Sabato 16 Febbraio 2019 | 03:53

NEWS DALLA SEZIONE

Nel 2009
Bernalda, tentò di picchiare il sindaco in aula: in manette 71enne

Bernalda, tentò di picchiare il sindaco in aula: in manette 71enne

 
Nel Materano
Frana a Pomarico, Governo dà l'ok allo stato d'emergenza

Frana a Pomarico, governo dà l'ok allo stato d'emergenza

 
A Matera
Si ferì alla festa patronale, per il Tribunale non ha diritto a risarcimento

Si ferì alla festa, per il Tribunale niente risarcimento

 
Intimidazione
Scanzano, data alle fiamme azienda di ortofrutta: origine dolosa

Scanzano, incendiata azienda di ortofrutta: origine dolosa

 
Nessun ferito
Raffiche di vento, albero cade su auto a Matera: illesi i passeggeri

Raffiche di vento, albero cade su auto a Matera: illesi i passeggeri

 
Nel materano
Grassano, 100 grammi di droga nel giubbotto, arrestato 33enne

Grassano, 100 grammi di droga nel giubbotto, arrestato 33enne

 
Evasi 5 milioni
GdF scopre fatture false per 20 milioni: 7 arresti nel Materano

GdF scopre fatture false per 20 milioni: 7 arresti nel Materano

 
Il caso
Matera, rapina da film in gioielleria: uno degli autori incastrato dalle telecamere

Matera, rapina da film in gioielleria con kalashnikov: arrestato 25enne

 
La rivoluzione digitale
Matera 2019, Fico: «Città simbolo di rilancio ed eccellenza»

Matera 2019, Fico: «Città simbolo di rilancio ed eccellenza»

 
Il caso
Matera, picchiato dal padre per aver dato un voto basso alla figlia: assolto docente

Matera, picchiato per aver dato un voto basso: docente assolto

 
Lotta alla droga
Matera, nascondeva hashish e marijuana: arrestato

Matera, nascondeva hashish e marijuana in una stalla: arrestato

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatIl caso
«Ti amo Luigi», a Trani imbrattata la Cattedrale. Il sindaco: fidanzata idiota

«Ti amo Luigi», a Trani imbrattata la Cattedrale. Il sindaco: fidanzata idiota

 
BariL'anniversario
Bari, 20 anni dalla morte Tatarella: un libro per ricordarlo

Bari, ricordato Tatarella a 20 anni dalla morte

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 
MateraNel 2009
Bernalda, tentò di picchiare il sindaco in aula: in manette 71enne

Bernalda, tentò di picchiare il sindaco in aula: in manette 71enne

 
TarantoDenunce
Nel circolo privato furto di elettricità e 6 slot machine abusive: sequestri a Taranto

Nel circolo privato furto di elettricità e 6 slot machine abusive: sequestri a Taranto

 
PotenzaNel potentino
Francavilla in Sinni, crolla tetto di casa, madre e figlio in ospedale, uomo ancora sotto le macerie

Francavilla in Sinni: crolla tetto di casa, 3 persone estratte vive, grave un uomo

 
BrindisiProvoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
LecceNuove accuse
Ugento: Roberta, uccisa 20 anni fa, forse fu molestata

Ugento: Roberta, uccisa 20 anni fa, forse fu molestata

 

Sole 24 Ore

Ambiente, Matera e Potenza
poco «verdi»: giù nella classifica

Matera all’85/o posto, Potenza al 92/o, lontanissime dalle prime dieci nel report finale della 24esima edizione di «Ecosistema urbano», studio di Legambiente e Ambiente Italia.

villa Peripato a taranto

Matera all’85/o posto, Potenza al 92/o, lontanissime dalle prime dieci, che sono «le stesse protagoniste di 12 mesi fa": lo dice la classifica finale della 24/a edizione di «Ecosistema urbano», studio di Legambiente e Ambiente Italia riferito al 2016, le cui conclusioni sono pubblicate oggi dal quotidiano «Il Sole 24 Ore».

Nell’articolo che illustra i dati della classifica finale - dominata, nell’ordine, da Mantova, Trento e Bolzano, che ha superato per un soffio Parma - Giacomo Bagnasco ha sottolineato che «le prime otto ci sono ancora tutte». Fino al 45/o posto della classifica (occupato da Verona), il colore verde è netto o almeno distinguibile; poi comincia il rosso, che si fa poco a poco più accentuato e che contraddistingue Matera e Potenza (con sfumatura in peggioramento per il capoluogo della Basilicata).

Nelle 12 classifiche settoriali, per le due città lucane non c'è molto da esultare. Per le polveri sottili - è vero - Potenza occupa il 16/o posto, con valori nettamente inferiori a quelli di tante città (per Matera i dati non sono disponibili); per le emissioni pericolose, però, dati indisponibili sia per Potenza sia per Matera. Nel campo dei «superamenti nocivi» dell’ozono, Matera è 32/a (con Campobasso e Pesaro), Potenza 76/a.

Note dolenti per l’acqua: la differenza tra acqua immessa e acqua consumata per usi civili, industriali e agricoli è del 38 per cento a Potenza e del 52,7 per cento a Matera (62/o e 85/o posto); i consumi pro capite giornalieri di acqua potabile per uso domestico sono pari a 137,9 litri a Potenza e a 138,1 litri a Matera (32/a e 34/a posizione). Per quanto riguarda l’enerpgia solare, «la potenza installata sugli edifici pubblici ogni mille abitanti», Matera è al 36/o posto, Potenza al 66/o.
Nel settore della produzione annua di rifiuti urbani (chilogrammi per abitante), Matera è terza (370,2), Potenza settima (419,2); nella classifica su «quanto si recupera», le due lucane precipitano: Potenza all’88/o posto, Matera al 93/o.
Note poco positive anche per la mobilità e l’ambiente urbano. Potenza ha un tasso di motorizzazione di 74 auto ogni 100 abitanti (è terz'ultima, davanti soltanto a Frosinone e L'Aquila), Matera è al 51/o posto (con Pesaro, Benevento, Pistoia, Forlì e Sassari) con 63 auto ogni 100 abitanti. Per quanto riguarda gli incidenti stradali con lesioni, ogni mille abitanti, Potenza è 23/a con 4,42; Matera 45/a con 5,39.

Infine, l’indice di ciclabilità, cioè i metri equivalenti ogni cento abitanti riservati alle biciclette: Potenza 0,0; Matera 1,7 (94/o e 75/o posto). Nel campo della superficie stradale pedonalizzata (metri quadrati per abitante): Potenza 0,1, per Matera dati non disponibili.

Per la città di Taranto, invece, che si colloca al 71/o posto su 104 capoluoghi monitorati, Legambiente ha chiesto al Comune jonico un confronto e l'apertura di una fase nuova per migliorare la situazione.

Aria, acqua, energia, mobilità e rifiuti sono i parametri esaminati per valutare sia la qualità delle componenti ambientali, sia la capacità di risposta e di gestione ambientale, assegnando un punteggio che misura il tasso di sostenibilità della città reale rispetto ad una città ideale. Taranto, con il suo 45,10%, si colloca sotto la media nazionale a parecchie lunghezze di distanza dalle prime sette città che presentano indici superiori al 70%. «Il raffronto con l’anno scorso - si legge in una nota di Legambiente - in cui l’indice si era arrestato al 32,92% e il capoluogo ionico si era collocato al 99/o posto, risulta scarsamente significativo a causa dei moltissimi dati che all’epoca la precedente amministrazione comunale non aveva fornito». Negli ultimi dieci anni, comunque, Taranto è sempre rimasta sotto la soglia del 50%.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400