Sabato 16 Febbraio 2019 | 05:01

NEWS DALLA SEZIONE

Nel potentino
Francavilla in Sinni, crolla tetto di casa, madre e figlio in ospedale, uomo ancora sotto le macerie

Francavilla in Sinni: crolla tetto di casa, 3 persone estratte vive, grave un uomo

 
Fotoreporter ferito
Il San Carlo si offre di curare l'occhio di Micalizzi

Il San Carlo si offre di curare l'occhio di Micalizzi

 
L'invito
Potenza, l'ospedale San Carlo si offre di curare il reporter ferito in Siria

Potenza, l'ospedale San Carlo si offre di curare il reporter ferito in Siria

 
«È un piano senza effetti»
Basilicata, stop inceneritori nel 2020: Tar boccia ricorso ex Fenice

Basilicata, stop inceneritori nel 2020: Tar boccia ricorso ex Fenice

 
criminalità
Mafia lucana fa flop, per l'operazione «Iena» solo due condanne

Mafia lucana, flop per operazione «Iena»: solo 2 condanne

 
Sollevamento pesi
A Dubai un lucano sul tetto del mondo: vince la coppa paralimpica

A Dubai un lucano sul tetto del mondo: vince la coppa paralimpica

 
Verso le regionali
Basilicata, Arbia (Sms) annuncia: «Mi candido a Presidenza Regione»

Basilicata, Arbia (Sms) annuncia: «Mi candido a Governatore»

 
La visita
Premier Conte l'11 a Potenza per il Piano di sviluppo

Premier Conte l'11 a Potenza per il Piano di sviluppo

 
I 25 anni di Dookie
Green Day: Billie Joe vuole festeggiare a Viggiano?

Green Day: Billie Joe vuole festeggiare a Viggiano?

 
Verso il voto
Basilicata, c'è un astronomo in corsa per la Regione

Basilicata, c'è un astronomo in corsa per la Regione

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatIl caso
«Ti amo Luigi», a Trani imbrattata la Cattedrale. Il sindaco: fidanzata idiota

«Ti amo Luigi», a Trani imbrattata la Cattedrale. Il sindaco: fidanzata idiota

 
BariL'anniversario
Bari, 20 anni dalla morte Tatarella: un libro per ricordarlo

Bari, ricordato Tatarella a 20 anni dalla morte

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 
MateraNel 2009
Bernalda, tentò di picchiare il sindaco in aula: in manette 71enne

Bernalda, tentò di picchiare il sindaco in aula: in manette 71enne

 
TarantoDenunce
Nel circolo privato furto di elettricità e 6 slot machine abusive: sequestri a Taranto

Nel circolo privato furto di elettricità e 6 slot machine abusive: sequestri a Taranto

 
PotenzaNel potentino
Francavilla in Sinni, crolla tetto di casa, madre e figlio in ospedale, uomo ancora sotto le macerie

Francavilla in Sinni: crolla tetto di casa, 3 persone estratte vive, grave un uomo

 
BrindisiProvoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
LecceNuove accuse
Ugento: Roberta, uccisa 20 anni fa, forse fu molestata

Ugento: Roberta, uccisa 20 anni fa, forse fu molestata

 

In una decina di centri

Gomme sgonfiate a 40 bus
«giallo» e disagi al Cotrab

Gomme sgonfiate a 40 bus«giallo» e disagi al Cotrab

Una brutta sorpresa si è presentata ieri mattina all’alba agli autisti di buona parte dell’area nord lucana facenti capo al consorzio Cotrab che hanno trovato i loro pesanti mezzi con le gomme a terra. E non senso letterale del termine. Gli pneumatici dei pullman della Sita, della Liscio e della Moretti, si presentavano agli occhi sbalorditi dei conducenti dei mezzi tutti con il valvolino tirato. Con la pressione praticamente a zero. Tradotto: gomme a terra e bus impossibilitati a partire.
Mani ignote hanno agito in piena notte. Tanto è vero che ai primi chiarori dell’alba quando i mezzi di trasporto pubblico devono mettersi in moto, la cosa è stata impossibile. Disagi e proteste a iosa ovviamente per lavoratori (anche della Fca di Melfi), studenti e pendolari vari che di primo mattino devono raggiungere le rispettive destinazioni.
Gli utenti spazientiti hanno aspettato invano alle fermate l’arrivo dei bus.
Una situazione di grossa difficoltà che si è registrata in una decina di centri della provincia di Potenza.
In particolare bus in panne a Genzano di Lucania, Tolve, Forenza, Montemilone, Venosa, Melfi, Atella e qualche altro centro. Sono finiti nel mirino del «gesto notturno» tra quaranta e cinquanta bus. Un «gesto» che non può definirsi un vero atto vandalico, ma una grossa bravata che ha provocato non poche noie e disagi a gente che ieri mattina doveva anche recarsi agli ospedali di Melfi e Venosa. Da Tolve ad esempio i lavoratori che dovevano raggiungere l’area industriale di San Nicola di Melfi non l’anno presa bene come del resto tutti gli altri utenti. I lavoratori Fiat per superare lo sgradito ostacolo hanno dovuto con i mezzi propri privati raggiungere Genzano di Lucania e da qui con un altro bus della Moretti, giunto in maniera apposita, viaggiare alla volta di Melfi.
Insomma una mattinata quella di ieri abbastanza concitata. Ora resta il «giallo» di chi ha manomesso le gomme dei bus. Ignoti in cerca di bravate notturne? Un gesto di autolesionismo di qualcuno che a che fare con i bus?
Sono tutte ipotesi che si stanno vagliando.
Una cosa è certa: gli autisti del gruppo Cotrab è un periodo che non se la stanno passando molto bene. Come denuncia la Fit-Cisl di Basilicata che punta il dito contro la Sita «ai lavoratori la mensilità di novembre non può essere erogata a causa di un problema di fatturazioni con la Provincia».
Abbiamo ascoltato anche la voce degli autisti «non solo - dicono - non ci è stata pagata la mensilità di novembre. Non c’è nessuna certezza anche nei mesi a venire. E’ questa una situazione che non può andare avanti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400