Domenica 24 Gennaio 2021 | 07:36

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariBurrasca in arrivo
Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

 
BrindisiIl caso
Presunti abusi al porto di Brindisi: 12 richieste a processo

Presunti abusi edilizi nel porto di Brindisi: chiesto il processo per 12 persone

 
LeccePuglia, cinema e tv
Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

 
TarantoIl caso
Taranto, poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati medici

Poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati i medici

 
FoggiaIl virus
Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

 
PotenzaIl bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

 
MateraOmicidio
Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

Rotondella, uomo ucciso a coltellate: è un ingegnere di 46 anni. Gravemente ferito netturbino 45enne

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 

Chi è Franco Malerba: il primo astronauta italiano

Franco Malerba è nato il 10 ottobre 1946 a Busalla, in provincia di Genova. Figlio di un capostazione della cittadina ligure si è sempre interessato di tecnologia e trasporti fin da bambino. E' sposato con Marie Aude di Nizza, ed ha un figlio, Michele, di 17 anni.
Laureatosi in ingegneria elettronica prima, ed in fisica poi, ha svolto servizio militare come Ufficiale di complemento in Marina, ed ha lavorato nella ricerca di base e nell'industria d'alta tecnologia sia in Europa che negli Stati Uniti: dal CNR di Genova al Centro Nato - Saclant di La Spazia, dal National Institutes of Health a Bethesda (nel Maryland), all'Agenzia Spaziale Europea ESA a Nordwijk, in Olanda, e alla Digital Equipment (settore informatico) nelle varie sedi di Milano, Ginevra e Sophia Antipolis.

Nel 1977, durante un soggiorno di lavoro a Londra, lesse casualmente sul Financial Times, che l'ESA avrebbe reclutato un gruppo di primi quattro astronauti europei entro la fine dell'anno in corso. Malerba si candidò subito, assieme a migliaia di possibili futuri astronauti, in un epoca in cui diventare astronauti europei, pareva quasi un sogno, e riuscì a diventare uno dei primi quattro astronauti del Vecchio Continente, assieme al tedesco Ulf Merbold, all'olandese Wubbo Ockels, e allo svizzero Claude Nicollier.
Ma in quegli anni la partecipazione di astronauti italiani a missioni spaziali stentava a decollare; così Merbold e Ockels partirono già con i primi voli dello shuttle, Nicollier venne "incorporato" nel corpo degli astronauti Nasa a Houston, e Franco dovette tornare a fare il ricercatore in attesa di nuovi sviluppi.

L'occasione si ripresentò nel 1988, quando l'Agenzia Spaziale Italiana ASI presentò il bando per un nuovo gruppo di astronauti, ai quali potevano partecipare i cinque "eletti", tutti italiani, in attesa dal 1978 (compreso Malerba).
Franco risultò ancora una volta il prescelto, e fu così nominato nel 1990 quale "payload specialist" per il volo dello shuttle che avrebbe portato in orbita il satellite al guinzaglio Tethered, di concezione e realizzazione tutta "made in Italy". Il lancio avverrà il 31 luglio 1992 e la missione durerà otto giorni.
Due anni dopo la storica missione, Malerba fu eletto al Parlamento Europeo nel partito da poco fondato da Berlusconi. Nel suo quinquennio, fino al 1999, è stato relatore su temi di grande attualità, come la politica europea per le telecomunicazioni, le regole internazionali su Internet e del commercio elettronico, i nuovi sistemi satellitari per il miglioramento dei trasporti, e le politiche di sostegno alla ricerca europea per le industrie.
Autore di numerose pubblicazioni e giornalista pubblicista, ha raccontato la sua missione nel libro "La Vetta", edito da Tormena di Genova.
Attualmente vive a Parigi, lavora presso l'Ufficio di Alenia Spazio della capitale transalpina, e si occupa di net-economy e di divulgazione ed educazione sui temi dello spazio.

A. Lo Ca.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400