Martedì 28 Giugno 2022 | 11:48

In Puglia e Basilicata

Cronaca

Taranto: pesca oloturie, 23 indagati per disastro ambientale

Taranto: pesca oluturie, 23 indagati per disastro ambientale

Conclusa l’inchiesta condotta dai militari della Capitaneria di porto e ribattezzata «Kalimera»

22 Maggio 2022

Francesco Casula

TARANTO - Si è chiusa con 23 indagati l’inchiesta sulla pesca di oloturie che avrebbe causato secondo la procura di Taranto un nuovo disastro ambientale nei mari di Taranto. È stato il pubblico ministero Mariano Buccoliero a firmare nei giorni scorsi l’avviso di conclusione dell’inchiesta condotta dai militari della Capitaneria di porto e ribattezzata «Kalimera»: a novembre 2021, gli investigatori della Marina arrestarono 17 persone, tutte finite ai domiciliari. Per la gran parte di loro le accuse erano di aver costituito una vera e propria associazione a delinquere che nel giro di pochi anni aveva asportato dalle acque ioniche tonnellate di esemplari di oloturie tanto che causare «un grave danno alla biodiversità presente nei tratti di mare interessati, nonché l’alterazione grave ed irreversibile dell’ecosistema marino».

CONTINUA A LEGGERE SULL'EDIZIONE CARTACEA O SULLA NOSTRA DIGITAL EDITION

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725