Giovedì 28 Gennaio 2021 | 13:16

NEWS DALLA SEZIONE

dati regionali
Covid in Basilicata, cala numero nuovi contagi (+42) e 1 decesso: tasso positività al 6,27%

Covid in Basilicata, cala numero nuovi contagi (+42) e 1 decesso: tasso positività al 6,27%

 
questa mattina
Potenza, rientro a scuola: studenti di istituti superiori in coda per screening Covid

Potenza, rientro a scuola: studenti di istituti superiori in coda per screening Covid

 
la rassicurazione
Potenze, continue fiammate a tempa Rossa. Total: «Non si registrano anomalie»

Potenza, continue fiammate a Tempa Rossa. Total: «Nessuna anomalia». Il sindaco: «Inaccettabile»

 
tragedia
Potenza, precipita da parete rocciosa: muore guida escursionistica di 49 anni

Potenza, precipita da parete rocciosa: muore guida escursionistica di 49 anni

 
SHOAH
Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

 
Il bollettino regionale
Coronavirus Basilicata, 76 nuovi positivi e nessun decesso

Coronavirus Basilicata, 76 nuovi positivi e nessun decesso

 
Il virus
Covid 19 in Basilicata, i dati ospedalieri lucani sotto la soglia d'allerta

Covid 19 in Basilicata, i dati ospedalieri lucani sotto la soglia d'allerta

 
emergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
L'appello
Basilicata, riapertura scuole: «Sui trasporti serve massima attenzione»

Basilicata, riapertura scuole: «Sui trasporti serve massima attenzione»

 
Il bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 60 nuovi positivi e 4 decessi

Coronavirus in Basilicata, 60 nuovi positivi e 4 decessi

 
Il caso
Petrolio in Basilicata, timori per la fiammata: la seconda in 10 giorni

Petrolio in Basilicata, timori per la fiammata: la seconda in 10 giorni

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggiacontrolli della ps
Cerignola, nascondeva oltre un chilo di marijuana nel borsone in una siepe: arrestato 47enne

Cerignola, nascondeva oltre un chilo di marijuana nel borsone in una siepe: arrestato 47enne

 
Barisanità
Acquaviva, tumore al pancreas non operabile trattato con successo al «Miulli» su paziente 72enne

Acquaviva, tumore al pancreas non operabile trattato con successo al «Miulli» su paziente 72enne

 
MateraControlli dei CC
Montescaglioso, nei guai 6 «furbetti» che abbandonavano rifiuti per strada

Montescaglioso, nei guai 6 «furbetti» che abbandonavano rifiuti per strada

 
Potenzadati regionali
Covid in Basilicata, cala numero nuovi contagi (+42) e 1 decesso: tasso positività al 6,27%

Covid in Basilicata, cala numero nuovi contagi (+42) e 1 decesso: tasso positività al 6,27%

 
Batcontrolli dei CC
Bisceglie, in auto sulla SS 16 bis con 1,2 kg di marijuana: arrestata coppia di Brindisi

Bisceglie, in auto sulla SS 16 bis con 1,2 kg di marijuana: arrestata coppia di Brindisi

 
LecceNel Leccese
Sogliano Cavour, mafia & politica: indagato ex sindaco

Sogliano Cavour, mafia & politica: indagato ex sindaco

 
Brindisicontraffazione
Brindisi, carico di borse con griffe false: nuovo sequestro nel porto

Brindisi, carico di borse con griffe false: nuovo sequestro nel porto

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 

i più letti

interrogata, non risponde al Gip

Ex sindaco Corleto Perticara
«Nessun ritorno personale»

Rosaria Vicino avrebbe soltanto fatto una breve dichiarazione spontanea

L’ex sindaco di Corleto Perticara (Potenza), Rosaria Vicino (Pd)

Rosaria Vicino

POTENZA - L’ex sindaco di Corleto Perticara (Potenza), Rosaria Vicino (Pd), non ha risposto alle domande del gip nell’interrogatorio di garanzia che si è svolto stamani al palazzo di giustizia di Potenza. Vicino - secondo quanto si è appreso - avrebbe soltanto fatto una breve dichiarazione spontanea. Uscendo dal palazzo di giustizia, né Vicino né il suo avvocato hanno risposto alle domande dei giornalisti. Prima della Vicino, anche l’ex vicesindaco di Corleto, Giambattista Genovese - colpito dal divieto di dimora - si è avvalso della facoltà di non rispondere.

NESSUN RITORNO PERSONALE - «Ho agito nell’interesse della comunità, senza alcun ritorno personale e senza ottenere vantaggi economici o elettorali»: è questo uno dei passaggi più importanti della dichiarazione spontanea rilasciata al gip del Tribunale di Potenza dall’ex sindaco di Corleto Perticara (Potenza), Rosaria Vicino (Pd), durante l’interrogatorio di garanzia.

LE INTERCETTAZIONI CHE INCASTRANO IL SINDACO - «Guagliò qua i voti devono uscire!». Così, impegnata nel 2014 a creare consenso elettorale per il sottosegretario alla Salute, Vito De Filippo, gridava al telefono il sindaco di Corleto Perticara (Potenza). E' quanto scrive il settimanale Panorama. «Da un lungo capitolo dell’ordine di custodia cautelare firmato dal Tribunale di Potenza, attraverso numerose intercettazioni, emerge la pesante influenza dei due esponenti del Pd lucano su tre diversi livelli elettorali: le primarie locali del Pd, le amministrative e le europee del maggio 2014», scrive il settimanale, secondo il quale «al centro delle considerazioni del giudice per le indagini preliminari sono proprio De Filippo e il sindaco Vicino, impegnati a far prevalere i propri candidati su quelli degli altri partiti e delle correnti avverse nel Pd. Non si tratta però - osserva Panorama - di un corretto impegno politico.

Scrive il giudice: «L'impegno della Vicino va ben oltre. È emerso infatti come lo stesso sindaco si sia reso responsabile di condotte gravi». Nelle primarie locali del Pd, secondo quanto riportato, Vicino induce un vigile urbano a «recarsi alle urne, al fine di esprimere numerose preferenze in favore del candidato di De Filippo, utilizzando documenti appartenenti ad altre persone». Alle europee sostituisce illegittimamente un presidente di seggio con il suo ex autista.
Il giudice descrive «una commistione d’interessi di varia natura, per cui da una parte la Vicino controlla il territorio anche grazie ai posti di lavoro ottenuti e distribuiti attraverso le società che operano nella realizzazione del centro oli di Tempa Rossa (e non solo) e dall’altro ne ottiene l'equivalente in termini di consenso elettorale, che la stessa Vicino è poi in grado di spendere presso il suo referente politico, De Filippo, ottenendone pure benefici personali». Il beneficio di cui scrive il magistrato è l’assunzione del figlio del sindaco, per cui De Filippo assicura il proprio interessamento: «È come un figlio per me!». I magistrati hanno quindi ricostruito che, effettivamente, il figlio del sindaco è stato assunto da una società fornitrice dell’Eni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie