Mercoledì 26 Giugno 2019 | 13:48

NEWS DALLA SEZIONE

In Bulgaria
Il barese Dentico vince due ori e un bronzo nella «Mediterranean Cup»

Il barese Dentico vince due ori e un bronzo nella «Mediterranean Cup»

 
LA MANIFESTAZIONE
Bari, i Veterani dello sportpremiano gli atleti dell'anno

Bari, i Veterani dello sport premiano gli atleti dell'anno

 
CANOTTAGGIO
Barion, 44 medaglie a Seniseun bottino ricchissimo in Basilicata

Barion, 44 medaglie a Senise: bottino ricchissimo in Basilicata

 
Sport
Volley, nazionale femminile sorde è oro agli Europei: tra loro una tarantina

Volley, nazionale femminile sorde è oro agli Europei: tra loro una tarantina

 
Serie c
Crisi del Matera calcio, l'appello del Comune: «Salviamo la squadra»

Crisi del Matera calcio, l'appello del Comune: «Salviamo la squadra»

 
Serie A
Calcio a 5 femminile, la Salinis vince il match ball scudetto

Calcio a 5 femminile, la Salinis vince il match ball scudetto

 
L'evento
Sportivity, a Gravina lo sport è senza barriere

Sportivity, a Gravina lo sport è senza barriere

 
serie c
Calcio, il Potenza conferma allenatore Raffaele

Calcio, il Potenza conferma allenatore Raffaele

 
SERIE C
Quasi definita griglia partenzaIncertezza per Trapani e Bisceglie

Quasi definita griglia partenza
Incertezza per Trapani e Bisceglie

 
La gara
Red Bull Cliff diving, tutta Polignano con il naso all’insù

Red Bull Cliff diving, tutta Polignano con il naso all’insù

 
La curiosità
Gioia, ecco Camasta e Verna, coppia di maratoneti: una vita d’amore in corsa

Gioia, Camasta e Verna coppia di maratoneti: una vita d’amore in corsa

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Machach, talento francese del Napoliè l'ultima idea intrigante del Bari

Machach, talento francese del Napoli è l'ultima idea intrigante del Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariComune di Bari
Ba29, poche candidature? «L’Isee è troppo basso»

Ba29, poche candidature? «L’Isee è troppo basso»

 
TarantoLe aggressioni
Manduria, botte e calci all'anziano per condividere i video sui social: le azioni della baby-gang

Manduria, botte e calci all'anziano per condividere i video sui social: le azioni della baby-gang

 
BrindisiIl ritrovamento
Scoperta ad Ostuni: in un sottotetto spunta ordigno della II Guerra Mondiale

Scoperta ad Ostuni: in un sottotetto spunta ordigno della II Guerra Mondiale

 
LecceMafie in Puglia
Scorrano, c’è l’ipotesi scioglimento per il Comune

Scorrano, c’è l’ipotesi scioglimento per il Comune

 
PotenzaLa nomina
Potenza, ecco la giunta di Guarente: 4 donne in squadra

Potenza, ecco la giunta di Guarente: 4 donne in squadra

 
MateraGiustizia
Potenza-Matera, scoppia la guerra delle toghe

Potenza-Matera, scoppia la guerra delle toghe

 
FoggiaIndagano i cc
Camion in fiamme nel Foggiano: deviazioni sulla SS16

Camion in fiamme nel Foggiano: deviazioni sulla SS16

 
BatIl caso
Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

 

i più letti

Seconda categoria lucana

Potenza, picchia arbitro 17enne: squalificato per tre anni

La partita Armento-Matera Sassi persa a tavolino 0-3. La Figc: vile aggressione

120 anni di Figc

Per aver picchiato, con un pugno e tre calci, un arbitro di 17 anni durante una partita, poi sospesa, del girone B della Seconda categoria lucana, un giocatore dell’Armento è stato squalificato fino al 30 giugno 2021. L’aggressione è avvenuta domenica 11 novembre nella gara Armento-Matera Sassi. Al giovane arbitro è stata diagnosticata una prognosi di tre giorni, mentre il giudice sportivo ha decretato anche la sconfitta per 0-3 a tavolino.

«Condanniamo fermamente - ha detto, in una dichiarazione diffusa dall’ufficio stampa - il presidente del Comitato regionale della Basilicata della Figc, Piero Rinaldi - la vile aggressione al direttore di gara al quale esprimiamo la nostra solidarietà e quella dell’intero movimento del calcio dilettantistico di Basilicata che nulla a che fare con questo modo di agire contrario ai nostri valori sportivi improntati alla lealtà, alla correttezza, al rispetto e al fair play».

Secondo Rinaldi, «la sanzione comminata al calciatore autore dell’aggressione dal giudice sportivo non basta. Bisogna che la nostra azione nel prevenire certi deprecabili comportamenti sia più incisiva. Per tale motivo - ha concluso Rinaldi - cercheremo di sensibilizzare le società affiliate, ancor più di quanto fatto in passato, al rispetto verso avversari e direttori di gara e a tenere comportamenti adeguati sul campo di gioco consoni ai valori dello sport».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie