Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 16:53

NEWS DALLA SEZIONE

Arresti a Taranto
Gestivano prostitute dal carcere in Francia: vicino alla banda anche sacerdote

Gestivano prostitute da carcere in Francia: vicino a banda anche un prete

 
La cerimonia
Nadia Toffa è cittadina onoraria di Taranto: «Siete la mia forza»

Nadia Toffa è cittadina onoraria di Taranto: «Siete la mia forza»

 
Nel Tarantino
Massafra, picchia la madre per 8 anni, arrestato 26enne

Massafra, picchia la madre per 8 anni, arrestato 26enne

 
della nave Bergamini
Incidente nella stazione navale Taranto, ferito sottoufficiale

Taranto, ormeggio trancia gamba a sottoufficiale, sempre grave

 
Al rione Tamburi
Taranto, cede controsoffitto in classe dopo petardo, l'aula era vuota

Taranto, cede controsoffitto in classe dopo petardo, l'aula era vuota

 
Tragedia sfiorata
Taranto, pezzi di cemento si staccano dal balcone: ferita una donna

Taranto, pezzi di cemento si staccano dal balcone: ferita una donna

 
Nel Tarantino
Laterza: mamma, bimbo e nonna morirono in incidente, chiesto rinvio a giudizio

Laterza: mamma, bimbo e nonna morirono in incidente, chiesto rinvio a giudizio

 
Con la procedura XLIF
Taranto, riuscito intervento unico in Puglia contro la scoliosi

Taranto, riuscito intervento unico in Puglia contro la scoliosi

 
Nel tarantino
Castellaneta: in 3 immobilizzano ragazzo rumeno e lo derubano, tra loro un minore

Castellaneta: in 3 immobilizzano ragazzo rumeno e lo derubano, tra loro un minore

 
ex ilva
Taranto, intesa Mittal-sindacati: revocato lo sciopero

Taranto, intesa Mittal-sindacati: revocato lo sciopero

 
Nel Tarantino
Trasformava pistole a salve in armi vere: un arresto a Massafra

Trasformava pistole a salve in armi vere: un arresto a Massafra

 

il reportage dalla Puglia

Aerospazio e ceramiche
il NYT «racconta» Grottaglie

Aerospazio e ceramiche il NYT «racconta» Grottaglie

Il pumo pugliese vola dall’altra parte del mondo. Lo fa, per ora virtualmente, atterrando sulle pagine del New York Times, che venerdì scorso ha titolato «La ceramica non basta. Puntiamo alle astronavi, dice la città italiana», nell’articolo a firma del giornalista americano Jason Horowitz.

La città in questione è Grottaglie, la patria della ceramica made in Puglia, che viene ancora realizzata a mano come secoli fa, nel «quartiere delle ceramiche» arroccato per le antiche strade della cittadina medievale in provincia di Taranto. E le astronavi sono quelle che dovrebbero partire dall’aereoporto di Grottaglie, dopo la firma del 6 luglio scorso, tra l’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) e il patron di Virgin Galactic, Richard Branson, per costruire a Grottaglie, il primo spazio-porto italiano, realizzando così gli ormai noti «voli suborbitali» che offrono panorami della curvatura della Terra e circa cinque minuti di gravità minima.

Horowitz nei giorni scorsi è stato in Puglia - che come ricorda ha dato ai natali a San Giuseppe da Copertino, il santo dei voli, protettore degli astronauti - accompagnato a visitare l’aereoporto di Grottaglie da Marco Franchini e Antonio Vasile, rispettivamente direttore generale e vicepresidente di Aereoporti di Puglia, oltre che, dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che proprio per i suddetti voli suborbitali è stato oggetto di una vignetta caricaturale del disegnatore Makkox, come ricorda il NYTimes.

Il dato rilevante in tutto ciò è che per la prima volta, Grottaglie, e i suoi inimitabili manufatti, approda sulla ribalta internazionale. Bellissime immagini, un racconto dettagliato, volti, luoghi e parole che descrivono una terra avida di spiccare finalmente quel volo a lungo promesso, e che era diventato dorato, giusto un anno fa quando sulla pista tarantina atterrò il jet privato della popstar mondiale Madonna, che scelse la Puglia per festeggiare il suo compleanno, anche se «La lounge per il check-in inutilizzata dell’aereoporto, completa di bilance analogiche per la pesatura di bagagli e manifesti sbiaditi dei tesori in ceramica di Grottaglie, sembra congelata nel tempo» – sottolinea il giornalista.

Non tutti sono felici però. Alcuni ceramisti che tramandano la maestria nel lavorare la ceramica modellandola anche in linee e figure della contemporaneità, non solo tradizionali, non vedono di buon grado l’avvento del nuovo aereoporto e non credono che possa portare loro vantaggi in termini di turismo, piuttosto, dicono «vorremo che venissero organizzati tour nel nostro quartiere».

Nel pezzo c’è anche un brevissimo passaggio sull’Ilva, nota dolente del territorio tarantino, definita «un vero rompicapo per i politici e una catastrofe ambientale che fa piovere giù polvere rossa tossica sulla zona circostante», ricordando che «la sua chiusura minaccia 20.000 posti di lavoro». «Così il signor Emiliano, conosciuto anche per il fatto di ferirsi mentre ballava Tarantella e intraprendere una forte guerra civile nel suo Partito Democratico, immagina Grottaglie come una “Silicon Valley” del settore aerospaziale europeo, con 40 voli suborbitali all’anno» – spiega il corrispondente, tratteggiando il Governatore pugliese. «Ha sempre in testa i prodotti pugliesi» – scrive riportando un dialogo intercorso tra loro due: «Hai mai mangiato un fico fresco?» Chiede. «Un fico pugliese, se arriva fresco a Los Angeles, potrebbe costare dai sei ai sette euro!».

E anche le ceramiche di Grottaglie potrebbero arrivare in men che non si dica nelle case degli americani con da sempre il pallino del made in Italy, per le quali, però, «non c’è fretta». «Tutto questo – chiosa Jason Horowitz – è ancora lontano».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400