Venerdì 03 Luglio 2020 | 20:55

NEWS DALLA SEZIONE

Il video
Bari, incivili festeggiano a Largo Giannella: all'alba i resti del degrado

Bari, incivili festeggiano a Largo Giannella: all'alba i resti del degrado

 
operazione della polstrada
Taranto, falsa nazionalizzazione auto estere: 8 arresti

Taranto, falsa nazionalizzazione auto estere: 8 arresti

 
Operazione BEAGLE BOYS
Matera, furti nei Municipi di Basilicata e Puglia: 6 arresti

Matera, furti nei Municipi di Basilicata e Puglia: 6 arresti

 
Rilasciato in mare
Manfredonia, piccolo squalo si impiglia nella rete: salvato dai pescatori

Manfredonia, piccolo squalo si impiglia nella rete: salvato dai pescatori

 
Lo spot
FASANO

La bellezza di Fasano in 90 secondi: il turismo a diversa velocità

 
operazione dei cc
Foggia, i braccianti lavoravano anche per 3 euro all'ora: arrestato imprenditore

Foggia, i braccianti lavoravano anche per 3 euro all'ora: arrestato imprenditore, fatturava 6mln l'anno

 
Musica
In rete il videoclip “Un’altra estate”, nuovo singolo del tarantino Diodato

In rete il videoclip di «Un’altra estate», nuovo singolo del tarantino Diodato

 
L'idea
Bari, prove di convivialità post Covid 19: a Madonnella la piazza è verticale

Bari, prove di convivialità post Covid 19: a Madonnella la piazza è verticale

 
Il video
Marina di Pisticci, vicino la riva spunta un delfino: i salti a due passi dai bagnanti

Marina di Pisticci, vicino la riva spunta un delfino: i salti a due passi dai bagnanti

 
le dichiarazioni
Fitto su rifiuti: in Puglia tasse tra le più alte d’Italia. Sanità: disastro territorio

Fitto su rifiuti: in Puglia tasse tra le più alte d’Italia. Sanità: disastro territorio

 
verso il voto
Regionali 2020, la presentazione di Fitto a Bari: Berlusconi lo chiama in diretta

Regionali, presentazione Fitto a Bari: «Uniti per campagna elettorale». Berlusconi lo chiama in diretta VD

 

Il Biancorosso

calcio
Bari, Laribi carica i biancorossi: «Pronti a scrivere un pezzo di storia»

Bari, Laribi carica i biancorossi: «Pronti a scrivere un pezzo di storia»

 

NEWS DALLE PROVINCE

GdM.TVIl video
Bari, incivili festeggiano a Largo Giannella: all'alba i resti del degrado

Bari, incivili festeggiano a Largo Giannella: all'alba i resti del degrado

 
LecceEmergenza nel territorio
Le campagne in balìa delle bande. Maxi-furto sventato in extremis

Salento, le campagne in balìa delle bande: maxi-furto sventato in extremis

 
FoggiaIl salvataggio
Tartaruga in difficoltà perde uova in mare: visitata nel centro di Manfredonia

Tartaruga in difficoltà perde uova in mare: visitata nel centro di Manfredonia

 
MateraIl caso
Matera, minaccia di morte la moglie poi va in questura con un taglierino: arrestato

Matera, minaccia di morte la moglie poi va in questura con un taglierino: arrestato

 
Potenzasicurezza
Potenza, Tempa Rossa: «risultati analisi non concordanti»

Potenza, Tempa Rossa: «Risultati analisi non concordanti»

 
Tarantofase3
Taranto, uffici comunali: pronta ordinanza per riaprirli al pubblico

Taranto, uffici comunali: pronta ordinanza per riaprirli al pubblico

 
Brindisinel brindisino
Fasano, sparò all'interno di un bar arrestato 32enne: era ricercato anche per traffico di droga

Fasano, sparò all'interno di un bar arrestato 32enne: era ricercato anche per traffico di droga

 
Batfase 3
Asl BAT, dopo 4 mesi accesso controllato negli ospedali

Asl BAT, dopo 4 mesi accesso controllato negli ospedali

 

i più letti

l'iniziativa

Bari, flash mob degli infermieri: «Non vogliamo tornare invisibili»

Si sono ritrovati ieri in piazza del Ferrarese per ricordare i colleghi deceduti a causa del Covid-19 ma, anche, per rivendicare alcune legittime richieste, riguardanti la professione, alle istituzioni

BARI - Continua la mobilitazione della organizzazione sindacale NurSind, sindacato maggiormente rappresentativo delle professioni infemieristiche.

E’ uno tsunami che sta attraversando lo stivale, è l’onda travolgente del NurSind, che dal 20 maggio, città per città, manifesta nella piazze per dire no all’Invisibilità, per dire alle Istituzioni che dopo aver applaudito gli «eroi» oggi non vengano dimenticati, respinti nel precedente oblio, fatto di diritti negati e mortificazioni. Ieri è stata la volta della Puglia. Un flash mob è stato organizzato in piazza del Ferrarese a Bari.

Infermieri provenienti da tutta la regione Puglia si sono ritrovati per ricordare i colleghi deceduti a causa dell’epidemia e per avanzare e rivendicare alcune legittime richieste, riguardanti la professione, alle istituzioni.

«Il primo motivo per cui oggi siamo qui - hanno spiegato - è perché lo dobbiamo ai colleghi deceduti a causa del Covid-19. Vittime del dovere, vittime della negligenza e della noncuranza. I loro nomi per noi sono e saranno un segno indelebile d’ora in poi e per sempre. Idealmente i loro nomi saranno sempre i primi firmatari di ogni legittima rivendicazione degli infermieri. Se oggi siamo qui, è perché siamo stanchi e indignati.

Se oggi siamo qui, è perché continuiamo a lavorare con turni massacranti, senza gratificazioni, senza protezioni, talvolta come bestie. Siamo qui, per ribadire che vogliamo curare le persone con il giusto personale, giusti mezzi, non arrangiandoci continuamente, mettendo a rischio noi stessi e soprattutto i pazienti.

Siamo qui, perchè urge assumere infermieri sia dentro le aziende ospedaliere che nel territorio. Perchè siano coerentemente incrementate le dotazioni organiche per gli infermieri e gli OSS. Da un giorno con l’altro siamo stati catapultati nell’inferno Covid. Non possiamo fare finta che nulla sia accaduto».

Ma è proprio per non rendere vano il sacrificio degli infermieri che il Nursind rilancia le priorità da tradurre subito in atti concreti: dalla necessità di un ambiente di lavoro salubre a quella di un giusto salario e una sola voce: «Non vogliamo tornare invisibili».
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie