Sabato 15 Agosto 2020 | 01:20

NEWS DALLA SEZIONE

Il fenomeno
Nonni senza nipoti e sposano la politica

Nonni lucani lasciati senza nipoti, sposano la politica

 
Il caso
A Potenza città 2 assessori col Bonus Inps

A Potenza 2 assessori col bonus Inps: maggioranza in imbarazzo

 
Il caso
Obbligo di soggiorno a Canosa, ma è a Lavello in Basilicata: arrestato

Obbligo di soggiorno a Canosa, ma è a Lavello in Basilicata: arrestato

 
Il virus
Coronavirus, positivi 4 giovani lucani: sono appena tornati da Malta

Coronavirus, positivi 4 giovani lucani: sono appena tornati da Malta

 
L'ESTATE DEL COVID
Matera, aperti per ferie: così i negozi cercano di rifarsi

Basilicata, aperti per ferie: così i negozi cercano di rifarsi

 
IL CASO

Aiuti alle imprese colpite da crisi: c'è un caso Viggiano, il sindaco prende i soldi del bando comunale

 
POLITICA
Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

 
l'iniziativa del comune
Offerta ai turisti del Pollino. Dormi 2 notti, ne paghi una

Rotonda, offerta ai turisti nel Pollino: dormi 2 notti, ne paghi una

 
LA TRAGEDIA nel potentino
Donna muore a Rionero investita dal suo furgone

Donna muore a Rionero in Vulture investita dal suo furgone

 
Contagi
Basilicata, un nuovo caso di Covid a Calvello: è una donna tornata dalla Lombardia

Basilicata, un nuovo caso di Covid a Calvello: è una donna tornata dalla Lombardia

 
Il caso
Potenza, Giuseppe Spera nominato nuovo commissario del San Carlo

Potenza, Giuseppe Spera nominato nuovo commissario del San Carlo

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, squadra ancora senza allenatore né ds

Bari, squadra ancora senza allenatore né ds

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantoa lido azzurro
Taranto, paura in spiaggia: due ragazzini scomparsi, ritrovati da polizia locale

Taranto, paura in spiaggia: due ragazzini scomparsi, ritrovati da polizia locale

 
Brindisil'evento
Fasano, il 22 agosto arriva Daniele Silvestri con «La cosa giusta» tour

Fasano, il 22 agosto arriva Daniele Silvestri con «La cosa giusta» tour

 
Foggiaestate
Troppe barche alle Tremiti, il sindaco: «Non tutti rispettano le regole»

Troppe barche alle Tremiti, il sindaco: «Non tutti rispettano le regole»

 
Barimobilità
Bari, furti e danni ai monopattini elettrici, Decaro: «Vi scoveremo»

Bari, furti e danni ai monopattini elettrici, Decaro: «Vi scoveremo»

 
Batdipendente amiu
Trani, colpito da macchina compattatrice mentre raccoglie rifiuti: in Rianimazione

Trani, colpito da macchina compattatrice mentre raccoglie rifiuti: in Rianimazione

 
Materaa 38 anni
Matera, minaccia di morte la nonna con una catena per avere soldi: arrestato

Matera, minaccia di morte la nonna con una catena per avere soldi: arrestato

 
PotenzaIl fenomeno
Nonni senza nipoti e sposano la politica

Nonni lucani lasciati senza nipoti, sposano la politica

 
LecceIl fatto
Nardò: «Augurate la morte ai profughi, vergogna»

Nardò, il parroco tuona: «Augurate la morte ai bimbi profughi, vergogna»

 

i più letti

nel Potentino

Venosa, carabinieri smantellano piazza di spaccio: 4 arresti. Pusher anche davanti alle scuole

Eseguiti anche due divieti di dimora nel comune

112 carabinieri pronto intervento

Con le accuse, a vario titolo, di associazione finalizzata al narcotraffico e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, i Carabinieri stanno eseguendo quattro arresti (tre in carcere e uno ai domiciliari) e due divieti di dimora nel Comune di Venosa (Potenza).
Durante le indagini, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Potenza, sono stati ricostruiti gli «assetti organizzativi del sodalizio, le attività criminali e la capacità di controllo della piazza di spaccio», a Venosa.
Le misure cautelari personali sono in corso di esecuzione tra le province di Potenza e Lecce.

Cocaina, eroina, hascisc, marijuana spacciati da un’associazione per delinquere «con ruoli e compiti ben definiti», anche nei pressi di scuole, piazze, ville comunali e luoghi di aggregazione giovanile a Venosa (Potenza) e in altri comuni del Potentino: è il quadro emerso dalle indagini dei Carabinieri, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia del capoluogo lucano, che oggi hanno portato a quattro arresti (tre in carcere e uno ai domiciliari) e a due divieti di dimora nel comune oraziano. Risulta essere indagata anche una settima persona, nei confronti della quale non state emesse misure cautelari.
Secondo quanto ricostruito dagli investigatori in circa dieci mesi di indagini, cominciate nel mese di giugno del 2019, a capo dell’associazione per delinquere c'erano Riccardo Martucci, di 70 anni, e Kostantin Dobrev Kostov (21), nei confronti dei quali sono state emesse due delle tre ordinanze di custodia cautelare in carcere. Durante gli scorsi mesi, i Carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato quattro persone e hanno sequestrato 361 grammi di hascisc, 180 grammi di cocaina, 700 grammi di eroina, 1,2 kg di marijuana e quattro «bombe-carta».
Le altre persone coinvolte nell’indagine sono Massimo Sileno, di 48 anni, in carcere; Gennaro Coviello (26), ai domiciliari; Donato Lareglia (21) e Savino Luongo (20), nei confronti dei quali è stato emesso il divieto di dimora a Venosa, ed Eustachio Antonio Rossicone (38), indagato. Le accuse sono, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie