Martedì 09 Agosto 2022 | 06:53

In Puglia e Basilicata

Il caso

Matera, rapina in banca nel 2015 con bottino di oltre 200mila euro: 6 indagati

Matera, rapina in banca nel 2015 con bottino di oltre 200mila euro: 6 indagati

C'è anche un dipendente della filiale, che avrebbe favorito l'accesso in banca

19 Luglio 2022

Redazione online

I presunti complici del responsabile di una rapina nella filiale di Matera della Banca Carime che, il 4 dicembre 2015, fruttò un bottino di circa 202 mila euro, hanno ricevuto dalla Polizia l’avviso di conclusione delle indagini preliminari. Sono sei uomini fra i 34 e i 55 anni, tutti residenti in provincia di Bari, tre dei quali detenuti in carcere: uno degli indagati è un dipendente della filiale, che avrebbe favorito il rapinatore nell’accedere alla banca e nel farsi consegnare il denaro.

Alcuni mesi dopo il colpo, nel marzo del 2016, la Polizia arrestò l’uomo ritenuto l’unico esecutore della rapina, condannato in via definitiva. Successivamente, le indagini - coordinate dalla Procura della Repubblica di Matera - hanno puntato ai complici del rapinatore: grazie alle dichiarazioni di un collaboratore di giustizia, ad alcune testimonianze e ad «acquisizioni documentali», è stato stabilito che cinque uomini parteciparono a tutte le fasi della rapina, anche accompagnando il rapinatore a Matera e riaccompagnandolo a Bari. Parte del bottino, dopo la suddivisione, fu consegnata anche alle mogli di due «esponenti di spicco di un clan di Bari, all’epoca dei fatti detenuti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725