Domenica 02 Ottobre 2022 | 12:19

In Puglia e Basilicata

BASKET SERIE A

Brindisi, scelto il sesto uomo: è l’americano Dixson

Brindisi, scelto il sesto uomo: è l’americano Dixson

Dikembe Dixson all'Happy Casa Brindisi

L'ultimo colpo dell'Happy Casa: l'ala piccola partirà dalla panchina con l'obiettivo di «sparigliare le carte»

08 Agosto 2022

Angelo Sconosciuto

Prima domenica d’agosto e altro colpo della Happy Casa Brindisi, che disputerà il campionato di Lega A di basket per l’undicesimo anno consecutivo. Ieri mattina, infatti, la società guidata dal presidente Ferdinando Marino e dal coach Franck Vitucci, ha annunciato «di aver definito l’accordo con Dikembe Dixson, atleta americano di 201 cm nato il 6 settembre del 1996». È stata la stessa società a spiegare che Dixson, «freshman of the year 2016 della Horizon League con una media di 19.8 punti e 7.3 rimbalzi, ha vissuto tre anni da protagonista all’Università dell’Illinois di Chicago a 17.4 punti, 5.4 rimbalzi, 1.3 assist e 1.3 rubate a partita. Le stagioni in G-League ai Capital City Go-Go e Windy-City Bulls - ha aggiunto - fanno da anteprima alle varie esperienze accumulate negli ultimi anni al di fuori dei confini americani in Libano, Brasile, Macedonia, Lussemburgo e Svizzera».

Nello scorso campionato Dixson «ha iniziato la stagione al Dudelange (25.7 punti di media nella Total League Luxembourg) prima di trasferirsi a novembre al Monthey (16.8 pt, 5.7 rmb nella Switzerland League)». Dovrebbe essere lo straniero che, partendo dalla panchina è in grado, oltre che di alternarsi nei minutaggi con lo starting five, di invertire un’inerzia e - con le medie appena annunciate - di fare la differenza. Non è dato ancora sapere quando Dixson giungerà in riva all’Adriatico. Di certo c’è che sono già a Brindisi il bomber infortunato D’Angelo Harrison, che a Brindisi sta svolgendo la riabilitazione dopo il brutto infortunio al tendine d’achille ed il conseguente intervento; nonché l’ala italiana Andrea Mezzanotte ed il pivot italo camerunense Jordan Bayehe. Stanno trascorrendo questi ultimi giorni di libertà sui lidi brindisini «coccolati» già dai tifosi, che li riconoscono e chiedono, ottenendolo, un selfie da postare sui social.

In ambienti vicini alla società si è appreso che per il play titolare - quello che dovrà essere affiancato dal nostro Bruno Mascolo - si farà con calma; che il ds Simone Giofrè sta valutando diverse opzioni e non è detto che il nome possa essere ufficializzato per questa settimana che precede il Ferragosto. E questa non è certo settimana di vacanza: bisogna predisporre tutto per l’arrivo degli atleti e per il loro alloggio. Arriveranno come di consueto prima gli italiani (due ci sono già, come riferito), quindi gli stranieri con gli statunitensi impegnati dalla burocrazia.

Ci sono Andrea Mezzanotte e Jordan Bayehe. Si attendono: Bruno Mascolo, playmaker; Joonas Riismaa, esterno estone; quindi Marcquise Reed, guardia statunitense; Jason Burnell, ala statunitense e «colpo» di mercato della Happy Casa, Junior Etou, l’ala congolese che l’anno scorso ha giocato in Israele e, appunto, Dikembe Dixson. Si attende anche l’unico «veterano» della Happy Casa, il pivot Nick Perkins, che ha deciso di restare a Brindisi perché la Happy Casa disputerà anche la Fiba Europe Cup.
Squadra e staff tecnico, ancora, saranno in ritiro dal 25 agosto al 4 settembre presso la struttura «Hotel Centrum Palace», hotel e resorts a quattro stelle in Molise, a Campobasso, mentre il palazzetto di Campobasso ospiterà la prima partita ufficiale di precampionato della Happy Casa, sabato 3 settembre a porte aperte, con la Gevi Napoli. Primo test ufficiale di preseason con la Gevi Napoli che sarà ospite a Brindisi nel weekend successivo per l’XI Memorial Pentassuglia, il programma del quale è in corso di definizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725