Martedì 22 Settembre 2020 | 14:31

NEWS DALLA SEZIONE

Curiosità
Sammichele, la zampina e il conte Vaaz: uno storico trova il legame

Sammichele, la zampina e il conte Vaaz: uno storico trova il legame

 
la storia
Sant'Arcangelo, scarpe realizzate a mano esportate in tutto il mondo

Sant'Arcangelo, scarpe realizzate a mano esportate in tutto il mondo

 
L'intervista
«Chiedimi la luna»: la favola di Cristiano Caccamo arriva in Puglia

«Chiedimi la luna»: la favola di Cristiano Caccamo arriva in Puglia

 
La curiosità
Nuoto, a Potenza la piscina olimpionica sarà dedicata a Bud Spencer

Nuoto, a Potenza la piscina olimpionica sarà dedicata a Bud Spencer

 
Vicenda depuratore
Manduria, reflui depurati in mare il «no» di Romina Power

Manduria, reflui depurati in mare il «no» di Romina Power

 
la trovata
Galatina, al liceo Vallone sagome di grandi personaggi come distanziatori, la ministra Azzolina: «Idea geniale»

Galatina, al liceo Vallone sagome di grandi personaggi come distanziatori, la ministra Azzolina: «Idea geniale»

 
la curiosità
Bari, elettore centenario al seggio per votare: lungo applauso degli scrutatori

Bari, elettore centenario al seggio per votare: lungo applauso degli scrutatori

 
Il personaggio
Rutigliano, Pietro Masotti l'attor giovine star della fiction

Rutigliano, il giovane Pietro Masotti conquista il pubblico femminile di Raiuno

 
Ostaggi Selvaggi
Triggianello, villaggio metafisico

Triggianello, villaggio metafisico

 
L'iniziativa
Case galleggianti? In Puglia, Mola sogna di abitare sull’acqua

Case galleggianti? In Puglia, Mola sogna di abitare sull’acqua

 
L'1-2 ottobre
Sbarca a Bari il primo Festival sul crowdfunding del Sud: l'iniziativa dell'Università

Sbarca a Bari il primo Festival sul crowdfunding del Sud: l'iniziativa dell'Università

 

Il Biancorosso

Calcio serie C
Il Bari accende la luce: la settimana degli esordi

Il Bari accende la luce: la settimana degli esordi

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariSanità
Bari, ora un centro per fare terapia al San Paolo

Bari, ora un centro per fare terapia al San Paolo

 
Materal'anniversario
Matera, quel 21 settembre che cambiò la nostra storia

Matera, quel 21 settembre che cambiò la nostra storia

 
FoggiaCovid
S. Giovanni Rotondo, tutto esaurito in Chiesa per la veglia di San Pio

S. Giovanni Rotondo, tutto esaurito in Chiesa per la veglia di San Pio

 
TarantoContagi
Ginosa, altri 2 morti per Covid tra i pazienti di Villa Genusia

Ginosa, altri 2 morti per Covid tra i pazienti di Villa Genusia

 
BrindisiControlli dei CC
Ceglie Messapica, a spasso con 5 «cipolle» di cocaina: arrestato 26enne

Ceglie Messapica, a spasso con 5 «cipolle» di cocaina: arrestato 26enne

 
BatLavori pubblici
Bisceglie, manutenzione del Ponte Lama: arrivano 5 milioni

Bisceglie, manutenzione del Ponte Lama: arrivano 5 milioni

 
Potenzadati regionali
Coronavirus in Basilicata, 14 tamponi positivi su 577: 11 i pazienti ricoverati

Coronavirus in Basilicata, 14 tamponi positivi su 577: 11 i pazienti ricoverati

 
LecceViaggi della speranza
Gallipoli, migranti pakistani si riparano su isola Sant'Andrea: c'è anche bimbo di 11 anni

Gallipoli, migranti pakistani si riparano su isola Sant'Andrea: c'è anche bimbo di 11 anni

 

i più letti

IL PROGETTO

Scamarcio alla Regione Puglia: «Ho scoperto la grandezza di Moro»

Ispirato dalle iniziative del Consiglio della Regione Puglia su figure chiave della storia del Novecento come Aldo Moro, Di Vagno, Di Vittorio e Salvemini, l'attore ha incentrato una serie di progetti che si impegnano ad attualizzarne la memoria storica, anche attraverso l'informazione e la formazione nelle scuole

Aldo Moro

Aldo Moro e Riccardo Scamarcio. Due pugliesi. Il primo protagonista e martire indiscusso della storia del '900, l'altro popolare attore nazionale o ormai di fama internazionale che si è costruito da solo, cos’avranno mai in comune? Un progetto, quello di coniugare al di là del tempo e dello spazio cinema, teatro e istituzioni per valorizzare il pensiero e il sacrificio del celebre statista di Maglie che da 42 anni è in attesa di verità. Da qui nasce nell'attore l'idea di realizzare una sorta di «sogno artistico». Scamarcio ispirato dalle iniziative del Consiglio della Regione Puglia su figure chiave della storia del Novecento come Aldo Moro, Di Vagno, Di Vittorio e Salvemini, ha incentrato una serie di progetti che si impegnano ad attualizzarne la memoria storica, anche attraverso l'informazione e la formazione nelle scuole. E così è nato un cammino di studio e ricerca.

Il primo passo si è concretizzato in un incontro tenuto ieri nella sala del Consiglio regionale davanti a decine di giovani studenti e docenti per parlare del pensiero e della persona di Moro. Presente anche il presidente Mario Loizzo, che ha sottolineato «l'importanza di fornire strumenti per combattere l’imbarbarimento culturale al quale assistiamo quotidianamente, fatto di violenza, odio e prevaricazione nei confronti dei più deboli». «Solo attraverso la scuola possiamo educare i giovani cittadini all’onestà, alla tolleranza e al rispetto», ha detto. L’on. Gero Grassi, proponente della commissione bicamerale d’inchiesta Moro 2 e coordinatore delle iniziative consiliari ha ribadito con forza quanto «sia necessario continuare a scuotere le coscienze per non dimenticare un pezzo di storia che ha segnato l'Italia, cambiandola per sempre».

Quando Aldo Moro veniva ucciso dalle Brigate Rosse il 9 maggio del 1978, Riccardo Scamarcio non era ancora nato: «Negli anni ho sentito il bisogno di conoscere meglio la figura di questo gigante della politica, visto che lo ammetto, quando andavo a scuola non ero uno studente modello», ha dichiarato davanti alla platea dei giovani uditori.

«Il concetto della figura umana introdotto e voluto da Moro nella Costituzione italiana è quasi l'emblema del pensiero dell'ex presidente del Consiglio, un vero e proprio umanista che vedeva nel diritto l'opportunità per costruire una società che si preoccupa dello sviluppo interiore e spirituale delle persone». «La sua grandezza - ha aggiunto - è stata cercare di interpretare, in maniera piuttosto sofisticata, un Paese complesso come l’Italia di quegli anni, partendo sempre dal concetto di umanità».

Scamarcio ha poi ricordato come il mestiere dell’attore e quello del politico siano collegati da profonde analogie. «Per anni la cinematografia si è occupata di politica, oggi purtroppo questa abitudine si è persa, ma il cinema è rappresentazione di quanto accade nel mondo, quindi anche della politica e del suo racconto».

E chissà se, in un prossimo futuro, da questa «fascinazione» non possa sfociare un nuovo progetto per il grande schermo. «Al momento non ho in mente di portare nulla a livello cinematografico legato all'ex presidente del Consiglio, ma qualcosa la farò - assicura l'attore di Andria - più che altro, questo, è un modo per accendere i riflettori sul pensiero di Aldo Moro. Io personalmente sto facendo una ricerca per capire se riesco a fare qualcosa magari anche a teatro, però si vedrà».

Le iniziative del Consiglio regionale su Moro, coordinate dall’on. Grassi, sono parte di un’ampia proposta storico-culturale sulla memoria e l'identità pugliese a cura dell'Ipsaic, con la collaborazione della Direzione scolastica regionale, della Biblioteca del Consiglio regionale e dell'Istituto Nazionale Parri. Nel prossimo anno scolastico sono previsti seminari sulla figura degli economisti Antonio De Viti De Marco e Giovanni Carano Donvito (il cui archivio, di valore nazionale, è stato donato a febbraio all'Ipsaic) e del pedagogista e teorico della non violenza Giovanni Modugno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie