Lunedì 21 Ottobre 2019 | 17:50

NEWS DALLA SEZIONE

le polemiche
Potenza, parcheggi all'ospedale San Carlo: scatta un'indagine

Potenza, parcheggi all'ospedale San Carlo: scatta un'indagine

 
nel Potentino
Melfi, 7 anni in Tribunale per riscuotere la vincita alla slot: avrà 500mila euro

Melfi, 7 anni in Tribunale per riscuotere la vincita alla slot: avrà 500mila euro

 
Invasi semivuoti
Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

 
Dopo il blitz
Arresti a Potenza, l'inchiesta sulle mazzette si allarga a «Matera 90»

Arresti a Potenza, l'inchiesta sulle mazzette si allarga a «Matera 90»

 
L'operazione
Venosa, trovate 7 serre di marijuana: maxi sequestro da 32 mln

Venosa, trovate 7 serre di marijuana: maxi sequestro da 32 mln

 
Il caso
Truffe online ai danni di anziani ne Potentino: 3 denunce

Truffe online ai danni di anziani nel Potentino: 3 denunce

 
Auto e motori
Fca punta su Melfi per l’auto «pulita»: in arrivo Jeep Renegade ibrida

Fca punta su Melfi per l’auto «pulita»: in arrivo Jeep Renegade ibrida

 
Lotta alla droga
Venosa, scoperta maxi piantagione di 11mila piante di canapa indiana: 5 arresti

Venosa, maxi piantagione di 11mila piante di canapa: 5 arresti. Sequestrati 118 chili di marijuana VD

 
L'incontro
Tempa Rossa, Regione Basilicata verso l'accordo con Total

Tempa Rossa, Regione Basilicata verso l'accordo con Total

 
L'inchiesta
Potenza, 3 ordinanze per dossieraggio e corruzione: in manette l'avvocato De Bonis

Potenza, corruzione e mazzette: 3 arresti, anche un noto avvocato.
«Generale voleva spiare Bardi»

 
L'anniversario
Fca festeggia i 25 anni impianto di Melfi: è tra i più innovativi al mondo

Fca festeggia i 25 anni impianto di Melfi: è tra i più innovativi al mondo

 

Il Biancorosso

la partita
Il Bari fa indietro tutta: è un punto guadagnato

Il Bari fa indietro tutta: è un punto guadagnato

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl Riesame
Ginosa, truffa comunitaria: Tribunale annulla sequestro azienda imballaggi

Ginosa, truffa comunitaria: Tribunale annulla sequestro azienda imballaggi

 
Barila tragedia nel 2017
Bari, fece uccidere ex amante davanti all'Amiu: chiesto ergastolo per imprenditrice

Bari, fece uccidere ex amante davanti all'Amiu: chiesto ergastolo per imprenditrice

 
Leccenel Salento
Slot gestite da banda vicina alla Scu: GdF sequestra beni per 12mln di euro a 3 fratelli

Slot gestite da banda vicina alla Scu: GdF sequestra beni per 12mln di euro

 
Potenzale polemiche
Potenza, parcheggi all'ospedale San Carlo: scatta un'indagine

Potenza, parcheggi all'ospedale San Carlo: scatta un'indagine

 
Foggianel Foggiano
San Severo, forzano silos in cantina sociale e disperdono mosto: indaga la polizia

San Severo, forzano silos in cantina sociale e disperdono mosto: danni per 1,5 mln di euro

 
Brindisidai carabinieri
Brindisi, 37enne eritreo tenta di rapinare uomo in stazione: arrestato

Brindisi, 37enne eritreo tenta di rapinare uomo in stazione: arrestato

 
Batil caso
Barletta, la mostra sulla luna «vietata» ai disabili

Barletta, la mostra sulla luna «vietata» ai disabili

 

i più letti

sulla a2

Basilicata, misterioso avvistamento nei cieli del Potentino: piovono segnalazioni

Tanti automobilisti hanno parlato di una forma a goccia, con nucleo verde, che emanava luce

Basilicata, misterioso avvistamento nei cieli del Potentino: piovono segnalazioni

Un oggetto molto luminoso, di forma circolare e di colore verde, ha attraversato i cieli lucani. L’oggetto è stato visto da alcuni automobilisti che transitavano sulla A 2 del Mediterraneo vicino a Lauria. Secondo alcune testimonianze, l’avvistamento si sarebbe verificato mercoledì 11 settembre tra le 19. 20 e le 19.30.

L’oggetto sarebbe stato visto, stesso giorno e stessa ora, anche in altre parti dell’Italia meridionale. «Ero in autostrada, tra gli svincoli di Lauria nord e Lauria sud, verso Galdo. All’improvviso ho visto comparire distintamente, all' orizzonte, per alcuni secondi, quell' oggetto. Aveva una forma a goccia, il nucleo era verde e irradiava luce». A raccontare la vicenda è uno degli automobilisti che dieci giorni fa percorreva l’autostrada A2 e ha visto tutta la scena in diretta dell’oggetto misterioso nel cielo di Lauria. «Non si spostava zigzagando – continua il testimone -ma con un movimento rettilineo. Direzione sud, sud-ovest. Ad un certo punto è come se si fosse disintegrato in più parti, anch’esse luminose, ed infine è scomparso».

Il cronista conferma perché lui stesso è stato spettatore dell’avvenimento che a prima vista sembra inspiegabile. Gli avvistamenti - intorno alle 19.30 - sono tutti descritti come una sorta di palla che ha attraversato il cielo a grande velocità, lasciando dietro di sé una scia luminosa di colore verde. Potrebbe essersi trattato di un «bolide», vale a dire un frammento di roccia staccatosi da una cometa o un piccolo asteroide che, passando in prossimità della terra, viene attratto dal campo gravitazionale del nostro pianeta. Entrando nell’atmosfera però si incendia a causa dell’attrito e si disintegra man mano che precipita verso il basso.

Dopo l’avvistamento, alcuni testimoni, anche per avere delucidazioni, si sono rivolti al Centro ufologico nazionale. «Dalle descrizioni potrebbe essersi trattato effettivamente di un meteorite ma l’ipotesi di un oggetto volante non è da scartare», ha spiegato Giovanni Nicoletti, responsabile per la Basilicata del Centro ufologico nazionale che, nel frattempo, ha avviato alcuni approfondimenti. Tra i più famosi precedenti di meteoriti si ricorda il "superbolide di Lugo" che all’1.33 del 19 gennaio 1993 (gennaio è un mese particolarmente favorevole per questi fenomeni) si sbriciolò sopra la Romagna. Quel meteoroide aveva da cinque a dieci metri di diametro. Si accese a 95 chilometri d' altezza, arrivò a 30 chilometri dal suolo e a diecimila gradi. Si trovò polvere a terra. Un bolide venne identificato anni fa anche sopra Fregene. Il passaggio di bolidi nei cieli italiani non è stato rarissimo neppure l’anno scorso.
Nel corso dell'estate, ad esempio, è stato intercettato un bolide il 18 agosto, sopra il mare Adriatico, e un altro l'8 settembre, nei cieli dell'Italia nord-orientale. Si distruggono tutti per disintegrazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie