Sabato 24 Agosto 2019 | 16:19

NEWS DALLA SEZIONE

Un 49enne
Incendi, arrestato piromane nel Potentino: ha distrutto 6mila mq di vegetazione

Incendi, preso piromane nel Potentino: ha distrutto 6mila mq di vegetazione

 
Lavoro
Fca a Melfi, da settembre stop produzione per altri 30 turni

Fca a Melfi, da settembre stop produzione per altri 30 turni

 
La protesta
Venosa, disabile si incatena in Comune: «Voglio che mi ridiano il cane»

Venosa, disabile si incatena in Comune: «Voglio che mi ridiano il cane»

 
Inquinamento
Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

 
San Carlo
Potenza, medici malati e infortunati: chiuso reparto neonatale, disposta inchiesta

Potenza, medici malati e infortunati: chiuso reparto neonatale, disposta inchiesta

 
I controlli
Laghi di Monticchio, chiuso ristorante: aveva lavoratore in nero

Laghi di Monticchio, chiuso ristorante: aveva lavoratore in nero

 
Il caso
Melfi, Comune condizionato dalla criminalità, si insedia commissione

Melfi, Comune condizionato dalla criminalità, si insedia commissione

 
Il caso
Regione Basilicata, il «concorsone» scompare dopo dieci anni di attesa

Regione Basilicata, il «concorsone» scompare dopo dieci anni di attesa

 
Al San Carlo
Potenza, ricoveri sospesi a Neonatologia: i piccoli saranno trasferiti

Potenza, ricoveri sospesi a Neonatologia: non ci sono medici, bimbi trasferiti

 
Il recupero
Potenza, abbandonati in un sacco e gettati in canalone: la polizia salva 9 cuccioli

Potenza, abbandonati in un sacco e gettati in canalone: la polizia salva 9 cuccioli

 
Operazione della Gdf
Reddito di cittadinanza: due furbetti scoperti nel Potentino

Reddito di cittadinanza: due furbetti scoperti nel Potentino

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaUn 49enne
Incendi, arrestato piromane nel Potentino: ha distrutto 6mila mq di vegetazione

Incendi, preso piromane nel Potentino: ha distrutto 6mila mq di vegetazione

 
FoggiaArrestato 22 enne
Foggia, picchia la compagna incinta e le dice: Muori tu e il bambino

Foggia, picchia la compagna incinta e le dice: Muori tu e il bambino

 
LeccePreso dai Cc
Spocchia, 18enne segue ragazza in locale e la violenta

Specchia, 18enne segue ragazza in locale e la violenta: in cella

 
MateraCarabinieri Forestali
Policoro Lido, sbancamento in area protetta: sequestrati 7 ettari di bosco

Policoro Lido, sbancamento in area protetta: sequestrati 7 ettari di bosco

 
BariDalla Polizia
Bari, in casa centrale dello spaccio: arrestato 33enne

Bari, in casa centrale dello spaccio: arrestato 33enne

 
TarantoAl rione Salinella
Taranto, litiga con la convivente e scatena una rissa: arrestato

Taranto, litiga con la convivente e scatena una rissa: arrestato

 
BatUn 43enne
Ruvo, in manette coltivatore di cannabis legale: valori superiori alla norma

Ruvo, in manette coltivatore di cannabis legale: valori superiori alla norma

 
HomeSulla strada 379
Scontro tra 2 auto sulla strada per Torre Canne: un morto e un ferito

Scontro tra 2 auto sulla strada per Torre Canne: un morto e un ferito

 

i più letti

Ateneo Lucano

Laurea Honoris causa Unibas a Muhammad Yunus Premio Nobel per la Pace

La cerimonia è in programma a ottobre. Yunus è conosciuto nel mondo come «il banchiere dei poveri»

Laurea Honoris causa Unibas a Muhammad Yunus Premio Nobel per la Pace

L’Università di Basilicata conferirà la laurea Honoris causa in Economia e gestione al Premio Nobel per la Pace Muhammad Yunus. La cerimonia è in programma a ottobre.

Yunus, conosciuto nel mondo come «il banchiere dei poveri», ha ricevuto presso la sede della Garameen Bank in Bangladesh la comunicazione dell’Unibas che lo informava dell’approvazione della richiesta formulata dall’ateneo lucano da parte del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. La laurea sarà dunque consegnata a Potenza appena sarà concordata la data in un incontro che si terrà a Roma a fine maggio, a margine di un meeting della Fao, con io stesso professor Yunus, la rettrice dell’Unibas Aurelia Sole, il direttore amministrativo dell’Università Giuseppe Romaniello e l’amministratore delegato della Fondazione Enzo Cursio. Questo prestigioso riconoscimento è una tappa cruciale nel percorso che, grazie all’intervento del Premio Nobel Betty Williams, ha già visto l’istituzione dello Yunus Social Business Centre in Basilicata e che è frutto di una proficua collaborazione, avviata nello scorso settembre durante la presentazione a Matera del prof. Yunus del libro «Un mondo a tre zeri», che coinvolge lo Yunus Centre di Dhaka, l’Università di Basilicata e la Fondazione Città della Pace per i Bambini Basilicata, una realtà che si contraddistingue ormai come esempio virtuoso e riconosciuto a livello nazionale nell’ambito del no profit.

Lo Yunus Centre in Basilicata, il primo nel Mezzogiorno, diventerà il motore e l’incubatore per un progetto innovativo basato sul Social Business unico in Sud Europa, che prevede l’applicazione nel Sud Italia di un modello che ha fino ad oggi permesso la creazione di decine di migliaia di nuovi posti di lavoro in tutti i continenti e ha permesso a più di 80 milioni di persone di uscire fuori dalla povertà. Per questo si è definita anche una intesa tra lo Yunus Centre di Dhaka, la Fondazione Città della Pace e la Regione Basilicata che prevede l’istituzione di un fondo regionale per finanziare la creazione di nuove iniziative imprenditoriali, soprattutto rivolte ai giovani qualificati residenti in Basilicata, che sarà basato sui principi del Social Business. Un team di esperti di grande esperienza internazionale coordinanti dal prof. Yunus seguirà l’attuazione di questi progetti innovativi; per questo la qualità e la visibilità di questo programma può davvero segnare un punto di svolta per sviluppare, insieme alla Regione Basilicata, all’Università ed ai principali attori che operano nel terzo settore in regione, una risposta concreta al fabbisogno occupazionale nei campi delle imprese sociali, delle energie verdi, dell’artigianato di qualità, dell’innovazione tecnologica, delle nuove tecnologie facendo fare un salto di qualità all’economia regionale, proponendosi come esempio in un contesto internazionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie