolo.

E sui controlli in città aggiunge: «Non chiedete ai sindaci i controlli perché, come ha confermato il presidente del Consiglio Conte, i controlli li fanno il prefetto e il questore». Lo ha detto il sindaco di Bari e presidente dell’Anci, Antonio Decaro, spiegando i contenuti del nuovo Dpcm con le regole anti-Covid relative alla possibilità di disporre il coprifuoco in alcune zone della città. «Il decreto - spiega Decaro - prevede che i sindaci possano individuare aree da chiudere, dove non si può sostare e si può solo transitare per raggiungere un locale o la propria abitazione, ma il controllo su quelle aree non lo fanno i sindaci, perché non hanno competenza sull'ordine pubblico, che spetta invece a prefetto e questore attraverso le forze dell’ordine». «In questo momento - ha spiegato il sindaco Decaro - il Questore di Bari sta facendo una riunione tecnica con le forze dell’ordine per stabilire già da stasera, dalle 21, come effettuare i controlli nelle aree individuate in maniera sperimentale».

Decaro poi fa dei chiarimenti in merito alla controversia sul Dpcm:«Al di là delle polemiche con il Governo, oggi poi c'è stato un chiarimento con il presidente del Consiglio dei ministri e con il ministro dell’Interno». Lo ha detto il sindaco di Bari e presidente dell’Anci, Antonio Decaro in diretta su Facebook, con riferimento alla norma sul coprifuoco che coinvolge i sindaci. «Noi sindaci - ha ribadito Decaro - siamo stati tenuti all’oscuro di una norma che impattava direttamente sulla responsabilità dei sindaci. È stato uno sgarbo istituzionale, sembrava un modo per scaricare sui sindaci la responsabilità» delle chiusure.

«Stanotte hanno cambiato il decreto, cancellando la parola sindaci, ma poi non si capiva chi doveva prendere il provvedimento. Siccome noi sindaci siamo abituati a prenderci le nostre responsabilità, e serviamo lo Stato con disciplina e onore, questa responsabilità ce la prendiamo noi». «Noi quella responsabilità ce la prendiamo tutta - ha continuato Decaro - , motivo per il quale io già stamattina ho preparato l'ordinanza, individuando le aree che già stavamo controllando dal periodo estivo».

641 POSITIVI A BARI - «A Bari ci sono attualmente 641 positivi. L’appello ancora una volta è al senso di responsabilità di ciascuno», ha sottolineato Decaro in una diretta facebook dedicata alle novità normative sulle regole anti-Covid. «Bisogna usare la mascherina, mantenere le distanze, igienizzarsi le mani, incontrarsi solo se necessario - ha ricordato Decaro -, nella speranza che rispettando tutti le prescrizioni si possa abbassare la curva del contagio ed evitare un’emergenza sanitaria». "Diamoci una mano - ha concluso il sindaco - altrimenti piano piano il Governo aumenterà le restrizioni e rischiamo di trovarci tra non molto tempo in una situazione di chiusura totale dalla quale il Paese dal punto di vista economico non si rialza più».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie