Domenica 20 Gennaio 2019 | 16:12

NEWS DALLA SEZIONE

A Lauria
In auto 120grammi di marijuana: 2 arresti nel Potentino

In auto 120grammi di marijuana: 2 arresti nel Potentino

 
Nel potentino
Articoli tossici: 37mila prodotti sequestrati a Viggiano

Articoli tossici: 37mila prodotti sequestrati a Viggiano

 
La decisione
Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

 
Emergenza maltempo
Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

 
Il giallo
Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

 
La decisione del Tribunale
Elezioni in Basilicata, Tar accoglie ricorso M5S: «Non si voterà a maggio»

Elezioni in Basilicata, Tar accoglie ricorso M5S: «Non si voterà a maggio»

 
Giustizia e ambiente
Potenza, Petrolgate uno scudo contro la prescrizione

Potenza, Petrolgate uno scudo contro la prescrizione

 
Allerta meteo
Maltempo in Basilicata: domani scuole chiuse a Potenza

Migliora il maltempo in Basilicata: revocato divieto mezzi pesanti

 
Emergenza maltempo
Manca il sale per le strade, provincia Potenza chiede risorse

Manca il sale per le strade, provincia Potenza chiede risorse

 
Il concorso della gazzetta
Basilicata, il presepe più social che c’è: vince Mario Bochicchio

Basilicata, il presepe più social che c’è: vince Mario Bochicchio

 

Doppia pubblicazione

Nuova legge elettorale, vecchia
resta in vigore: il pasticcio lucano

Con il sì alle modifiche ci si era dimenticati di abrogare le vecchia norma: correzione dopo la pubblicazione

Nuova legge elettorale, ma la vecchiaresta in vigore: il pasticcio lucano

Non c’è pace per la legge elettorale regionale. Dopo le spaccature nella maggioranza per la sua approvazione, dopo le osservazioni da parte del Governo che ha costretto il Consiglio regionale a modificarla, arriva anche la rettifica della pubblicazione sul Bollettino ufficiale regionale per la mancata abrogazione di una vecchia norma. Una questione tecnica non politica per la verità che ha costretto ad un cambio in poco più di un giorno.. Facendo pubblicare per ben due volte sul Bur la legge elettorale in meno di 24 ore.

Tutto parte dalle osservazioni che il Governo nazionale invia alla Regione, con cui chiede la modifica di quattro punti della legge elettorale, pena l’impugnativa da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il Consiglio regionale procede, cambia le norme, avvia anche una interlocuzione con il Governo per fare in modo che le modifiche siano condivise e martedì, non senza fibrillazioni politiche all’interno della maggioranza, approva le nuove norme. Insomma, la legge elettorale regionale sembra essere arrivata al traguardo definitivo. Manca solo la pubblicazione sul Bollettino ufficiale regionale che avviene il 3 ottobre 2018. Dovrebbe essere la chiusura definitiva della vicenda, ma così non è. Nella legge pubblicata non c’è traccia dell’abrogazione dell’articolo 25 recante la Norma Transitoria.

Così in vigore resta sia la vecchia norma sia quella appena modificata. Cosa sia accaduto è difficile da capire ( abbiamo provato a contattare sia il presidente Santarsiero sia il dg Tripaldi ma ieri erano assenti) . Un errore di natura procedurale, frutto della distrazione? Di certo, il risultato è una rettifica pubblicata - sempre sul Bur in meno di 24 ore. Evitando il passaggio in Consiglio sulla base dell’articolo 81 del Regolamento interno del Consiglio in cui vengono previste le correzioni ed il coordinamento formale. Con un semplice comma all’articolo 8 della legge elettorale regionale, dunque, la norma transitoria viene abrogata e la legge ripubblicata con tanto di avviso di rettifica. E con la speranza di molti che, questa volta, il capitolo legge elettorale venga definitivamente chiuso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400