Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 06:07

NEWS DALLA SEZIONE

In meno di 24 ore
Ex Ilva, arrivano le prime 600 firme per l'esposto contro emissioni

Ex Ilva, arrivano le prime 600 firme per l'esposto contro emissioni

 
Atto vandalico
Taranto, danneggiano il monumento ai caduti: è caccia ai vandali

Taranto, danneggiano il Monumento ai Caduti: è caccia ai vandali

 
Il caso
Taranto, organizzavano rapine in posta e gioiellerie: arrestata banda

Taranto, rapinavano uffici postali e gioiellerie: fermati in due

 
Contestato il piano della Regione
Taranto, inceneritore dell'Amiu: il Comune fa ricorso

Taranto, inceneritore dell'Amiu: il Comune fa ricorso

 
Suicidio sospetto
Martina Franca, trovato impiccato a un albero. La moglie al pm: «Lo hanno ucciso»

Martina Franca, trovato impiccato a un albero. La moglie al pm: «Lo hanno ucciso»

 
L'episodio
Si lasciano e le porta via il cane: carcere e multa

Si lasciano e le porta via il cane: carcere e multa

 
Dopo appostamento dei cc
Hashish e marijuana nella camera da letto, 3 arresti a Taranto

Hashish e marijuana nella camera da letto, 3 arresti a Taranto

 
La denuncia
Ex Ilva: da domenica raccolta di firme per esposto contro Arcelor Mittal

Ex Ilva: da domenica raccolta di firme per esposto contro Arcelor Mittal

 
A Manduria
Taranto, nascondeva in casa pistole e munizioni: arrestato

Taranto, nascondeva in casa pistole e munizioni: arrestato

 
Arresti a Taranto
Gestivano prostitute dal carcere in Francia: vicino alla banda anche sacerdote

Gestivano prostitute da carcere in Francia: vicino a banda anche un prete

 
Nel Tarantino
Massafra, picchia la madre per 8 anni, arrestato 26enne

Massafra, picchia la madre per 8 anni, arrestato 26enne

 

formazione

Da Taranto a Bilbao
generazione «Erasmus»

La «Renato Moro» unica scuola d'Italia nel progetto comunitario placet della comunità europea

Da Taranto a Bilbao generazione «Erasmus»

di Maristella Massari

A Taranto l’Erasmus è arrivato ben prima dell’università per gli studenti della scuola primaria e secondaria «Renato Moro». L’istituto comprensivo, diretto da Loredana Bucci, ha presentato un progetto in ambito comunitario che è stato valutato con il massimo del punteggio tra tutti quelli inviati dalle scuole di ogni regione d’Italia, aggiudicandosi l’ambito riconoscimento.

Quattro le scuole selezionate in tutta Europa: la Renato Moro di Taranto, appunto, la Gilwern Primary School in Galles, il Colegio Del Sagrado Corazon En Bermeo di Bilbao e la Angel Kanchev in Bulgaria.

Preparati adeguatamente, un gruppo di dieci studenti tarantini, di prima e seconda media, ha trascorso una settimana nei Paesi Baschi. I ragazzi, che parlano la lingua inglese in maniera piuttosto fluente, sono stati ospitati in famiglia. Ognuno di loro è stato «assegnato» ad una famiglia diversa ed ha trascorso il periodo di studio quasi «alla pari».

«Il progetto, denominato Green in Europe - ha spiegato il dirigente scolastico Loredana Bucci -, nasce dal bisogno di scambiare e divulgare, tra docenti della scuola primaria e secondaria di primo grado dei diversi paesi della Comunità Europea, buone prassi che sviluppino e diffondano iniziative didattiche per far acquisire agli allievi competenze e conoscenze fondamentali, uno spirito imprenditoriale ed un comportamento rispettoso dell’ambiente. I ragazzi conosceranno e confronteranno le buone prassi adottate dagli altri paesi partner in materia di stili di vita ecosostenibili. Inoltre i giovani studenti saranno guidati a produrre idee imprenditoriali per «esportare» oppure «importare» lo stile di vita sano ed ecocompatibile che nel paese del partenariato risulta efficace oppure innovativo. Così - spiega la preside - si allenano futuri cittadini d’Europa, a pensare e a progettare anche una Green Economy, ossia dei futuri sistemi di produzione e consumo basati su un utilizzo sostenibile delle risorse e una riduzione degli impatti negativi sull’ambiente».

Lo sviluppo e il coordinamento del progetto realizzato dalla «Renato Moro», che ha ottenuto il massimo dei punteggi assegnati dalla Comunità Europea, ha visto impegnati i docenti Assunta Carbone, Luca Battista, Gabriella Morgese e Michela Leandro, sotto la supervisione della dirigente Loredana Bucci. Le famiglie degli studenti hanno collaborato con la scuola dando anche la loro disponibilità ad ospitare i ragazzi della scuola bulgara che a breve verranno a Taranto per la loro settimana di scambio culturale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400