Giovedì 27 Giugno 2019 | 07:58

NEWS DALLA SEZIONE

Graduation day Unibas
Potenza, la Giornata del laureato in stile college: 130 nuovi "dottori"

Potenza, la Giornata del laureato in stile college: 130 nuovi "dottori"

 
L'inchiesta
Potenza, raccolta abusiva di scommesse: sequestro in una ricevitoria

Potenza, raccolta abusiva di scommesse: sequestro in una ricevitoria

 
La nomina
Potenza, ecco la giunta di Guarente: 4 donne in squadra

Potenza, ecco la giunta di Guarente: 4 donne in squadra

 
Nel potentino
Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

 
L'episodio 2 anni fa
Potenza, tentò di violentare una 20enne al parco, nigeriano a processo

Potenza, tentò di violentare una 20enne al parco, nigeriano a processo

 
Arrestato
Picerno, minaccia di morte ex moglie e la spinge

Picerno, minaccia di morte ex moglie e la spinge: in manette

 
Cassazione
Melfi, ucciso e fatto pezzi: annullamento bis condanna presunti killer

Melfi, ucciso e fatto pezzi: annullamento bis condanna presunti killer

 
Occupazione
Melfi, Fca annuncia stop produzione in 30 turni. Uilm preoccupata

Melfi, Fca annuncia stop produzione in 30 turni. Uilm preoccupata

 
Ospedale San Carlo
Potenza. allarme a Neonatologia: ci sono solo 5 medici in reparto

Potenza, allarme a Neonatologia: ci sono solo 5 medici in reparto

 
I dati
Basilicata, abusi edilizi in calo: ma va giù solo 1 su 4

Basilicata, abusi edilizi in calo: ma va giù solo 1 su 4

 
Alle 5.50
Potenza, scossa di terremoto di magnitudo 2.9

Potenza, scossa di terremoto di magnitudo 2.9

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Machach, talento francese del Napoliè l'ultima idea intrigante del Bari

Machach, talento francese del Napoli è l'ultima idea intrigante del Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariNei pressi del San Nicola
Bari, 59enne travolta mentre va al concerto: perde una gamba, è in coma

Bari, una 59enne travolta mentre va al concerto: perde una gamba, è grave

 
LecceIl caso
Lecce, ergastolano tenta di uccidere compagno di cella: è in coma

Lecce, ergastolano tenta di uccidere compagno di cella: è in coma

 
FoggiaLa tragedia
Foggia, muore infilzato nel cancello della Sapienza: in centinaia ai funerali

Foggia, muore infilzato nel cancello della Sapienza: in centinaia ai funerali

 
Potenza Graduation day Unibas
Potenza, la Giornata del laureato in stile college: 130 nuovi "dottori"

Potenza, la Giornata del laureato in stile college: 130 nuovi "dottori"

 
TarantoIl siderurgico
Taranto, la minaccia di Mittal: «Senza immunità, a settembre si chiude»E intanto parte il Cig per 1400 operai

Taranto, la minaccia di Mittal: «Senza immunità, il 6 settembre si chiude». Di Maio: no a ricatti. Salvini: no chiusura

 
GdM.TVIl rogo
Torre Guaceto, incendio minaccia la Riserva:  interviene il Canadair

Torre Guaceto, incendio minaccia la Riserva: distrutti tre ettari

 
MateraGiustizia
Potenza-Matera, scoppia la guerra delle toghe

Potenza-Matera, scoppia la guerra delle toghe

 
BatIl caso
Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

 

i più letti

Il caso

Potenza, Cappella in ateneo? Monta la polemica: «È discriminatoria»

Un luogo di preghiera nell’università scatena la diatriba alimentata da un ricercatore

università Matera Basilicata

POTENZA - L’utilizzo di un luogo consacrato, all’interno del nuovo Campus universitario di Matera, ha acceso il dibattito sulla laicità dell’ateneo lucano. Con una lettera pubblica, il ricercatore dell’Università degli Studi della Basilicata Carmine Colacino si è rivolto alla rettrice Aurelia Sole sottolineando, tra l’altro, come la «convenzione per un servizio di cappellania dedicato esclusivamente alla religione cattolica» possa ritenersi «discriminatorio».
La risposta non si è fatta attendere. Per la rettrice non è in discussione il carattere laico dell’università. «Il tema della cappella - ha spiegato la rettrice- è stato discusso nel Senato accademico. Non si tratta dell’istituzione della cappellania, ma di un accordo per l’utilizzo di uno spazio già in possesso della Curia». Si tratta, ha continuato Sole, «di una convenzione sull’utilizzo di questo spazio. L’ateneo ha chiesto che possa diventare anche luogo di dialogo interreligioso, come avviene nell’ambito della cattedra Unesco Jacques Maritain istituita nel Dipartimento di Scienze umane a Potenza».

La rettrice ha aggiunto che «in base a una convenzione con la Conferenza episcopale di Basilicata, la Curia indicherà il nominativo di un cappellano referente, gli arredi e l’occorrente per lo svolgimento dell’attività. Il tutto nel rispetto del Codice Etico d’ateneo e dell’articolo 1 dello Statuto di ateneo (L’Università ha carattere laico, pluralista e libero da ogni condizionamento ideologico e garantisce la libertà di pensiero, di ricerca, di insegnamento e di religione a tutti)». La rettrice ha ricordato come l’argomento sia stato discusso anche in «un’apposita commissione, ritenendo giusto e doveroso esaminare queste tematiche attraverso la più ampia condivisione negli organismi preposti e nel più ampio rispetto del carattere laico dell’università, mai messo in discussione». A sottolinearlo, con una nota, anche il Consiglio degli studenti dell’Unibas: «Il tema è stato ampiamente discusso negli organi preposti, nei quali la componente studentesca ha evidenziato come queste decisioni siano state prese nel rispetto della laicità dell’Università. L’approvazione della convenzione (e non della creazione di una cappella ex-novo) tra l’Unibas e la Conferenza episcopale di Basilicata rimarca l’utilizzo di uno spazio consacrato già esistente all’interno del campus. Il Consiglio degli Studenti auspica di continuare sul solco del dialogo interreligioso e culturale, nel rispetto delle pluralità». Per la rettrice «il concetto di discriminazione – citato dal ricercatore nella lettera aperta – è totalmente esecrabile, è uno dei termini più lontani dallo spirito e dalla missione dell’Unibas. L’Università della Basilicata è un luogo aperto, un posto in cui vive il confronto, il dibattito e la tolleranza e faremo di tutto per difendere questi ideali». Le spiegazioni di Sole, però, non hanno eliminato i dubbi di Colacino che si chiede, tra l’altro, perchè «la nostra università dovrebbe farsi carico - direttamente o indirettamente - delle esigenze di confessioni religiose o di relazioni interconfessionali?». Il ricercatore, controribattendo alla rettrice, la sollecita a promuovere «un dialogo ampio ed articolato che renda esplicite le ragioni per le quali si presenta una convenzione in approvazione - di cui io, come la maggioranza dei colleghi, non conosce il contenuto e le finalità». Colacino invita, infine, la rettrice «a sospendere qualsiasi accordo con istituzioni confessionali in mancanza di un dibattito che era già stato richiesto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie