Venerdì 25 Giugno 2021 | 03:18

NEWS DALLA SEZIONE

sanità
Taranto, asportato tumore al rene con crioablazione

Taranto, asportato tumore al rene con crioablazione

 
Il caso
Taranto, bypass alla linea elettrica nel condominio: cinque denunce

Taranto, bypass alla linea elettrica nel condominio: cinque denunce

 
Il caso
Ex Ilva, il vescovo Taranto:«Non demandare alla giustizia una questione politica»

Ex Ilva, il vescovo di Taranto:«Trovare una soluzione rispettando la salute»

 
Taranto, malori tra gli edili nel cantiere dell'ospedale San Cataldo

Taranto, malori tra gli edili nel cantiere dell'ospedale San Cataldo - L'azienda: «Un solo colpo di calore, situazione sotto controllo»

 
La protesta
Ex Ilva, sit-in degli ambientalisti, sulle t-shirt lo slogan: «I bimbi Taranto vogliono vivere»

Ex Ilva, sit-in degli ambientalisti, sulle t-shirt lo slogan: «I bimbi Taranto vogliono vivere». Sindacati: «Cig non idonea, presidio il 2 luglio»

 
Il caso
Ex Ilva: a Potenza l'avvocato Amara parla con i pm

Ex Ilva: a Potenza l'avvocato Amara parla con i pm

 
Il virus
Covid in Puglia, preoccupazione tra i detenuti: salgono a 40 i contagi nel carcere di Taranto

Covid in Puglia, preoccupazione tra i detenuti: salgono a 40 i contagi nel carcere di Taranto

 
Pianeta blu
Taranto, al via progetto BioTourS per la ricerca dei delfini nel mar Adriatico

Taranto, al via progetto BioTourS per la ricerca dei delfini nel mar Adriatico

 
Il blitz
Statte, droga nel mobile della cucina: arrestato

Statte, droga nel mobile della cucina: arrestato

 
Il fatto
Taranto, Bus in fiamme ai Tamburi

Taranto, bus in fiamme ai Tamburi

 
Il nodo del siderurgico
Ex Ilva di Taranto, il sindaco chiede al Governo un accordo di programma

Ex Ilva di Taranto, il sindaco chiede al Governo un accordo di programma

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari e il mercato: Polito studia una serie di mosse

Bari e il mercato: Polito studia una serie di mosse

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceL'allarme
Lecce, due vigili del fuoco ricoverati dopo gli incendi nel Magliese

Lecce, due vigili del fuoco ricoverati dopo gli incendi nel Magliese

 
PotenzaCalcio
Caiata cede 15% quote ad associazione Potenza 1919

Caiata cede 15% quote ad associazione Potenza 1919

 
Barigli effetti del caldo
Treni, Fal: nessun pericolo nel Barese

Treni, Fal: nessun pericolo nel Barese

 
PotenzaCovid
Basilicata, vuote le terapie intensive

Basilicata, vuote le terapie intensive

 
Tarantosanità
Taranto, asportato tumore al rene con crioablazione

Taranto, asportato tumore al rene con crioablazione

 
BrindisiIl caso
Brindisi, liberi giudice Galiano, ex moglie e consulente

Brindisi, liberi giudice Galiano, ex moglie e consulente

 
FoggiaLa tragedia a gennaio
Foggia, giovane vittima di bulli fu trovato morto sui binari: 6 indagati

Foggia, giovane vittima di bulli fu trovato morto sui binari: 6 indagati

 
BatL'intervista
«Offro la mia musica per aiutare chi soffre»: al TedxBarletta Pietro Morello, pianista e influencer

«Offro la mia musica per aiutare chi soffre»: al TedxBarletta Pietro Morello, pianista e influencer

 

i più letti

Il caso

Taranto, sequestrato laboratorio clandestino per la lavorazione di mitili

Operazione congiunta di polizia, guardia costiera e tecnici dell’Asl

Taranto, sequestrato laboratorio clandestino per la lavorazione di mitili

Taranto - Un’operazione congiunta del personale del Commissariato Borgo e della Guardia Costiera di Taranto con l’ausilio dei tecnici dell’ASL ha permesso di scoprire un laboratorio clandestino per la lavorazione di mitili. In vico Cosa, all’interno di Città Vecchia, il personale operante ha individuato per strada dei minori intenti a sgusciare cozze.

Il successivo controllo dei locali attigui ha permesso di scoprire un vero e proprio laboratorio abusivo di lavorazione del prodotto ittico. All’interno dei locali sono stati rinvenuti in pessimo stato di conservazione e senza la benché minime misure sanitarie circa 300 chili di cozze, 15 chili di ricci di mare e 140 chili di oloturie che sono state poste sotto sequestro. Tutto il materiale è stato poi distrutto con l’ausilio di un compattatore della Kyma Ambiente. 

Nel corso dei successivi controlli è stata verificata la presenza di un allaccio abusivo alla rete nazionale elettrica che veniva pertanto rispristinata grazie al tempestivo supporto dei tecnici di Enel Distribuzione. Al termine del servizio, il titolare del laboratorio è stato denunciato in stato di libertà per commercio e lavorazione di sostanze destinate all'alimentazione, ma pericolose alla salute pubblica e per furto d’energia.

In una privata abitazione attigua ai locali di lavorazione dei mitili i poliziotti ed i tecnici ENEL hanno riscontrato un altro bypass fraudolento alla rete elettrica ed hanno denunciato pertanto la sorella del titolare del laboratorio lì residente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie