Lunedì 01 Marzo 2021 | 15:14

NEWS DALLA SEZIONE

La decisione
Mittal Taranto, prefetto riceve sindacati: in pagamento parte fatture appalto

Mittal Taranto, prefetto riceve sindacati: in pagamento parte fatture appalto

 
marina militare
Taranto, un mare di euro per 4 nuovi sommergibili

Taranto, un mare di euro per 4 nuovi sommergibili: ecco i killer degli abissi

 
il fatto
Taranto, a Paolo VI lavori fermi e ponteggi «eterni»: 20 famiglie da tempo vivono «ingabbiate»

Taranto, a Paolo VI lavori fermi e ponteggi eterni: 20 famiglie vivono «ingabbiate»

 
Il caso
Taranto, spara per errore all'amico: 20enne si consegna in Questura, arrestato

Taranto, spara per errore all'amico: 20enne si consegna in Questura, arrestato

 
Il siderurgico
Mittal al sindaco di Taranto: bisogna attendere l'esito del Consiglio di Stato

Taranto, Mittal al sindaco: su spegnimento impianti, attendere Consiglio di Stato. Melucci: «Minacce da no comment»

 
Al Paolo VI
Taranto, gestore circolo ricreativo nascondeva fucile: arrestato 24enne

Taranto, gestore circolo ricreativo nascondeva fucile: arrestato 24enne

 
Dai Carabinieri
Palagiano, aveva armi ed esplosivi in casa: arrestato un 38enne

Palagiano, aveva armi ed esplosivi in casa: arrestato un 38enne

 
Mittal
Taranto, muore operaio 38 anni dopo malore nello spogliatoio

Taranto, muore operaio 38 anni dopo malore. Sindacati rinviano sciopero per ferie tramutate in cig

 
In via Crispi
Taranto, agguato in serata: grave un 20enne ferito all'addome

Taranto, agguato in serata: grave un 20enne ferito all'addome

 
Nel tarantino
Martina Franca, raggirano 80enne all'uscita dalla Posta e gli rubano tutta la pensione

Martina Franca, raggirano 80enne all'uscita dalla Posta e gli rubano tutta la pensione

 

Il Biancorosso

Serie C
Nel derby di Puglia, Il Bari in 10 batte il Foggia 1-0: segna il bomber Cianci

Nel derby di Puglia, il Bari in 10 batte il Foggia 1-0: segna il bomber Cianci

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoLa decisione
Mittal Taranto, prefetto riceve sindacati: in pagamento parte fatture appalto

Mittal Taranto, prefetto riceve sindacati: in pagamento parte fatture appalto

 
BatNella Bat
Trani, attentato al sindaco, la visita di Piemontese: «Non c'è spazio per la violenza»

Trani, attentato al sindaco, la visita di Piemontese: «Non c'è spazio per la violenza»

 
Brindisila storia
Brindisi, Pjerin Gjoni 30 anni fa sbarcò dall'Albania: oggi è medico contro il Covid

Brindisi, Pjerin Gjoni 30 anni fa sbarcò dall'Albania: oggi è medico contro il Covid

 
PotenzaIl gesto
Potenza, mamma Laura morta a 100 anni, i figli donano tablet a ospedale San Carlo

Potenza, mamma Laura morta a 100 anni, i figli donano tablet a ospedale San Carlo

 
Foggianel Foggiano
Bovino, rissa in un bar per mascherina non indossata: 2 feriti

Bovino, rissa in un bar per mascherina non indossata: 2 feriti

 

i più letti

Martina Franca

Usura, per padre e figlio
confisca beni per 6 milioni

Si tratta di Leonardo e Giancarlo Calabretto, padre e figlio di 79 e 37 anni, titolari di un autosalone di vetture usate. La confisca riguarda 13 fabbricati, 20 appezzamenti di terreno, 3 complessi aziendali, 61 automezzi e 3 motocicli

Finanza

TARANTO - Beni mobili e immobili e disponibilità finanziarie per un valore complessivo di 6 milioni di euro riconducibili a Leonardo e Giancarlo Calabretto, padre e figlio di 79 e 37 anni, titolari di un autosalone di vetture usate a Martina Franca, sono stati sottoposti a confisca dalla Guardia di finanza nell’ambito di un decreto emesso dalla seconda sezione penale del tribunale di Taranto in applicazione del «Codice Antimafia».

I due uomini furono sottoposti a misure cautelari dalle Fiamme Gialle il 25 luglio 2014 per usura ed estorsione. Secondo l’accusa, avrebbero prestato denaro a persone in difficoltà economica applicando tassi d’interesse fino al 470% annuo. Gli inquirenti hanno rilevato «la sussistenza - è detto in una nota della Guardia di finanza - del presupposto soggettivo della 'pericolosità socialè, richiesto dalla legge per avanzare la proposta di misura di prevenzione.

Altro requisito normativo è la sproporzione dei beni confiscabili nella disponibilità diretta o indiretta dei proposti rispetto al reddito dichiarato». In tale ambito, i finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria hanno rilevato dal 1986 al 2013 i redditi dichiarati dal nucleo familiare, confrontati con le spese e gli impieghi sostenuti, rilevando "annualmente una determinante sproporzione».

Il decreto di confisca riguarda 13 fabbricati, 20 appezzamenti di terreno, 3 complessi aziendali, 61 automezzi e 3 motocicli, per un valore complessivo di 6 milioni di euro, sequestrati preventivamente nel mese di febbraio del 2015.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie