Mercoledì 20 Marzo 2019 | 18:21

NEWS DALLA SEZIONE

Le previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 
Verso le elezioni
Berlusconi operato d'urgenza per ernia inguinale: annullato tour in Basilicata

Berlusconi operato d'urgenza per ernia inguinale: annullato tour in Basilicata

 
I fatti tra il 2017 e il 2018
Potenza, ex dirigente sanitario molestava dipendente: rinviato a giudizio

Potenza, ex dirigente sanitario molestava dipendente: rinviato a giudizio

 
Sanità in Basilicata
Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

 
Il rapporto banche.imprese
Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

 
I controlli
Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

 
Dall'ispettorato del lavoro
Furbetti dell'assegno di disoccupazione nei campi in Basilicata: denunciati

Furbetti dell'assegno di disoccupazione nei campi in Basilicata: denunciati

 
Il comizio
Melfi, Salvini a contestatori: «Siete 10 sfigati, partigiani si rivolterebbero nella tomba»

Melfi, Salvini a contestatori: «Siete 10 sfigati, partigiani si rivolterebbero nella tomba»

 
Le parole
Salvini: «Nel Potentino le vittime hanno ancora paura dell'usura»

Salvini: «Nel Potentino le vittime hanno ancora paura dell'usura»

 
A Melfi
Melfi, Berlusconi su morte giovane testimone processo Ruby: mi spiace

Berlusconi su morte teste processo Ruby: mi spiace
E sui cogl...: ho esagerato Vd

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariCassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
MateraLe dichiarazioni
Gentiloni a Matera per sostenere Trerotola: «Pd ha ritrovato l'unità»

Gentiloni a Matera per sostenere Trerotola: «Pd ha ritrovato l'unità»

 
BatNel nordbarese
Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

 
LecceIl 25 marzo
Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

 
FoggiaNel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
BrindisiCentrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
PotenzaLe previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 

Blitz della Polizia

Traffico di droga dal Marocco
13 arresti in Basilicata e Puglia

La droga, proveniente dal Marocco, seguiva le rotte di Spagna e Francia. L'organizzazione operava principalmente tra Potenza e Matera ma con ramificazione anche in Puglia

Le accuse, oltre al traffico di droga dal Marocco, sono anche di tentato incendio e danneggiamento, monete false ed estorsione, nonché detenzione e porto abusivo di armi

Traffico di droga dal Marocco16 arresti in Basilicata e Puglia

Una volante della polizia

Si rifornivano di droga, in particolare hascisc e cocaina, dal Marocco - da cui provenivano ingenti quantità di stupefacenti - per poi rivenderla in tutta la Basilicata e in alcune zone della Puglia attraverso una fitta rete di pusher e sulla base di un’organizzazione strutturata che non aveva contatti con clan mafiosi delle regioni limitrofe, ma che gestiva direttamente acquisti e vendite, anche imponendo il controllo del territorio con minacce, estorsioni e attentati dinamitardi.

INDAGINI DOPO ALCUNI ATTENTATI - I particolari delle indagini della Polizia di Potenza a Matera - che hanno portato a 17 misure cautelari, di cui undici in carcere, due ai domiciliari, due obblighi di dimora a Matera e due obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria - sono stati illustrati stamani, a Potenza, nel corso di una conferenza stampa. Le indagini sono partite da alcuni attentati dinamitardi avvenuti tra la fine del 2015 e l'inizio del 2016 contro degli esercizi commerciali di Matera. Del gruppo facevano parte alcune persone di origine marocchina che sfruttavano i contatti in patria per rifornirsi di droga, trasportata in Italia attraverso le rotte internazionali del narcotraffico (da Spagna e Francia, e in alcuni casi dalla Svizzera, dove negli scorsi mesi è stato arrestato uno dei corrieri con cinque chili di eroina).

FINO A UNA TONNELLATA - I quantitativi di droga scoperta durante le indagini - svolte dalla Polizia e coordinate dalla Procura distrettuale antimafia di Potenza - arrivavano fino a una tonnellata, a cui si sono aggiunte armi ed esplosivi: sono state ritrovate anche banconote false, e un’attività estorsiva nei confronti di esercizi commerciali del materano. I «raid» venivano compiuti anche per imporre il controllo del territorio da parte del gruppo, e grazie alle attività di monitoraggio, secondo quanto si è appreso, sarebbe stato sventato di recente un attentato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400