Venerdì 23 Agosto 2019 | 00:37

NEWS DALLA SEZIONE

Inquinamento
Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

 
San Carlo
Potenza, medici malati e infortunati: chiuso reparto neonatale, disposta inchiesta

Potenza, medici malati e infortunati: chiuso reparto neonatale, disposta inchiesta

 
I controlli
Laghi di Monticchio, chiuso ristorante: aveva lavoratore in nero

Laghi di Monticchio, chiuso ristorante: aveva lavoratore in nero

 
Il caso
Melfi, Comune condizionato dalla criminalità, si insedia commissione

Melfi, Comune condizionato dalla criminalità, si insedia commissione

 
Il caso
Regione Basilicata, il «concorsone» scompare dopo dieci anni di attesa

Regione Basilicata, il «concorsone» scompare dopo dieci anni di attesa

 
Al San Carlo
Potenza, ricoveri sospesi a Neonatologia: i piccoli saranno trasferiti

Potenza, ricoveri sospesi a Neonatologia: non ci sono medici, bimbi trasferiti

 
Il recupero
Potenza, abbandonati in un sacco e gettati in canalone: la polizia salva 9 cuccioli

Potenza, abbandonati in un sacco e gettati in canalone: la polizia salva 9 cuccioli

 
Operazione della Gdf
Reddito di cittadinanza: due furbetti scoperti nel Potentino

Reddito di cittadinanza: due furbetti scoperti nel Potentino

 
a «La vita in diretta»
La Gazzetta e il pensionato che all’Inps risultava deceduto : la storia va in tv

La Gazzetta e il pensionato che all’Inps risultava deceduto: la storia va in tv

 
Treni
Potenza-Bari querelle tra Regioni: il trasporto diretto non piace ai pugliesi

Potenza-Bari querelle tra Regioni: il trasporto diretto non piace ai pugliesi

 
Il caso
Riforma poli museali, la Basilicata è contraria a «sposare» la Puglia

Riforma poli museali, la Basilicata è contraria a «sposare» la Puglia

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoInquinamento
Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

 
PotenzaInquinamento
Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

 
FoggiaLa condanna
Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

 
BrindisiIl provvedimento
Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker

Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker
A Massafra in cella 46enne

 
LecceSalento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
MateraDalla Gdf
Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

 

i più letti

Il bilancio

La Basilicata non è a misura di bambino: mancano gli spazi

Legambiente lancia l'allarme: non ci sono spazi attrezzati per giocare all'aperto

La Basilicata non è a misura di bambino: mancano gli spazi

Hanno l’intramontabile fascino d’altri tempi, l’aura magica di memoria condivisa, lontananza e radicamento, i giochi che si facevano una volta, in mezzo alla strada, sotto casa, tra vicoli, larghi e piazzette, da mattina a sera, quando i bambini potevano muoversi ovunque, liberi dall’assedio quotidiano, insostenibile, delle automobili. Il gioco della cavallina, campana, nascondino, un due tre stella, regina reginella, palla a muro, palla prigioniera: chissà se i bimbi di oggi ci giocherebbero ancora, con lo stesso entusiasmo dei bimbi di generazioni di decenni e decenni fa, quando bastava un gessetto colorato per scrivere e disegnare per terra; un fazzoletto di stoffa per bendarsi gli occhi o da afferrare in velocità, con prontezza di riflessi. Giochi storici, dinamici e coinvolgenti, precedenti al sopraggiungere dei primi parchi giochi attrezzati, dagli anni ’70 in poi, con l’immancabile varietà di scivoli, altalene e dondoli, giochi a molla, giostre, casette. E varietà anche di materiali: acciaio, legno, plastica, funi e reti di corda fino ai gonfiabili di dimensioni anche gigantesche.


Una miriade di opportunità, ma nel capoluogo e nel suo hinterland languono gli spazi attrezzati a disposizione del fanciullo che vive e abita la contemporaneità, ripiegato a capo all’ingiù, sguardo stretto sul display di smartphone, tablet e videogiochi. Con l’arrivo della bella stagione monta l’esigenza di disporre di spazi adeguati dove far giocare i bambini all’aria aperta. Per le mamme non c’è di meglio. Con le giornate che si allungano e le temperature in risalita è importante poter contare su aree dedicate in cui «contenere» e coinvolgere i più piccoli in giochi e tante attività. Se per generazioni intere di piccoli potentini il parco giochi per eccellenza è stato, senza dubbio, il Parco di Montereale con le sue giostrine, lo scivolo altissimo, la fontana (funzionante) e le aiuole e i giardini curatissimi, oggi la dotazione di parchi urbani in piena città si è progressivamente moltiplicata: al loro interno, infatti, non mancano – quasi mai - aree giochi attrezzate proprio per i bambini.

Ci sarebbe l’imbarazzo della scelta, eppure la rete di parchi urbani – da perfezionare, tra l’altro, quanto a manutenzione ordinaria e a collegamenti, magari anche ciclabili – potrebbe puntare ben più in alto, tentando di essere ancor più e meglio strutturata, realmente a misura dei più piccoli. «Nelle varie manifestazioni che portiamo avanti – spiega il presidente di Legambiente Basilicata Antonio Lanorte– cerchiamo sempre di fare il possibile per coinvolgere i più piccoli, spesso anche insieme ai loro genitori. Ma che nella città di Potenza, in particolare, e più in generale nel potentino, ci sia il problema di una quasi totale mancanza di spazi attrezzati e parchi giochi è un dato di fatto. C’è sicuramente qualcosa per i bambini più grandi: basti pensare alla possibilità di andare in bicicletta, come ad esempio al Parco fluviale. Ma per i più piccoli c’è veramente molto poco. E’ un tema su cui bisognerà insistere».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie