Venerdì 24 Settembre 2021 | 20:02

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

la visita

Ministro Lamorgese a Potenza: «Reati diminuiti, ma vigiliamo»

Il ministro dell'Interno ha partecipato alla firma del protocollo d'intesa per «la promozione della sicurezza integrata»

Ministro Lamorgese a Potenza: «Reati diminuiti, ma vigiliamo»

«In provincia di Potenza sono diminuiti i reati, la situazione non è preoccupante ma necessita di cura e attenzione». Lo ha detto il Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, in una conferenza stampa nella Prefettura di Potenza, dove stamani ha partecipato a una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.
Ai giornalisti il Ministro ha inoltre annunciato che «sarà affrontata con maggiore energia la questione Bucaletto», il quartiere di prefabbricati sotto alla periferia di Potenza dopo il terremoto del 1980.

BARDI: BASILICATA ANCORA TRANQUILLA, MA VIGILIAMO - «La Basilicata è ancora oggi una regione sostanzialmente tranquilla, forte di tradizioni culturali e di una identità che si rafforza nel tempo, ma è anche una regione che per la sua posizione geografica e per i fenomeni di crisi sociale e produttiva che la interessano è al centro di processi che la espongono a diversi rischi. Di questo siamo consapevoli e siamo certi che lo Stato, attraverso gli organi preposti, è impegnato ad assicurare una vigilanza attenta e accurata su tutto il territorio».
Lo ha detto il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, partecipando stamani a Potenza alla cerimonia per la firma del protocollo d’intesa con le prefetture di Potenza e Matera, l’Anci ed i sindaci dei Comuni capoluogo per «la promozione della sicurezza integrata», alla presenza del Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese.

Secondo Bardi, «è pienamente condivisibile l’idea, proposta con il protocollo d’intesa, che occorre oggi assicurare una sicurezza 'integrata' che cioè oltre all’attività di prevenzione e di repressione dei fenomeni criminali vanno associate sempre di più iniziative volte a tutelare il territorio in modo più ampio, con una pubblica amministrazione sempre più volta a promuovere la legalità e la trasparenza dei comportamenti, con azioni volte ad accrescere l’inclusione sociale, con la tutela dell’ambiente, con tutte le azioni volte ad accrescere la vivibilità e la coesione sociale della comunità».

«La Regione Basilicata - ha aggiunto Bardi, secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa della giunta regionale farà la sua parte investendo le risorse necessarie che serviranno per supportare le azioni di formazione del personale delle forze di polizia e dei corpi di polizia locale e cercherà di supportare adeguatamente i patti per l’attuazione della sicurezza urbana nei Comuni della Basilicata, favorendo la collaborazione fra tutte le forze impegnate a proteggere la sicurezza ed a migliorare la qualità della vita dei lucani». 

(foto Tony Vece)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie