Sabato 25 Settembre 2021 | 10:58

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Nel Potentino

Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

L'uomo è accusato di sfruttamento della prostituzione, atti persecutori e violenza privata

prostituzione

Dal giugno del 2017 aveva costretto la compagna, anche quando «era in avanzato stato di gravidanza», a prostituirsi: un giovane, Luca Scalta, di 21 anni, di Melfi (Potenza) è stato arrestato dai Carabinieri al termine di indagini svolte nel Vulture-Melfese e coordinate dalla Procura della Repubblica di Potenza.
I militari dell’Arma hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del capoluogo lucano. Il 21enne è accusato di sfruttamento della prostituzione, atti persecutori e violenza privata.
Durante le indagini i Carabinieri hanno accertato che Scalta ha anche minacciato e «pressato, con insistenti telefonate e messaggi» uno dei clienti abituali della sua compagna, che, quando si era accorto che fosse incinta, si era rifiutato di avere nuovi incontri a pagamento. Minacce simili - secondo l'accusa - hanno riguardato anche altri clienti, con i quali il giovane concordava «luogo, modalità e costo delle prestazioni sessuali» della compagna, «incassando e gestendo i relativi proventi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie