Martedì 25 Settembre 2018 | 17:06

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

A Chiaromonte (Pz)

Colpo di notte in ospedale, rubati farmaci antitumorali

Il bottino ammonta a circa 300mila euro

farmaci

I predoni dei farmaci colpiscono anche in Basilicata. Nel mirino dei ladri specializzati in furti di medicinali è finita la farmacia ospedaliera del «San Giovanni» a Chiaromonte. Guarda caso, una farmacia ospedaliera che non è dotata di sistemi di sicurezza: circostanza che farebbe pensare a un informatore.
I ladri sono entrati nel week end forzando una porta secondaria (l’ingresso principale è protetto da un’inferriata di sicurezza) e si sono diretti subito verso il frigorifero contenente i farmaci più costosi. Si tratta in questo caso di medicinali antitumorali e biologici in fiale. Il bottino del colpo non è stato ancora quantificato, ma è il danno è ingente. Fino alla tarda serata di ieri, le confezioni di farmaci rubati avevano raggiunto quota 270 per un valore di oltre 200 mila euro.
La scoperta è stata fatta ieri mattina all’apertura della farmacia. Subito sono stati avvisati i carabinieri che hanno eseguito i rilievi dentro la farmacia dell’ospedale a caccia di tracce per risalire ai responsabili del furto. I ladri si sono diretti a colpo sicuro sulle scatole dei farmaci oncologici. Questi farmaci sono costosi sul mercato ma distribuiti gratuitamente dal servizio sanitario.
L’ipotesi su cui sono al lavoro gli investigatori è che si tratti di un colpo mirato, su commissione, probabilmente compiuto grazie ad un «basista». Un lavoretto «pulito», insomma, da professionista. E soprattutto un solo obiettivo: i medicinali più costosi, quelli antitumorali e quelli biologici di ultima generazione, che in Italia sono utilizzati nelle strutture pubbliche d' eccellenza per curare varie patologie come l' artrite reumatoide, la psoriasi o il morbo di Crohn. Costo medio, 1000 euro a dose. Sono fiale particolari: non si trovano nelle comuni farmacie, devono essere conservate in frigorifero e hanno nomi che sembrano codici fiscali. Ma questo conta poco per la banda. Quei farmaci sono oro, sono un business criminale che non conosce crisi della domanda.
Come hanno agito i ladri a Chiaromonte? E con quali tecniche? Molto probabilmente sono entrati nel fine settimana. La farmacia non è sorvegliata. Non ci sono sistemi di sicurezza, né telecamere di videosorveglianza piazzate attorno alla struttura. E’ come se i ladri lo sapessero. Questo fa pensare che non si tratta di bassa manovalanza da strada, ma hanno agito a colpo sicuro. Sono entrati da un ingresso secondario e poi hanno forzato un’altra porta che conduce direttamente nei locali della farmacia. Una volta dentro l’Anonima Farmaci mira al bersaglio grosso: si dirige alla cella frigorifera e agli scaffali contenenti i farmaci più costosi di cui ha fatto razzia. Chi ha colpito appare informatissimo non solo su cosa c’era nella farmacia ma anche su quali farmaci arraffare. Per esempio quelli tipo H, gli antitumorali che costano anche 2 mila euro a fiala e sono distribuiti solo in ospedale. In pochi minuti i ladri hanno riempito una valigetta di almeno 300 confezioni di fiale, per lo più per la cura tumorale e delle malattie autoimmuni.
Un bottino non ancora quantificato ma che, che secondo i primi calcoli, potrebbe sfiorare anche i 300 mila euro. Poi sono spariti nel nulla. Sul caso indagano i carabinieri della Compagnia di Senise che hanno già eseguito un sopralluogo nei locali della farmacia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Per Wikipedia Francia, la Basilicata è 'terra di mafia'

Per Wikipedia Francia, la Basilicata è 'terra di mafia'

 
Sanitopoli lucana, Pittella torna libero

Sanitopoli lucana, tornano liberi Pittella e Montanaro (ex Asl Bari)

 
Basilicata, terra delle opere incompiute: 33 cantieri infiniti

Basilicata, terra delle opere incompiute: 33 cantieri infiniti

 
Potenza, una sedia speciale per Mario: così la scuola diventa «inclusiva»

Potenza, una sedia speciale per Mario: così la scuola diventa «inclusiva»

 
Mannaia sul personale alla Regione Basilicata: tagli per salvare il bilancio

Mannaia sul personale alla Regione Basilicata: tagli per salvare il bilancio

 
Picerno, torna in chiesa San Roccodipinto rubato e trovato ad Amalfi

Picerno, torna in chiesa San Rocco dipinto rubato e trovato ad Amalfi

 
Vietri, nasconde droga in autoscoperto dai Cc: arrestato

Vietri, nasconde droga in auto
scoperto dai Cc: arrestato

 
Vaccinazioni in Basilicata, 12 genitori denunciati: fioccano le irregolarità

Vaccinazioni in Basilicata, 12 genitori denunciati: fioccano le irregolarità

 

GDM.TV

Arresti a Foggia e Bari per furti mezzi agricoli: l'operazione

Arresti a Foggia e Bari per furti mezzi agricoli: l'operazione

 
Bari, il coro dei 10mila che cantano: «Bari grande amore»

Stadio San Nicola, il coro dei 10mila canta: «Bari grande amore»

 
Bari, viale Traiano: è cominciata la demolizione del ponte

Viale Traiano a Bari: al via la demolizione del ponte

 
La Sancataldese in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

La Sancataldese (illusa) in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

 
Corteo anrtisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

Corteo antisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

 
Acquaviva, rapinatore di marketincastrato dalla ruggine dell'auto

Acquaviva, rapinatore di market incastrato dalla ruggine dell'auto

 
Razzismo, mazze e cinghie in scontri corteo: ferita eurodeputata

Razzismo, mazze e cinghie in scontri a corteo: ferita eurodeputata

 
Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale

Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale VD

 

PHOTONEWS