Sabato 15 Maggio 2021 | 04:31

NEWS DALLA SEZIONE

Dibattito
Moles, «da Forza Italia contributo fondamentale al Governo»

Moles, «da Forza Italia contributo fondamentale al Governo»

 
Occupazione
Melfi, Stellantis: al via tavolo tecnico con Regione Basilicata

Melfi, Stellantis: al via tavolo tecnico con Regione Basilicata

 
Covid
Basilicata, continua a calare il numero di positivi

Basilicata, continua a calare il numero di positivi - LE FOTO

 
La condanna
Don Uva, Universo Salute dovrà rispondere anche della vecchia gestione

Don Uva, Universo Salute dovrà rispondere anche della vecchia gestione

 
La decisione
Basilicata gialla ma 4 comuni in zona rossa: l'ordinanza di Bardi

Basilicata gialla ma 5 comuni in zona rossa: l'ordinanza di Bardi

 
L'annuncio
Vaccini, parola di Bardi: «In Basilicata 12 mila dosi Pfizer in più»

Vaccini, parola di Bardi: «In Basilicata 12 mila dosi Pfizer in più»

 
L'appuntamento
Luci e street art: a Potenza la Parata dei Turchi cambia forma

Luci e street art: a Potenza la Parata dei Turchi cambia forma

 
Covid
Basilicata, in calo i numeri dell'emergenza

Basilicata, in calo i numeri dell'emergenza

 
lavoro
Cantieri edili irregolari, controlli a Potenza e Matera

Cantieri edili irregolari, controlli a Potenza e Matera

 

Il Biancorosso

L'intervista
Galano tra due grandi amori: «Bari e Foggia, che brividi»

Galano tra due grandi amori: «Bari e Foggia, che brividi»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaDibattito
Moles, «da Forza Italia contributo fondamentale al Governo»

Moles, «da Forza Italia contributo fondamentale al Governo»

 
LecceL'iniziativa
Il riso della Coldiretti contro gli scafisti

Il riso della Coldiretti contro gli scafisti

 
TarantoEx Ilva
«L'aria di Taranto 20 volte più pulita di quella di Milano»

«L'aria di Taranto 20 volte più pulita di quella di Milano»

 
LecceTurismo
Otranto e Bari regine sulla stampa internazionale

Otranto e Bari regine sulla stampa internazionale

 
Brindisila denuncia
Brindisi, arrivano le fototrappole ma il centro storico resta una vergogna

Brindisi, arrivano le fototrappole ma il centro storico resta una vergogna

 
BatLa curiosità
Canosa, volontari dell'Enpa salvano la maialina Mariarosa

Canosa, volontari dell'Enpa salvano la maialina Mariarosa

 
MateraLa novità
Protocollo di collaborazione per la «Carta del potenziale archeologico di Matera»

Protocollo di collaborazione per la «Carta del potenziale archeologico di Matera»

 

i più letti

La denuncia

Ecomafie, la Basilicata non risponde

La Commissione parlamentare d'inchiesta attende da due anni le risposte ai quesiti

Ecomafie, la Basilicata non risponde

Potenza - «Dallo scorso 4 aprile sono trascorsi due anni esatti da quando il presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati (Ecomafie), Stefano Vignaroli, ha richiesto otto documenti alla Regione Basilicata, tutti in relazione alle garanzie finanziarie relative agli impianti di trattamento dei rifiuti presenti sul territorio lucano». Lo ha scritto, in una nota, il sen. Arnaldo Lomuti (M5S), evidenziando che si tratta di «otto domande che riguardano sia le discariche ancora operative che in gestione post operativa».
Il parlamentare eletto in Basilicata ha inoltre sottolineato che «la richiesta - e i diversi solleciti - che ha avanzato il presidente Vignaroli sono stati tutti regolarmente inviati e non hanno avuto, ad oggi, alcuna risposta se non meramente interlocutoria. Che se ne siano accorti a Potenza, già dal 16 ottobre del 2019, è acclarato, in quanto, al presidente Vignaroli, arrivò una comunicazione dell’assessore regionale all’ambiente, Gianni Rosa, nella quale si addebitava il ritardo della comunicazione richiesta (allora di appena sei mesi) al tardivo insediamento della nuova giunta, avvenuto il 15 ottobre del 2019. Un po' troppo entusiasticamente, l’assessore Rosa garantiva l’invio dei dati richiesti in tempi "relativamente" brevi, visto che a tutt'oggi, a distanza di due anni, la Basilicata è l’unica regione italiana a non aver dato risposta alla Commissione Ecomafie».
«Sono otto documenti di non ardua reperibilità, quali - ha aggiunto Lomuti - l’ubicazione della discarica, il soggetto gestore, la durata del provvedimento autorizzativo primario, la dimensione dell’impianto, gli atti normativi che disciplinano le garanzie finanziarie per la gestione sia operativa che post operativa dei centri di gestione dei rifiuti. Carte importanti per capire la gestione delle discariche in Basilicata, ma nulla di eccezionale dal punto di vista puramente burocratico per una Regione efficiente, dove tutto dovrebbe essere a portata di un semplice click sul computer. Almeno in teoria, visto che a tutt'oggi - ha concluso il senatore - vige il silenzio assoluto da parte del presidente Bardi e di tutta la sua giunta regionale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie