Giovedì 19 Settembre 2019 | 02:04

NEWS DALLA SEZIONE

Preso dai Cc
Tito, ai domiciliari ma spacciava: n cella un 49enne

Tito, ai domiciliari ma spacciava: in cella un 49enne

 
A Marconia
Pisticci, chiede il pizzo per restituire fotocamera rubata e rapina la vittima

Pisticci, chiede il pizzo per restituire fotocamera rubata e rapina la vittima

 
Sasso Caveoso
Matera, la conferma di due rabbini: qui la sinagoga più antica d'Europa

Matera, la conferma di due rabbini: qui la sinagoga più antica d'Europa

 
Una settimana di eventi
Pax Mater, la Città dei Sassi capitale della pace

Pax Mater, la Città dei Sassi capitale della pace

 
Nel Materano
Frana Pomarico, Bardi: «In arrivo un piano specifico per le nuove case»

Frana Pomarico, Bardi: «In arrivo un piano specifico per le nuove case»

 
L'incontro
Scompenso cardiaco: impennata di ricoveri, se ne discute a Matera

Scompenso cardiaco: impennata di ricoveri, se ne discute a Matera

 
Nel Materano
Craco, pochi alunni: accorpate classi di medie ed elementari, protesta dei genitori

Craco, pochi alunni: accorpate classi di medie ed elementari, protesta dei genitori

 
L'agguato
Policoro, prese un pugno in faccia durante raid in azienda agricola: muore dipendente 79enne

Policoro, prese un pugno in faccia durante raid in azienda agricola: muore dipendente 79enne

 
L'indiscrezione
Matera, il sindaco conferma: «007 lascerà alla città 12 mln di euro»

Matera, il sindaco conferma: «007 lascerà alla città 12 mln di euro»

 
nel materano
Policoro, GdF scopre crac società agroalimentare: distratti 10mln di euro

Policoro, GdF scopre crac società agroalimentare: distratti 10mln di euro

 
Nel Materano
Aliano, allestiscono bancarella e vendono canapa vietata: denunciati due giovani

Aliano, allestiscono bancarella e vendono canapa vietata: denunciati due giovani

 

Il Biancorosso

Serie C
Il Bari non sa vestirsi da Grande: Cornacchini all'ultimo esame

Il Bari non sa vestirsi da Grande: Cornacchini all'ultimo esame

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceTragedia sfiorata
Melendugno, piccolo aereo atterra su muretto a secco: 2 feriti

Melendugno, piccolo aereo si schianta contro muretto a secco: 2 feriti

 
TarantoL'operazione
Taranto, Polstrada scopre officina abusiva a Lama: sanzioni e sequestri

Taranto, Polstrada scopre officina abusiva a Lama: sanzioni e sequestri

 
BatNordbarese
Scontro treni Ferrotramviaria: Tribunale rigetta patteggiamento capostazione

Scontro treni Ferrotramviaria: Tribunale rigetta patteggiamento capostazione

 
BariLa decisione
Ucciso per errore a Carbonara, Cassazione: «Si farà nuovo processo»

Ucciso per errore a Carbonara, Cassazione: «Si farà nuovo processo»

 
BrindisiNel Brindisino
Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

 
PotenzaA Chiaromonte
In casa fucili e piante di cannabis: arrestato 31enne nel Potentino

In casa fucili e piante di cannabis: arrestato 31enne nel Potentino

 
MateraPreso dai Cc
Tito, ai domiciliari ma spacciava: n cella un 49enne

Tito, ai domiciliari ma spacciava: in cella un 49enne

 
Foggia
Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

 

i più letti

Nel Materano

Torrente Gravina, spunta la lontra, a rischio estinzione

La situazione dell'area e del torrente, interessato da forti carichi inquinanti, è la prima tra le minacce alla specie

Torrente Gravina, spunta la lontra, a rischio estinzione

In questi giorni è stata confermata la presenza della lontra, mammifero tra le specie più a rischio di estinzione, nell’area del torrente Gravina. “Nonostante le attività di ricerca del progetto “InnGreenPAF”, finanziato dalla Regione Basilicata su fondi Po-Fesr 2014-2020, siano cominciate da poco, stanno già consegnando importanti risultati – dichiara Vito Santarcangelo, responsabile scientifico del progetto dell’Ente di gestione del Parco della Murgia Materana-. Nei giorni scorsi, grazie a speciali tecniche di foto trappolaggio, sono state fatte alcune riprese in cui si vede chiaramente un esemplare di lontra, specie fortemente schiva e di difficile individuazione in ambiente naturale, anche per le sue abitudini quasi completamente notturne. Ci tengo a specificare che la lontra è una delle specie di mammiferi più esposte al rischio di estinzione in Italia. Essendo un predatore al vertice della catena alimentare di ecosistemi acquatici, la conservazione della lontra rappresenta una sfida particolarmente impegnativa poiché implica la tutela della biodiversità, dell’integrità, e della continuità degli ecosistemi fluviali e ripariali. Pertanto, ritengo che la presenza del mammifero nella nostra Gravina sia una scoperta di rilevanza straordinaria”. Una delle Azioni del progetto “InnGreenPaf” analizza lo stato di conservazione delle specie presenti nel Parco della Murgia Materana, ponendo particolare attenzione su quelle a maggior rischio di estinzione a livello globale.

E non è un caso che l’ambiente della Gravina di Matera, grazie alla sua inaccessibilità ed allo stato di conservazione dei luoghi, offra habitat idonei a specie come la Lontra (Lutra lutra), la Cicogna nera (Ciconia nigra), il Capovaccaio (Neophron percnopterus), la Ghiandaia marina (Coracias garrulus) e diverse altre, dando la possibilità a queste specie, di nidificare e quindi di assicurare la conservazione stessa delle proprie popolazioni residue. “La situazione del Torrente Gravina, interessata da fortissimi carichi inquinanti provenienti dai depuratori di Matera e di Altamura, rappresenta la prima delle minacce a questa specie inserita dall’Iucn (Unione Mondiale per la Conservazione della Natura) tra quelle “in pericolo”, ossia tra quelle a maggior rischio di estinzione a livello mondiale”. Conclude il presidente del Parco della Murgia Materana, Michele Lamacchia, preoccupato anche per la cicogna nera e il capovaccaio, presenti entrambi in poche coppie in Italia. “L’Ente Parco della Murgia Materana – continua Lamacchia - continuerà il capillare monitoraggio delle specie su tutto il territorio che interessa lo sviluppo della Gravina di Matera e promuoverà collaborazioni con la Regione e con l’Ispra per approfondire lo stato di conservazione di queste specie, nella speranza che possano avere in futuro le condizioni ideali per continuare a nutrirsi e riprodursi”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie