Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 23:47

NEWS DALLA SEZIONE

Verso le elezioni
Basilicata al voto, Lacorazza (Pd) si candida

Basilicata al voto, Lacorazza (Pd) si candida

 
Elezioni
Regionali, Basilicata al voto il 23 marzo: firmato il decreto

Regionali, Basilicata al voto il 24 marzo: firmato il decreto

 
Allarme analfabetismo digitale
Basilicata, a rischio «ghetto»: in 2 famiglie su 10 nessuno sa usare il web

Basilicata, a rischio «ghetto»: in 2 famiglie su 10 nessuno sa usare il web

 
A Lauria
In auto 120grammi di marijuana: 2 arresti nel Potentino

In auto 120grammi di marijuana: 2 arresti nel Potentino

 
Nel potentino
Articoli tossici: 37mila prodotti sequestrati a Viggiano

Articoli tossici: 37mila prodotti sequestrati a Viggiano

 
La decisione
Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

 
Emergenza maltempo
Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

 
Il giallo
Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

 
La decisione del Tribunale
Elezioni in Basilicata, Tar accoglie ricorso M5S: «Non si voterà a maggio»

Elezioni in Basilicata, Tar accoglie ricorso M5S: «Non si voterà a maggio»

 
Giustizia e ambiente
Potenza, Petrolgate uno scudo contro la prescrizione

Potenza, Petrolgate uno scudo contro la prescrizione

 

La decisione

Potenza, ucciso in macelleria con 11 coltellate: fu omicidio volontario

Cinque anni di reclusione per Francesca Cozzi, di 68 anni, che nel 2016 in primo grado fu condannata per eccesso colposo di legittima difesa in relazione all’uccisione di Domenico Chiacchio nel 2012

Potenza, ucciso in macelleria con 11 coltellate: fu omicidio volontario

POTENZA - La Corte d’Assise d’Appello di Potenza ha confermato una condanna a cinque anni di reclusione per Francesca Cozzi, di 68 anni, che nel 2016 in primo grado fu condannata per eccesso colposo di legittima difesa in relazione all’uccisione di Domenico Chiacchio, a Lauria (Potenza) nel 2012: la Corte ha accolto la richiesta del procuratore generale di modificare l’imputazione in omicidio volontario. Il 31 marzo 2012 Chiacchio, di 47 anni, sfondò la vetrina della macelleria in cui lavorava Cozzi, moglie del titolare, per poi litigare con la donna, secondo quanto emerse dalle indagini: l'uomo fu poi trovato morto, colpito da undici coltellate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400