Giovedì 28 Maggio 2020 | 03:14

NEWS DALLA SEZIONE

fase 2
Basilicata economia, 53 milioni per microimprese e turismo

Basilicata economia, 53 milioni per microimprese e turismo

 
fase 2
Potenza, festa in casa tra giovani senza distanze e mascherine: 12 sanzionati

Potenza, festa in casa tra giovani senza distanze e mascherine: 12 sanzionati

 
il bollettino
Coronavirus Basilicata, un nuovo positivo a Potenza: terapie intensive sempre vuote

Coronavirus Basilicata, un nuovo positivo a Potenza: terapie intensive sempre vuote

 
nel Potentino
Venosa, nell’ex ghetto di Boreano sorgerà un moderno centro di accoglienza migranti

Venosa, nell’ex ghetto di Boreano sorgerà un moderno centro di accoglienza migranti

 
il bollettino
Coronavirus: Basilicata per il terzo giorno a zero contagi, terapie intensive vuote

Coronavirus: Basilicata per il terzo giorno a zero contagi, terapie intensive vuote

 
l'operazione
Potenza, truffe ad anziani fino a 8mila euro: arrestato un 38enne

Potenza, truffe ad anziani fino a 8mila euro: arrestato un 38enne

 
L'ordinanza
Coronavirus in Basilicata, Bardi riapre da domani palestre e piscine

Coronavirus in Basilicata, Bardi riapre da oggi palestre e piscine

 
L'evento
Potenza, il 31 maggio su Linea Verde va in onda «La Parata dei turchi»

Potenza, il 31 maggio su Linea Verde va in onda «La Parata dei turchi»

 
a melfi
Coronavirus, sequestrati 8 milioni di mascherine «tarocche» nel Potentino, non adatte alla protezione

Sequestrati 8 milioni di mascherine «tarocche» nel Potentino: non proteggevano

 
il bollettino
Coronavirus, la Basilicata a zero contagi per il secondo giorno di fila, su 523 tamponi

Basilicata, ancora zero contagi per secondo giorno consecutivo. 
Via ai test sierologici Croce Rossa

 
l'emergenza
Coronavirus, partono i test sierologici della Croce Rossa su 7.500 lucani

Coronavirus, partono i test sierologici della Croce Rossa su 7.500 lucani

 

Il Biancorosso

calcio
Bari, il difensore Perrotta: «Chiediamo chiarezza sul prosieguo del torneo»

Bari, il difensore Perrotta: «Chiediamo chiarezza sul prosieguo del torneo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLutto
Brindisi piange la scomparsa si «Mestru Roc», tra i primi meccanici della provincia

Brindisi piange la scomparsa si «Mestru Roc», tra i primi meccanici della provincia

 
Battragedia sfiorata
Barletta, misterioso agguato, 30enne ferito a colpi di pistola alla coscia e braccio

Barletta, misterioso agguato, 30enne ferito a colpi di pistola alla coscia e braccio

 
Potenzafase 2
Basilicata economia, 53 milioni per microimprese e turismo

Basilicata economia, 53 milioni per microimprese e turismo

 
BariLa decisione
Salvataggio Popolare Bari, via libera del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi con 1,17 miliardi

Salvataggio PopBari, via libera del Fondo interbancario con 1,17 miliardi

 
MateraLavori pubblici
Matera, sicurezza stradale: nuovo intervento Anas sulla «Basentana»

Matera, sicurezza stradale: nuovo intervento Anas sulla «Basentana»

 
Tarantofase 2
Taranto, più controlli anti-assembramento: vertice in prefettura con le forze dell'ordine

Taranto, più controlli anti-assembramento: vertice in prefettura con le forze dell'ordine

 
Foggiafase 2
Foggia, vietato mangiare e bere all'aperto: arriva ordinanza anti-assembramenti

Foggia, vietato mangiare e bere all'aperto: arriva ordinanza anti-assembramenti

 
LecceLa tragedia
Il cantiere del gasdotto

Pisignano, operaio 35enne muore schiacciato da tubo in gasdotto: cantiere sequestrato

 

i più letti

L'intervista

Potenza calcio, parla il portiere Ioime, tra l'amore per la figlia Victoria e il sogno del Brasile

