Venerdì 17 Settembre 2021 | 12:43

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

senise

«Dal Consorzio di bonifica
nuove cartelle esattoriali»

cartelle esattoriali

Ancora cartelle esattoriali dal Consorzio di Bonifica. Dalla fine di ottobre stanno arrivando altre cartelle esattoriali del Consorzio di Bonifica agli agricoltori senisesi. In un clima di forte incertezza e sdegno da parte dei riceventi, le istituzioni non possono più temporeggiare o restare a guardare. Il Movimento 5 Stelle di Senise sostiene da tempo che serve «un’azione politica forte» e chiede al sindaco Spagnuolo «la risoluzione di questo problema, e non solo questo, che interessa il settore agricolo. L’intera area del senisese è vocata all’agricoltura e questo nuovo fardello affligge le case e le casse dei nostri agricoltori, già stremati dalla crisi, dalla pressione fiscale, dalla burocrazia e da un andamento climatico particolarmente rigido come quello dell’estate appena passata».

«Attraverso le cartelle esattoriali - dicono i pentastellati - il Consorzio di Bonifica chiede il pagamento della cosiddetta “Quota Consortile”, . Il tributo richiesto è relativo al 2016 , anno in cui per quanto potuto accertare, i terreni di Senise non hanno visto alcun nuovo beneficio e/o incremento di valore e pertanto tale tributo, secondo l’orientamento finora tenuto dalla commissione tributaria regionale che ha accolto ricorsi in tal senso, non dovrebbe essere richiesto dal Consorzio di Bonifica, ma poiché sono state emanate consigliamo, fino a quando non ci sarà l’eventuale ritiro, di seguire le vie legali affinché queste cartelle siano contestate. Per effetto di un piano di classifica emanato e mai contestato dalle amministrazioni passate purtroppo oggi Senise si trova in quei territori che dovrebbero pagare tale tributo».

«Per questo abbiamo protocollato una richiesta ufficiale chiedendo al sindaco Spagnuolo, ancora una volta, di vigilare sui contenuti del nuovo piano di classifica in modo che contenga le richieste che gli agricoltori di Senise, a ragione, avanzano, e che attui azioni concrete, in particolar modo quella di inoltrare al Consorzio di Bonifica la richiesta di sospensione delle cartelle. Riteniamo che sia il momento di far valere le ragioni del territorio e soprattutto i diritti di un Comune che ha subìto un esproprio di circa duemila ettari di terreno».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie