Domenica 26 Settembre 2021 | 01:52

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Il buffet ai Giardini

Finger food dell'Alberghiero
conquista il Quirinale

Gli apertivi preparati dai ragazzi del Turi di Matera apprezzati dagli ospiti di Mattarella

Finger food dell'Alberghieroconquista il Quirinale

ENZO FONTANAROSA

Una vetrina prestigiosa per la città e anche per una delle scuole materane che ben rappresentano l’eccellenza formativa del nostro territorio. L’occasione è stata quella offerta dal banchetto organizzato ieri a Roma nei Giardini del Palazzo del Quirinale in occasione delle celebrazioni della Festa nazionale della Repubblica, dove l’istituto alberghiero “Antonio Turi” ha preso parte insieme ad altre quattro istituti in rappresentanza di tutto il mondo scolastico nazionale. È stato il Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca (MIUR) ha individuare l’istituto materano insieme ad altre 4 scuole alberghiere rispettivamente di Montecatini Terme, Milano, Amatrice e San Benedetto del Tronto.

Agli studenti è toccato, dunque, il compito di preparare, accogliere gli invitati e svolgere il servizio nell’ambito del ricevimento svoltosi in quella che il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, definisce la Casa degli Italiani. Grande lustro, dunque, per tutti gli studenti al cospetto delle più alte cariche dello Stato, del mondo politico, civile e militare e alla presenza anche dei vari corpi diplomatici accreditati. Ma cosa hanno presentato gli studenti materani? Il loro è stato una sorta di biglietto da visita del nostro territorio con gli stuzzichini o, per dirla in altro modo, con il finger food “Profumo Lucano”: una carrellata di quadrotti di pane di Matera con salsiccia lucana dolce stagionata, zucchine e pomodorini al basilico, insieme a tante altre specialità realizzate con i prodotti del nostro territorio. Da leccarsi le dita. Il tutto, ovviamente, con l’accompagnamento di prestigiosi vini lucani. Profumi, sapori e colori della cucina lucana che hanno messo gli alunni del settore enogastronomia del “Turi” alla prova.

Superata a pieni voti: gli invitati hanno molto apprezzato il tutto. Come conferma il dirigente scolastico Gianluigi Maraglino, raggiunto al telefono. «Stanno tutti chiedendo il finger food – dice con orgoglio –. Non si finisce di preparare che subito gli invitati ne vogliono altro, tra coloro che sono serviti al buffet o accomodati ai tavoli in giardino. Si passano la voce. Consideriamo che ci sono circa seicento invitati e questo è un risultato che ci gratifica molto». Della delegazione dell’Alberghiero, oltre che del dirigente scolastico Maraglino, hanno fatto parte i docenti Giuseppe Braia (chef) e Donato Contuzzi (maître) e 17 alunni, scelti tra migliori allievi delle classi terze, quarte e quinte dei settori Enogastronomia, Sala e vendita e Accoglienza turistica. «Questa mattina (ieri, ndr) il presidente Mattarella si è soffermato con noi, nel salutare le varie delegazioni – racconta il preside –. Ha rivolto un elogio alla nostra città e al suo ruolo di Capitale europea della cultura per il 2019, sottolineando come Matera potrà giocare un ruolo importate quale esempio di un Sud che cresce.

Ha poi incoraggiato gli alunni, poi, spronandoli ad andare sempre avanti e a fare meglio. Sono molto soddisfatto di come questo impegno la nostra scuola lo sta affrontando. È stata una vera emozione. Siamo riusciti a portare alto il nome della nostra regione così come ci aveva augurato di fare la stessa dott.ssa Claudia Datena, dirigente dell’Ufficio scolastico regionale della Basilicata. non poteva concludere meglio il percorso di alternanza scuola-lavoro degli studenti più meritevoli della nostra scuola».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie