Domenica 27 Settembre 2020 | 00:16

NEWS DALLA SEZIONE

Il virus
Coronavirus in Basilicata, 4 nuovi positivi a Potenza: tutti della stessa famiglia

Coronavirus in Basilicata, 4 nuovi positivi a Potenza: tutti della stessa famiglia

 
indagini
Potenza, la Finanza negli uffici della Soprintendenza

Potenza, la Finanza negli uffici della Soprintendenza

 
lavoro
Potenza, ad agosto boom di autorizzazioni ore Cig: ben 1,5 milioni

Potenza, ad agosto boom di autorizzazioni ore Cig: ben 1,5 milioni

 
dati regonali
Covid, in Basilicata positivi 25 tamponi su 830 nelle ultime 24 h: 15 le persone ricoverate

Covid, in Basilicata positivi 25 tamponi su 830 nelle ultime 24 h: 15 le persone ricoverate

 
maltempo
Basilicata, vento e pioggia intensa: oltre 40 interventi dei Vigili del fuoco

Basilicata, vento e pioggia intensa: oltre 40 interventi dei Vigili del fuoco

 
L'iniziativa
Covid, da Shell 70mila mascherine per 14 comuni Val d'Agri e Sauro

Covid, da Shell 70mila mascherine per 14 comuni Val d'Agri e Sauro

 
Operazione della Ps
Potenza, furti in casa da 20mila euro: arrestate 2 ladre

Potenza, furti in casa da 20mila euro: arrestate 2 ladre

 
dati regionali
Coronavirus, 13 nuovi positivi su 850 tamponi: ci sono 2 operai Fca e 2 addette segreteria di una scuola

Coronavirus, 13 nuovi positivi su 850 tamponi: anche 2 operai Fca e 2 addette segreteria scolastica

 
L'opera
Potenza, un team italo svizzero restaurerà il Ponte Musmeci

Potenza, un team italo svizzero restaurerà il Ponte Musmeci

 
Il bollettino
Basilicata, altri 9 positivi. Negativi ai test 100 dipendenti Poliambualtorio Potenza

Basilicata, altri 9 positivi. Negativi ai test 100 dipendenti Poliambualtorio Potenza

 
Covid
Covid Basilicata, in dieci comuni le scuole restano chiuse: al via 74mila studenti

Basilicata, al via 74mila studenti ma in 10 comuni scuole chiuse Ft 
Il bollettino: altri 9 contagiati

 

Il Biancorosso

Serie C
bari calcio, mister Auteri: « A Francavilla imporremo nostro gioco»

Bari calcio, mister Auteri: « A Francavilla imporremo nostro gioco»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Materaturiste minorenni violentate
Stupro a Marconia, al via incidente probatorio: una delle vittime ha riconosciuto i 4 indagati

Stupro a Marconia, al via incidente probatorio: una delle vittime ha riconosciuto i 4 indagati

 
BariIl caso
Bari, il lungomare di Santo Spirito è al buio da 2 giorni: l'allarme dei cittadini

Bari, il lungomare di Santo Spirito è al buio da 2 giorni: l'allarme dei cittadini

 
PotenzaIl virus
Coronavirus in Basilicata, 4 nuovi positivi a Potenza: tutti della stessa famiglia

Coronavirus in Basilicata, 4 nuovi positivi a Potenza: tutti della stessa famiglia

 
TarantoA Torre Ovo
Taranto, marito e moglie entrambi poliziotti salvano anziano dalla furia del mare

Taranto, marito e moglie entrambi poliziotti salvano anziano dalla furia del mare

 
BrindisiA Punta della Contessa
Brindisi, allarme morìa di pesci, l’Arpa: «Cause naturali»

Brindisi, allarme morìa di pesci, l’Arpa: «Cause naturali»

 
LecceControlli dei CC
Poggiadro, coppia di pusher nascondevano in casa cocaina e marijuana: due in manette

Poggiardo, coppia di pusher nascondeva in casa cocaina e marijuana: arrestati

 
GdM.TVTragedia sfiorata
Foggia, auto contro carro-attrezzi sulla SS16: ferita donna, trasportata in elisoccorso

Foggia, auto contro carro-attrezzi sulla SS16: ferita donna, trasportata in elisoccorso

 

i più letti

l’altra faccia della disoccupazione

Il 66% dei disoccupati lucani non cerca più un lavoro

Il fenomeno dei «Neet» aumenta a dismisura in Basilicata

Il 66% dei disoccupati lucani non cerca più un lavoro

POTENZA - Prevale la rassegnazione. Di fronte alla carenza di opportunità di lavoro, sono sempre di meno i giovani lucani (tra i 15 e i 34 anni) che non si arrendono, decidono di restare in Basilicata e di insistere nel cercare un’occupazione. Solo il 32,3 per cento dei disoccupati invia curriculum, partecipa a concorsi o ad attività di formazione. Il 66,4 per cento degli under 35, invece, figura tra gli «inattivi», i cosiddetti «Neet», persone che non lavorano, non studiano e non sono iscritte ai centri per l’impiego. C’è, insomma, una quota considerevole di ragazzi che non ha mai incontrato un operatore del sistema pubblico dei servizi per il lavoro o, se lo ha fatto, l’incontro è avvenuto più di due anni fa: si tratta di un bacino nazionale di circa 1 milione e 400 mila giovani. In Basilicata sarebbero circa 32mila, ma il dato - registrato dai Centri per l’impiego - è sottostimato perchè non facilmente identificabile dal punto di vista statistico.

A questa platea è indirizzato il programma «Garanzia giovani»: l’incidenza dei ragazzi lucani presi in carico da questa misura è del 90,8 per cento contro una media nazionale dell’82,5 per cento.
Su questo aspetto Giancarlo Vainieri del Centro studi Uil, di cui al lato ospitiamo una riflessione più in generale sui «Neet», sottolinea che la sperimentazione di questo programma in Basilicata ha prodotto per la categoria dei tirocini extracurriculari (più di 4.000) un buon risultato in termini di occupazione in esito agli stessi con circa 1.600 nuovi contratti di lavoro anche con l’impiego dei bonus occupazionali.

Il fenomeno dei «Neet» - è opinione diffusa - richiede un approccio multilevel. Insieme politiche più direttamente incidenti sulla ripresa degli investimenti produttivi ed al sostegno effettivo del ciclo economico, oltre che un più compiuto disegno di programmazione regionale polisettoriale, per completare cicli e filiere magari incompiute o fragili (agroindustria, agroforestale, digitale, innovazione, dorsale appenninica ed aree interne). «Tuttavia - sottolinea Vainieri - le debolezze strutturali della economia, senza tassi di crescita del Pil elevati, non sono in grado di riassorbire in tempi rapidi l'area della disoccupazione e dell'inattività creata dalla crisi. Ritorna efficace la manovra attraverso politiche del lavoro ed un approccio maggiormente attivo. Occorre un Piano straordinario per le politiche attive attraverso una forte cooperazione interistituzionale tra i diversi livelli di governo con due obiettivi prioritari: aumentare le opportunità di lavoro di disoccupati e inattivi; accrescere la ri-occupabilità di chi oggi è uscito dal mercato del lavoro attraverso politiche attive più efficaci».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie