Giovedì 18 Agosto 2022 | 09:56

In Puglia e Basilicata

l'iniziativa

Melfi, studenti mappano
il territorio con i droni

droni

09 Gennaio 2016

MELFI (Potenza) - Droni utilizzati per «mappare» il terreno e quindi «scoprire» le caratteristiche superficiali del suolo per ricavare informazioni sull'ambiente, urbano e rurale, "utili anche per il controllo dei beni archeologici e architettonici come di quelli naturali». E’ l’obiettivo del progetto didattico che coinvolgerà gli studenti dell’istituto "Gasparrini» di Melfi (Potenza), in collaborazione con l’Enac (Ente nazionale per l’aviazione civile).
Il progetto «Droni, una scuolache vola», finanziato dalla Regione Basilicata, sarà presentato a Melfi il 15 gennaio. Gli studenti, ha spiegato il dirigente scolastico Michele Masciale, "diverranno esperti di 'Remote Sensing', ossia del rilevamento diagnostico-investigativo delle caratteristiche superficiali del suolo».
Si tratta di «un progetto didattico - ha aggiunto il dirigente scolastico - senza precedenti nell’Italia meridionale: l'impiego dei Droni a scuola nelle esercitazioni di rilevazione ambientale, al fine di far acquisire agli studenti le competenze scientifiche e tecnologiche da utilizzare nel loro futuro lavoro, a partire dalla creazione dei modelli digitali del terreno. Il nostro istituto - ha concluso - si propone come il primo e il solo in grado di erogare un corso completo per il pilotaggio e la gestione dei Droni, in collaborazione con l’Enac e la Fabbrica Italiana Droni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725