Raffaele Ioime si racconta a tutto tondo, dall'impegno col Potenza calcio alla vita con la fidanzata brasiliana Yesa

Potenza calcio, parla il portiere Ioime, tra l'amore per la figlia Victoria e il sogno del Brasile

foto Tony Vece

Sei gol incassati in due partite. Troppi, soprattutto per un portiere come Raffaele Ioime che è considerato uno degli estremi difensori più forti del campionato. Reduce da due sconfitte consecutive il Potenza non ha certo il morale alto, ma Ioime, da buon motivatore del gruppo («ci magnamm a tutt quant» è il suo mantra), sprona i colleghi a scrollarsi di dosso le scorie dei due stop contro Monopoli e Reggina per ripartire con vigore ed entusiasmo.

La squadra ha metabolizzato la situazione o è sprofondata nella depressione?
«Lo stato d’animo, inutile negarlo, non è dei migliori. C’è delusione e amarezza. Perdere due partite nel giro di una settimana fa male, soprattutto perché venivamo da belle prestazioni. Ci dispiace, ma siamo consapevoli che siamo una buona squadra in grado di giocarsela contro tutti e su tutti i campi».

Oggi in coppa ritroverete la Reggina...
«Andremo a casa loro cercando di toglierci il classico sassolino nella scarpa».

Cercherete di vendicare la sconfitta al Viviani...
«Il termine vendetta non mi piace. Faremo del nostro meglio per dimostrare che non siamo inferiori».

Per molte squadre la coppa è solo una distrazione...
«Ci teniamo a tutte le competizioni. E poi chi ha meno spazio in campionato di sicuro cercherà di fare bene e di mettersi in mostra».

Qual è l’avversario che più l’ha impressionato in questo primo scorcio di campionato?
«Aspetto di incontrare il Bari per dire chi tra i pugliesi e la Reggina è la favorita a vincere il torneo. Al momento, di sicuro, la Reggina è la squadra che più di tutte mi ha colpito: è forte nei singoli e ha un allenatore con un’idea di gioco brillante ed efficace. Si vede, inoltre, che infonde tranquillità in tutti i suoi giocatori».

Come si trova a Potenza? Vive da solo?
«Con me ci sono la mia fidanzata Yesa e nostra figlia Victoria che ha appena compiuto tre mesi».

La sua dolce metà ha un nome originale...
«È brasiliana, ma è solo nata lì. È cresciuta a Latina dove l’ho conosciuta».

Quando e come vi siete incontrati per la prima volta?
«Con il Latina abbiamo raggiunto la promozione in serie B. Durante la festa con i tifosi l’ho vista e ci siamo conosciuti. Da lì è cominciato il nostro rapporto».

Se dovesse indicare un pregio e un difetto della città di Potenza?
«Per quanto possa essere una città fredda climaticamente è molto calorosa, accogliente, ospitale. Faccio fatica a pagare un caffé».

Il difetto?
«Ci vorrebbe un centro commerciale grande dove rintanarsi, soprattutto durante le giornate più fredde, e passare qualche ora».

Come trascorre il suo tempo libero?
«Mi piace andare in giro per la provincia ad assaggiare i piatti tipici della zona».

Ha trovato una pietanza che le ingolosisce particolarmente?
«Gli strascinati mollicati con i peperoni cruschi. Ne vado matto».

Piacciono così anche alla sua fidanzata?
«Lei, per la verità, preferisce molto di più la carne. Da buona brasiliana».

A proposito di Brasile, Yesa sarà un’appassionata di calcio...
«Lo è diventata da quando mi segue».

Con chi ha legato di più tra i suoi compagni di squadra?
«Siamo un gruppo molto affiatato, ci vogliamo bene tutti e ci vediamo anche fuori dal campo di calcio».

Un giorno, le auguriamo il più lontano possibile, dovrà appendere le scarpette al chiodo. Cosa farà da grande Ioime?
«Mi piacerebbe restare nel mondo del calcio per fare l'allenatore dei portieri. Ma il mio vero sogno è di andarmene in Brasile per aprire un chioschetto. Per la mia ragazza sarebbe un ritorno alle origini, per me un cambio radicale dello stile di vita tra relax, tanto sole e tranquillità»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie