Martedì 02 Marzo 2021 | 02:57

NEWS DALLA SEZIONE

La novità
Msc farà rotta su Taranto: da maggio al via alle crociere

Msc farà rotta su Taranto: da maggio al via alle crociere

 
Il siderurgico
A. Mittal, cede struttura refrattaria Afo2: la denuncia dei sindacati

A. Mittal, cede struttura refrattaria Afo2: la denuncia dei sindacati. Ma l'azienda smentisce

 
L'emergenza
Taranto, positivo al Covid muore ufficiale della Marina: «Non aveva altre patologie». Cordoglio ministro Guerini

Taranto, positivo al Covid muore ufficiale della Marina: «Non aveva altre patologie». Cordoglio ministro Guerini

 
controlli della ps
Taranto, rubava mei bancomat con la «tecnica della forchetta»: denunciato 31enne

Taranto, rubava mei bancomat con la «tecnica della forchetta»: denunciato 31enne

 
La decisione
Mittal Taranto, prefetto riceve sindacati: in pagamento parte fatture appalto

Mittal Taranto, prefetto riceve sindacati: in pagamento parte fatture appalto

 
marina militare
Taranto, un mare di euro per 4 nuovi sommergibili

Taranto, un mare di euro per 4 nuovi sommergibili: ecco i killer degli abissi

 
il fatto
Taranto, a Paolo VI lavori fermi e ponteggi «eterni»: 20 famiglie da tempo vivono «ingabbiate»

Taranto, a Paolo VI lavori fermi e ponteggi eterni: 20 famiglie vivono «ingabbiate»

 
Il caso
Taranto, spara per errore all'amico: 20enne si consegna in Questura, arrestato

Taranto, spara per errore all'amico: 20enne si consegna in Questura, arrestato

 
Il siderurgico
Mittal al sindaco di Taranto: bisogna attendere l'esito del Consiglio di Stato

Taranto, Mittal al sindaco: su spegnimento impianti, attendere Consiglio di Stato. Melucci: «Minacce da no comment»

 
Al Paolo VI
Taranto, gestore circolo ricreativo nascondeva fucile: arrestato 24enne

Taranto, gestore circolo ricreativo nascondeva fucile: arrestato 24enne

 

Il Biancorosso

Serie C
Nel derby di Puglia, Il Bari in 10 batte il Foggia 1-0: segna il bomber Cianci

Nel derby di Puglia, il Bari in 10 batte il Foggia 1-0: segna il bomber Cianci

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggiaa Lucera
Bracciante africano si suicida nel Foggiano: «Bisogna ascoltare il disagio»

Bracciante africano si suicida nel Foggiano: «Bisogna ascoltare il disagio»

 
BariLa richiesta
Vaccini anti Covid, l'appello dell'associazione disabili di Bari: «Inserirli tra priorità»

Vaccini anti Covid, l'appello dell'associazione disabili di Bari: «Inserirli tra priorità»

 
LecceLa decisione
Lecce, scomparsa 21 anni fa: il caso Martucci approda alla Camera

Lecce, scomparsa 21 anni fa: il caso Martucci approda alla Camera

 
TarantoLa novità
Msc farà rotta su Taranto: da maggio al via alle crociere

Msc farà rotta su Taranto: da maggio al via alle crociere

 
BrindisiIl caso
Brindisi, il sindaco Rossi azzera la giunta: verso nuove nomine

Brindisi, il sindaco Rossi azzera la giunta: verso nuove nomine

 
Potenzal'appello
Potenza, campagna vaccini: «Emodializzati non possono attendere tempi della politica»

Potenza, campagna vaccini: «Emodializzati non possono attendere tempi della politica»

 
MateraIl video
Matera, campagna vaccinale per 200 persone tra forze dell'ordine e personale scolastico

Matera, campagna vaccinale per 200 persone tra forze dell'ordine e personale scolastico

 
BatNella Bat
Trani, attentato al sindaco, la visita di Piemontese: «Non c'è spazio per la violenza»

Trani, attentato al sindaco, la visita di Piemontese: «Non c'è spazio per la violenza»

 

i più letti

Il caso

Poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati i medici

Sentenza del Tribunale Taranto. Il padre: "Giustizia dopo anni di battaglie"

tribunale di taranto

TARANTO - Il giudice monocratico del Tribunale di Taranto Fulvia Misserini ha condannato alla pena di 1 anno e 4 mesi di reclusione i due medici dell’ospedale Santissima Annunziata di Taranto, Antonio Di Pinto e Angelo D’Elia, imputati per omicidio colposo con riferimento alla morte di Angela Valeria Lepore, l’agente di polizia penitenziaria 27enne di Toritto (Bari), deceduta nel luglio del 2014 dopo 40 ore di agonia e tre interventi chirurgici di rimozione di un calcolo renale, di impianto di un polmone artificiale e di craniectomia, in tre diverse strutture sanitarie di Manduria, Taranto e Bari.

Il giudice ha assolto Di Pinto «perché il fatto non costituisce reato» dall’altro reato di cui era accusato, quello di falso per aver - secondo la Procura - falsificato le firme di un consenso informato. I due imputati sono stati condannati al risarcimento danni nei confronti dei familiari della vittima, i genitori e il fratello, costituiti parte civile con l’avvocato Rino Errico, con una provvisionale immediatamente esecutiva di 150 mila euro.

«Dopo sei anni e mezzo di battaglie, finalmente abbiamo avuto giustizia - commenta il padre Giuseppe Lepore -, avrei accettato qualsiasi sentenza, perché ho sempre avuto fiducia nella giustizia, ma oggi posso dirmi soddisfatto perché è stata riconosciuta la responsabilità dei medici nella morte di Valeria, come noi abbiamo sempre sostenuto». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie