Mercoledì 12 Maggio 2021 | 06:23

NEWS DALLA SEZIONE

L'operazione di recupero
Taranto, 64enne cade in un dirupo: salvato da un elicottero dell’Aeronautica

Taranto, 64enne cade in un dirupo: salvato da un elicottero dell’Aeronautica

 
Il caso
Ex Ilva, Usb: «già dilapidati i 330 mln versati dallo Stato»

Ex Ilva, Usb: «già dilapidati i 330 mln versati dallo Stato»

 
Droga
Taranto, incastrato e arrestato bidello «spacciatore»

Taranto, incastrato e arrestato bidello «spacciatore»

 
la ricerca
Taranto, si continua a morire nei quartieri vicini all'Ilva

Taranto, si continua a morire nei quartieri vicini all'Ilva

 
Polizia
Taranto polizia

Taranto: spaccio di droga, arrestati zii e nipote

 
Il futuro della città
Troppi morti a Taranto, Melucci scrive al governo

Troppi morti a Taranto, Melucci scrive al governo

 
Le parole
Ex Ilva, vescovo Taranto: «Città emblema dei guasti italiani»

Ex Ilva, vescovo Taranto: «Città emblema dei guasti italiani»

 
Il caso
Taranto, anziano cade in casa e resta solo per giorni: a salvarlo è la Polizia

Taranto, anziano cade in casa e resta solo per giorni: a salvarlo è la Polizia

 
La decisione
Incendio in reparto ex Ilva a Pasquetta: licenziato operaio

Incendio in reparto ex Ilva a Pasquetta: licenziato operaio

 
Il ricordo
Taranto, al Teatro Fusco tributo a Milva con il pubblico

Taranto, al Teatro Fusco tributo a Milva con il pubblico

 
L'iniziativa
Patrick Zaki cittadino onorario di Taranto

Patrick Zaki cittadino onorario di Taranto

 

Il Biancorosso

La novità
Bari, il difensore Alessandro Minelli fermo per tre mesi

Bari, il difensore Alessandro Minelli fermo per tre mesi

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatBuone notizie
Trani, dopo il tam tam sui social ritrovato il furgone rubato a Nazionale calcio in carrozzina

Trani, dopo il tam tam sui social ritrovato il furgone rubato a Nazionale calcio in carrozzina

 
BariSpettacoli
Bari, al Teatro Petruzzelli torna il pubblico: via a concerti e visite guidate

Bari, al Teatro Petruzzelli torna il pubblico: via a concerti e visite guidate

 
Covid news h 24La decisione
Basilicata gialla ma 4 comuni in zona rossa: l'ordinanza di Bardi

Basilicata gialla ma 5 comuni in zona rossa: l'ordinanza di Bardi

 
MateraIl caso
Motociclista morto nel 2019, prosciolto l'ex sindaco di Matera

Motociclista morto nel 2019, prosciolto l'ex sindaco di Matera

 
GdM.TVL'operazione di recupero
Taranto, 64enne cade in un dirupo: salvato da un elicottero dell’Aeronautica

Taranto, 64enne cade in un dirupo: salvato da un elicottero dell’Aeronautica

 
NewsweekL'idea
Salento, anche la Sirenetta si è innamorata della pizzica

Salento, anche la Sirenetta si è innamorata della pizzica

 
Italia TVIl video
Smantellato cartello della droga: 13 arresti tra Roma e Brindisi

Smantellato cartello della droga: 13 arresti tra Roma e Brindisi

 

i più letti

Nel Tarantino

Ginosa, spiagge ai privati: l'Antitrust contro il Comune

Presentato ricorso al Tar: «La proroga delle concessioni demaniali viola le norme europee». Il sindaco: una situazione paradossale

Ginosa, spiagge ai privati: l'Antitrust contro il Comune

La proroga delle concessioni demaniali senza gara d’appalto è contraria ai principi comunitari di libera concorrenza, e dunque le norme nazionali che permettono di portarle fino al 2033 devono essere disapplicate. Lo scontro sulla Direttiva Bolkestein si gioca in Puglia, stavolta ad altissimo livello: l’Autorità garante della concorrenza ha infatti messo nel mirino una quindicina di Comuni tra cui Ginosa, che a dicembre ne ha prorogate 22 con una delibera di giunta. La proroga inserita nella legge di bilancio 2019 dall’allora ministro leghista Gianmarco Centinaio, quella poi prevista dal Decreto Rilancio di maggio 2020 per l’emergenza covid, ma soprattutto le iniziative avviate dalle autorità locali, hanno indotto a dicembre la Commissione europea a mettere in mora l’Italia con una lettera che ricorda l’obbligo di gara d’appalto stabilito in sede comunitaria e non derogabile per le attività che hanno valenza commerciale. La stessa Antitrust, a inizio marzo, aveva segnalato al premier Draghi che la proroga automatica è illegittima ed ha cominciato a spedire diffide ai Comuni (in Puglia ne è arrivata una anche a Maruggio, mentre altri ancora si sono «salvati» perché i termini per l’impugnazione delle proroghe sono trascorsi). Sul litorale di Ginosa sono presenti 24 stabilimenti balneari, 33 spiagge libere (di cui 15 attrezzate) e tre punti di ormeggio a servizio del turismo ma anche di centri residenziali importanti come Riva dei Tessali.

«Si è creata - dice il sindaco di Ginosa, Vito Parisi - una situazione paradossale perché, pure a fronte di un grave vulnus legislativo, noi non ci siamo limitati a sentire i concessionari. La proroga è infatti condizionata al rispetto di una serie di impegni, tra cui la demolizione dei manufatti abusivi. Stiamo lavorando al piano delle coste, e abbiamo stabilito che al momento dell’approvazione le concessioni decadranno automaticamente». Nella risposta alla diffida dell’Autorità, peraltro, il Comune di Ginosa ha richiamato una sentenza dello scorso anno con cui il Tar di Lecce (è stato presentato appello) ha affermato che le autorità amministrative non hanno il potere di disapplicare la legge di proroga. Ma a parere dell’Antitrust le disposizioni normative statali «si pongono in evidente contrasto con specifiche disposizioni eurounitarie dotate di efficacia diretta» e in particolare con la Direttiva Bolkestein, che in questi casi prescrive l’obbligo di effettuare una gara pubblica e vieta il rinnovo automatico: un quadro che è stato riconosciuto da altri Tar.

Quello della Toscana ha infatti annullato le proroghe disposte dal Comune di Piombino rilevando che esiste «l’obbligo di disapplicazione della normativa interna contrastante da parte delle Amministrazioni pubbliche chiamate a darvi attuazione». La proroga del Comune di Ginosa dunque, secondo l’Antitrust, danneggerebbe il principio di concorrenza sancito in sede europea. Il contenzioso (l’udienza non è ancora stata fissata) avrà una certa importanza per molti altri Comuni, in particolare del Salento, dove il tema delle concessioni demaniali ha un enorme presa sull’economia turistica locale. I giudici amministrativi di Lecce hanno finora avuto un approccio molto pragmatico, suggerendo ad esempio al legislatore la modifica del Codice della navigazione per tenere conto di uno dei temi cari agli operatori del settore: quello degli indennizzi in caso di subentro, anch’essi però esclusi dalla direttiva europea che vieta di «accordare altri vantaggi al prestatore uscente o a persone che con tale prestatore abbiano particolari legami»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie