Martedì 23 Luglio 2019 | 11:40

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Ambiente, sopralluogo assessore Basilicata su spiagge del Metapontino

Ambiente, sopralluogo assessore Basilicata su spiagge del Metapontino

 
Il convegno
Confindustria, Boccia a Matera: «Siamo la seconda manifattura d’Europa»

Confindustria, Boccia a Matera: «Siamo la seconda manifattura d’Europa»

 
Il progetto
Huwaei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

Huawei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

 
Heroes Pride
Matera si prepara al suo primo Pride tra attese e polemiche

Matera si prepara al suo primo Pride tra attese e polemiche

 
Nel Materano
Ricercato in Kazakistan, polizia lo arresta in vacanza a Policoro

Ricercato in Kazakistan, polizia lo arresta in vacanza a Policoro

 
dalla Polizia stradale
Sfruttava 5 albanesi irregolari come braccianti: denunciato 61enne nel Materano

Sfruttava 5 albanesi irregolari come braccianti: denunciato 61enne nel Materano

 
L'omicidio
Pastore nel Materano, killer condannato a 26 anni di carcere

Pastore ucciso nel Materano, killer condannato a 26 anni

 
Una coppia di 31enni
Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossici della città, compresi minorenni: 2 arresti

Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossicodipendenti della città, compresi minori: 2 arresti

 
I dati
Matera, boom di turisti già nel 2018

Matera, boom di turisti già nel 2018

 
Il caso
Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari

Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari di bosco

 

Il Biancorosso

IL CALENDARIO
Bari, ecco i prossimi impegnidal Pisa alla coppa Italia

Bari, ecco i prossimi impegni: dal Pisa alla coppa Italia

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceRifiuti
Gallipoli, a Baia Verde spazzatura non ritirata: residenti inferociti

Gallipoli, a Baia Verde spazzatura non ritirata: residenti inferociti

 
BatL'impianto
Trani, le acque reflue presto utilizzate in agricoltura

Trani, le acque reflue presto utilizzate in agricoltura

 
Tarantoa Taranto
ArcelorMittal, sindacati: il 2 agosto sciopero in area portuale

ArcelorMittal, sindacati: il 2 agosto sciopero in area portuale

 
BariA Polignano a mare
Meraviglioso Modugno: a Polignano la serata evento con Tatangelo, Barbarossa, Giordana Angi, Alberto Urso

Meraviglioso Modugno: a Polignano serata evento con Tatangelo, Barbarossa, Angi, Urso

 
FoggiaNella zona del santuario
S.Giovanni Rotondo, parcheggiatore abusivo in cella per tentata estorsione

S.Giovanni Rotondo, parcheggiatore abusivo in cella per tentata estorsione

 
BrindisiNel Brindisino
Società di fotovoltaico evade 1mln di euro di IVA: confiscati 500mila euro di beni, anche una villa

Società di fotovoltaico evade 1mln di euro di IVA: confiscati beni, anche una villa

 
MateraIl caso
Ambiente, sopralluogo assessore Basilicata su spiagge del Metapontino

Ambiente, sopralluogo assessore Basilicata su spiagge del Metapontino

 
PotenzaDalla Polizia Locale
Basilicata, spiagge sicure: più di duemila beni sequestrati

Basilicata, spiagge sicure: più di duemila beni sequestrati

 

i più letti

edilizia pubblica

Case popolari, il bando
e i dubbi di 32 famiglie

I vincitori del concorso 2012 perderanno il titolo di assegnatari?

Case popolari, il bandoe i dubbi di 32 famiglie

di Emilio Salierno

Giorni «caldi» allo sportello del Sindacato degli inquilini e degli assegnatari (Sunia). Il motivo è il recente concorso indetto dal Comune per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica (Erp) di nuova costruzione o di recupero, nonché quelli che si dovessero rendere disponibili (i cosiddetti alloggi di risulta).

Il bando è stato pubblicato il 16 novembre scorso e rimarrà affisso per un periodo di 60 giorni termine entro cui è possibile produrre domanda di partecipazione da parte degli aspiranti aventi diritto.

«Il precedente bando è quello del 2012 - dice Franco Casertano, segretario provinciale del Sunia - ma le 32 case popolari previste a La Martella non sono state ancora completate e quindi assegnate ai 32 nuclei familiari che ne hanno diritto. Ora arriva il nuovo bando e la domanda che si fanno i 32 assegnatari, e che fanno poi a noi, è questa: la nuova graduatoria che scaturirà dall’ultimo bando decade, essendo trascorsi quattro anni senza le assegnazioni degli appartamenti e senza che sia intervenuta una proroga della Regione? Secondo noi sì e questo vuol dire che i 32 vincitori del bando 2007 perderebbero il titolo. Insomma, una beffa vera e propria».

Ma c’è tempo sino a maggio 2018 per consegnare quelle 32 case. «Certo, ma l’Ater non dà alcuna sicurezza in merito. Noi come sindacato abbiamo chiesto in merito, però la certezza non c’è che vengano completate e assegnate. Alla luce di questo quadro - sottolinea Casertano - queste persone che cosa devono fare? Forse vedere passare il treno su cui erano quasi saliti, presentando anche loro, come tanti altri, domanda per il nuovo bando 2017? Lascio immaginare che cosa pensino quelle 32 famiglie e quanto siano arrabbiate».

E poi un altro aspetto relativo al bando 2017: «Quante sono le case da realizzare? Non vi è alcuna indicazione - spiega Casertano - e per quanto ne so io non pare che siano previste».

Al bando 2007, ricorda il Sunia, parteciparono circa 600 nuclei familiari.

I requisiti e le modalità previsti per l’accesso all’edilizia residenziale pubblica sono indicati nel bando di novembre 2017. Dopo la scadenza prevista verrà formulata la graduatoria degli aspiranti. Prima la provvisoria, poi quella definitiva dalla quale verranno individuati, nell’ordine, gli assegnatari degli eventuali alloggi disponibili.

La graduatoria definitiva del bando 2012 fu approvata solo a maggio 2014.

Che le 32 case di La Martella vengano una volta per tutte ultimate e consegnate se lo augura anche L’Unione nazionale inquilini e ambiente e territorio di Matera (Uniat), che in una nota ha evidenziato come i lavori non siano stati ancora conclusi «per le solite lungaggini burocratiche. Speriamo che possano essere assegnate entro la data di scadenza della graduatoria, cioè maggio 2018.

La pubblicazione del nuovo bando - rileva l’Uniat - non può esimerci dal fare alcune considerazioni sul bisogno di un’adeguata offerta abitativa che, per tipologia e costi, sia in grado di rapportarsi a situazioni di reddito differenziate e ad una domanda che si presenta molto articolata e diversificata. È sotto gli occhi di tutti la prolungata crisi economica che ha aggravato la situazione dei nuclei familiari più deboli allargando di fatto la fascia delle famiglie non più in grado di acquistare l’abitazione e, quel che è peggio, di non essere nelle condizioni di poter affrontare i canoni del libero mercato».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie