Venerdì 24 Settembre 2021 | 20:00

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

L'idea

Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

Il progetto per coinvolgere i giovani nella promozione dei territori

Il «bovarismo» culturale che frega Matera 2019

foto Genovese

MATERA - Oltre mille studenti delle scuole elementari e medie inferiori della Basilicata hanno partecipato oggi a Matera, Capitale europea della cultura 2019, alla «Marcia d’Amore per la Cultura» per sensibilizzare le istituzioni a inserire progetti e attività che coinvolgano i giovani nella promozione culturale dei territori.

L’iniziativa, coordinata da Tomangelo Cappelli della Direzione generale della Presidenza della Giunta regionale e dall’Unicef di Basilicata, ha preso il via il 20 novembre scorso da Potenza e ha coinvolto tutti i comuni lucani «per valorizzarli con gli itinerari emozionali». Progetto e marcia, culminati con il concerto di mezzogiorno a distanza «Vox Dei" delle campane di 131 comuni lucani, «hanno inteso destare - hanno evidenziato gli organizzatori - l’attenzione delle istituzioni verso i giovani e sul significato di cultura nell’anno di Matera Capitale Europea della Cultura». Nello specifico, e con il sostegno di un accordo di programma, i promotori hanno chiesto «di inserire i giovani, la scuola e il lavoro al centro della programmazione regionale, nazionale ed europea coinvolgendo anche l’Onu per promuovere il rispetto dei diritti umani, dell’infanzia e dell’adolescenza». Tra le prime iniziative individuate figurano i laboratori emozionali e culturali nelle scuole, che diventeranno il fattore di aggregazione progettuale per le singole comunità.

Alla manifestazione, allietata dalle note dei suonatori di campanacci, tamburelli e organetto, hanno partecipato, tra gli altri, i Garanti regionali dell’infanzia e dell’adolescenza della Basilicata, della Calabria, della Lombardia, Vincenzo Giuliano, Antonio Marziale e Massimo Pagani, il presidente di Unicef Italia, Francesco Samengo, ed Eles Belfontali, presidente della Federazione Nazionale degli 8000 Suonatori di Campane (Fnsc).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie