Sabato 17 Aprile 2021 | 09:33

NEWS DALLA SEZIONE

Serie C
Verso Bari-Palermo: Celiento verso il rientro

Verso Bari-Palermo: Celiento verso il rientro

 
Motori
Casarano, da domani il 27esimo rally

Casarano, da domani il 27esimo rally

 
Sport
Calcio, il Lecce cerca la carica con le gigantografie di Pelè negli spogliatoi

Calcio, il Lecce cerca la carica con le gigantografie di Pelè negli spogliatoi

 
Calcio
Spal Lecce, «il pareggio sarebbe stato equo»

Spal Lecce, «il pareggio sarebbe stato equo»

 
Basket
La Happy si arrende al Pinar: svanisce il sogno Champions

La Happy si arrende al Pinar: svanisce il sogno Champions

 
Sport
Canoa fondo, la 15enne barese Centrone è campionessa d'Italia

Canoa fondo, la 15enne barese Centrone è campionessa d'Italia

 
Il virus
Lutto in casa Bitonto, si è spento il presidente onorario Giuseppe Rossiello

Lutto in casa Bitonto, si è spento il presidente onorario Giuseppe Rossiello

 
Verso le olimpiadi di Tokyo
Nuoto, pugliesi in primo piano agli assoluti di Riccione

Nuoto, pugliesi in primo piano
agli assoluti di Riccione

 
Solidarietà
Basket, Brindisi in campo contro il bullismo

Basket, Brindisi in campo contro il bullismo

 

Il Biancorosso

Serie C
Gli ex di Bari-Palermo: Floriano, il "re" della serie D

Gli ex di Bari-Palermo: Floriano, il «re» della serie D

 

NEWS DALLE PROVINCE

Homela tragedia
Cerignola, anziana uccisa in casa dal marito: muore anche il pensionato 83enne

Cerignola, anziana uccisa in casa dal marito: muore anche il pensionato 83enne

 
Materaindagini cc
Matera, truffava automobilisti su passaggi di proprietà: arrestato titolare agenzia pratiche

Matera, truffava automobilisti su passaggi di proprietà: arrestato titolare agenzia pratiche

 
Newsweekl'iniziativa
Bari, infermieri del Di Venere su tute Covid: «DDL ZAN» contro discriminazioni di genere

Bari, infermieri del Di Venere su tute Covid: «DDL ZAN» contro discriminazioni di genere

 
Tarantola protesta
Mittal Taranto, presidio al Mise il 22 aprile per operaio licenziato

Mittal Taranto, sciopero e presidio al Mise il 22 aprile per operaio licenziato

 
Leccel'esposto
Galatina, donna incinta abortisce dopo essere andata in ospedale per controllo e rimandata a casa

Galatina, donna incinta abortisce dopo essere andata in ospedale per controllo e rimandata a casa

 
PotenzaL'intervento
Stellantis di Melfi, il sottosegretario Moles: «No si perda neanche un posto di lavoro»

Stellantis di Melfi, il sottosegretario Moles: «Non si perda neanche un posto di lavoro»

 
Batla decisione
Popolare Bari, truffa su polizze vita: assolti dipendenti filiale di Barletta

Popolare Bari, truffa su polizze vita: assolti dipendenti filiale di Barletta

 
Brindisial Perrino
Brindisi, muore povero e solo: la città gli paga il funerale

Brindisi, muore povero e solo: la città gli paga il funerale

 

i più letti

Calcio

Atti violenti in Lega Dilettanti ed Eccellenza lucana: 12 Daspo

Dodici tifosi non potranno assistere in futuro a manifestazioni sportive

Daspo

POTENZA - Dodici divieti di assistere a manifestazioni sportive sono stati eseguiti dalla Polizia a carico di tifosi e addetti alla sicurezza per un’aggressione e "atti di intemperanza» avvenuti nel corso di partite della Lega nazionale dilettanti e del campionato lucano di Eccellenza.

Tre daspo sono stati notificati ad altrettanti addetti alla sicurezza, residenti nel Salernitano, dopo l’aggressione di un calciatore del Taranto durante l’intervallo della partita Picerno-Taranto (Serie D), giocata il 18 aprile scorso. Delle persone colpite dal provvedimento due staranno lontane dagli stadi per tre anni, la terza per cinque.
Gli altri nove daspo riguardano «otto tifosi del Melfi, tra cui una minorenne» (per un anno), e un nono tifoso, "allontanato» per tre anni. I fatti avvennero in occasione di Melfi-Rionero, giocata il 30 settembre 2018. I tifosi più scalmanati - identificati dalla Polizia non subito, per «ragioni di opportunità», ma successivamente, attraverso le telecamere poste nello stadio - provocarono «criticità per l’ordine e la sicurezza pubblica» durante la partita.

La gara, peraltro, cominciò in ritardo per «un lancio di oggetti contundenti e artifizi pirotecnici» all’arrivo dei tifosi rioneresi a Melfi: gli oggetti e i petardi finirono anche in campo e il dirigente di servizio fu costretto «a trattenere i calciatori e la terna arbitrale negli spogliatoi». Durante la partita le intemperanze continuarono e ultras «impropriamente posti alla vendita di bibite cedettero ai propri amici bottigliette di acqua senza privarle del tappo», disattendendo così le indicazioni del dirigente di servizio. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie