Sabato 16 Gennaio 2021 | 15:49

NEWS DALLA SEZIONE

zona gialla
Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

 
dati regionali
Covid in Basilicata, altri 2 decessi e 89 nuovi contagi (su 790 tamponi): tasso di positività all'11,2%

Covid in Basilicata, altri 2 decessi e 89 nuovi contagi (su 790 tamponi): tasso di positività all'11,2%

 
L'emergenza
Basilicata, abbattimento cinghiali: sì al piano regionale. Si potranno eliminare 5.600 esemplari

Basilicata, abbattimento cinghiali: sì al piano regionale. Si potranno eliminare 5.600 esemplari

 
sanità
Potenza, cure domiciliari: il Tar boccia il bando lucano

Potenza, cure domiciliari: il Tar boccia il bando lucano

 
L'emergenza
Vaccini anti covid, in Basilicata somministrate 7.261 dosi (52,8%)

Vaccini anti covid, in Basilicata somministrate 7.261 dosi (52,8%). Anci: «Nessuno conosce il piano»

 
la «trovata»
Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

 
Difesa ambiente
No a deposito nucleare: Basilicata e Puglia stabiliscono un percorso comune

No a deposito nucleare: Basilicata e Puglia stabiliscono un percorso comune

 
Il caso
Tempa Rossa, Total lancia app per il monitoraggio ambientale

Tempa Rossa, Total lancia app per il monitoraggio ambientale

 
migranti
Venosa, centro accoglienza Boreano intitolato al bracciante Girasole

Venosa, centro accoglienza Boreano intitolato al bracciante Girasole

 
acqua, soldi e lavoro
Basilicata, dopo la grave siccità dighe piene: 84 milioni di metri cubi in più rispetto all'anno scorso

Basilicata, dopo la grave siccità dighe piene: 84 milioni di metri cubi in più rispetto all'anno scorso

 

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariMusica
Ecco come Bari festeggia il compleanno di Niccolò Piccinni

Ecco come Bari festeggia il compleanno di Niccolò Piccinni

 
Potenzazona gialla
Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

 
Materala ripresa
Matera, dal 18 gennaio riaprono i musei «Ridola» e quello di Palazzo Lanfranchi

Matera, dal 18 gennaio riaprono i musei «Ridola» e di Palazzo Lanfranchi

 
Newsweekla speranza
Xylella e tecnologia: il batterio sfidato dalle nanocapsule hi-tech

Xylella e tecnologia: il batterio sfidato dalle nanocapsule hi-tech

 
Brindisiindagini dei CC
Oria, vendono assicurazione online ma è una truffa: denunciati tre campani

Oria, vendono assicurazione online ma è una truffa: denunciati tre campani

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 
TarantoIl processo
Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

 

i più letti

Il caso

Potenza, Cappella in ateneo? Monta la polemica: «È discriminatoria»

Un luogo di preghiera nell’università scatena la diatriba alimentata da un ricercatore

università Matera Basilicata

POTENZA - L’utilizzo di un luogo consacrato, all’interno del nuovo Campus universitario di Matera, ha acceso il dibattito sulla laicità dell’ateneo lucano. Con una lettera pubblica, il ricercatore dell’Università degli Studi della Basilicata Carmine Colacino si è rivolto alla rettrice Aurelia Sole sottolineando, tra l’altro, come la «convenzione per un servizio di cappellania dedicato esclusivamente alla religione cattolica» possa ritenersi «discriminatorio».
La risposta non si è fatta attendere. Per la rettrice non è in discussione il carattere laico dell’università. «Il tema della cappella - ha spiegato la rettrice- è stato discusso nel Senato accademico. Non si tratta dell’istituzione della cappellania, ma di un accordo per l’utilizzo di uno spazio già in possesso della Curia». Si tratta, ha continuato Sole, «di una convenzione sull’utilizzo di questo spazio. L’ateneo ha chiesto che possa diventare anche luogo di dialogo interreligioso, come avviene nell’ambito della cattedra Unesco Jacques Maritain istituita nel Dipartimento di Scienze umane a Potenza».

La rettrice ha aggiunto che «in base a una convenzione con la Conferenza episcopale di Basilicata, la Curia indicherà il nominativo di un cappellano referente, gli arredi e l’occorrente per lo svolgimento dell’attività. Il tutto nel rispetto del Codice Etico d’ateneo e dell’articolo 1 dello Statuto di ateneo (L’Università ha carattere laico, pluralista e libero da ogni condizionamento ideologico e garantisce la libertà di pensiero, di ricerca, di insegnamento e di religione a tutti)». La rettrice ha ricordato come l’argomento sia stato discusso anche in «un’apposita commissione, ritenendo giusto e doveroso esaminare queste tematiche attraverso la più ampia condivisione negli organismi preposti e nel più ampio rispetto del carattere laico dell’università, mai messo in discussione». A sottolinearlo, con una nota, anche il Consiglio degli studenti dell’Unibas: «Il tema è stato ampiamente discusso negli organi preposti, nei quali la componente studentesca ha evidenziato come queste decisioni siano state prese nel rispetto della laicità dell’Università. L’approvazione della convenzione (e non della creazione di una cappella ex-novo) tra l’Unibas e la Conferenza episcopale di Basilicata rimarca l’utilizzo di uno spazio consacrato già esistente all’interno del campus. Il Consiglio degli Studenti auspica di continuare sul solco del dialogo interreligioso e culturale, nel rispetto delle pluralità». Per la rettrice «il concetto di discriminazione – citato dal ricercatore nella lettera aperta – è totalmente esecrabile, è uno dei termini più lontani dallo spirito e dalla missione dell’Unibas. L’Università della Basilicata è un luogo aperto, un posto in cui vive il confronto, il dibattito e la tolleranza e faremo di tutto per difendere questi ideali». Le spiegazioni di Sole, però, non hanno eliminato i dubbi di Colacino che si chiede, tra l’altro, perchè «la nostra università dovrebbe farsi carico - direttamente o indirettamente - delle esigenze di confessioni religiose o di relazioni interconfessionali?». Il ricercatore, controribattendo alla rettrice, la sollecita a promuovere «un dialogo ampio ed articolato che renda esplicite le ragioni per le quali si presenta una convenzione in approvazione - di cui io, come la maggioranza dei colleghi, non conosce il contenuto e le finalità». Colacino invita, infine, la rettrice «a sospendere qualsiasi accordo con istituzioni confessionali in mancanza di un dibattito che era già stato richiesto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie