Martedì 11 Agosto 2020 | 18:52

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Matera, donna lancia una pietra contro un'auto: denunciata

Matera, donna lancia una pietra contro un'auto: denunciata

 
Covid 19
Coronavirus, altri 2 migranti positivi dal Materano a Roma

Coronavirus, altri 2 migranti positivi dal Materano a Roma

 
Verso il voto
Comunali Matera, si candidano Doria per 4 liste civiche e Sassone per il c.destra

Comunali Matera, si candidano Doria per 4 liste civiche e Sassone per il c.destra

 
IMMIGRAZIONE
Ferrandina, i 19 migranti positivi destinati al «Celio» dopo la quarantena

Ferrandina, i 19 migranti positivi destinati al «Celio» dopo la quarantena

 
INCURIA
Metaponto, nel degrado il complesso scultoreo di Apollo e Dafne

Metaponto, nel degrado il complesso scultoreo di Apollo e Dafne

 
Il caso
Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

 
migranti
Ferrandina, Viaggio in barcone per rivedere il padre

Ferrandina, viaggio in barcone per rivedere il padre: ora li separa la quarantena

 
L'INTERVISTA
Matera, la rinuncia di Vespe alla candidatura

Matera, la rinuncia di Vespe alla candidatura

 
ambiente
Matera, rischio idrogeologico a Montescaglioso: firmato protocollo d’intesa per messa in sicurezza

Matera, rischio idrogeologico a Montescaglioso: firmato protocollo d’intesa per messa in sicurezza

 
Nel materano
Farrandina, sono positivi al Covid tre migranti dei 9 in fuga da Centro accoglienza

Ferrandina, positivi al Covid tre migranti tunisini in fuga da Centro accoglienza

 
A Ferrandina
Coronavirus, positivi 20 migranti arrivati dalla Sicilia e ospiti in struttura del Materano

Coronavirus, positivi 20 migranti arrivati dalla Sicilia e ospiti in struttura del Materano

 

Il Biancorosso

LEGA PRO
Fatti il Napoli, tocca al Bari. Vivarini più fuori che dentro

Fatto il Napoli, tocca al Bari. Vivarini più fuori che dentro

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa denuncia
Regionali 2020, candidato Lega a Bari: «Un balordo mi ha devastato sede del comitato»

Regionali 2020, candidato Lega a Bari: «Un balordo mi ha devastato sede del comitato»

 
FoggiaLe misure anticontagio
Covid 19, troppi focolai a Cerignola: scatta obbligo di mascherina anche all'aperto

Covid 19, troppi focolai a Cerignola: scatta obbligo di mascherina anche all'aperto

 
MateraIl caso
Matera, donna lancia una pietra contro un'auto: denunciata

Matera, donna lancia una pietra contro un'auto: denunciata

 
Leccel'emergenza
Coronavirus, sale a 7 il numero di salentini positivi dopo vacanza in Grecia

Coronavirus, sale a 7 il numero di salentini positivi dopo vacanza in Grecia

 
Batnella Bat
Spinazzola, braccianti sfruttati a 3,80 euro all'ora: 3 arresti in un'azienda

Spinazzola, braccianti sfruttati a 3,80 euro all'ora: 3 arresti in un'azienda

 
PotenzaPOLITICA
Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

 
Tarantonel Tarantino
«Combustioni Sonore»: a Manduria la musica non si ferma

«Combustioni Sonore»: a Manduria la musica non si ferma

 

i più letti

Dopo Matera 2019

Ferrandina, scomparse le aiuole della stazione: è mistero

In realtà è solo per sistemare il verde: arrivate tante telefonate di denuncia

Ferrandina, scomparse le aiuole della stazione: è mistero

Né un furto e neanche un atto vandalico. Quanto una sistemazione temporanea, per partecipare al clima della giornata in cui, ufficialmente Matera e il territorio lucano iniziavano l’anno da Capitale europea della Cultura. Sulla presenza e poi “sparizione” di fiori e piante ornamentali dalla stazione di Ferrandina c’è dunque una spiegazione, forse la più banale, ma alla fine, un ulteriore segnale di buona disponibilità verso quella che è la “porta di ingresso” su strada ferrata, più prossima alla città, per chi intenda raggiungerla con la Rete ferroviaria italiana (Rfi). Del resto, da parte dell’impresa pubblica partecipata da Ferrovie dello Stato, continuano gli interventi perché quello scalo possa essere utilizzato e fruibile nel modo migliore e opportuno, anche in prospettiva dei flussi turistici che ci saranno per Matera 2019.

Ma le piante? Andiamo per gradi. Da quando, l’altro giorno, qualche telefonata e alcuni messaggi alla Gazzetta segnalavano quella che era apparsa subito un’anomalia. «Eppure sabato c’erano, eccome. Come mai ora è sparito tutto?», ci informava una pendolare. «Credo che fiori e piante sono stati sistemati solo per la Cerimonia di sabato 19, per Matera Capitale – aggiungeva un altro lettore –. E ora? Come dire “jè passat o’ Sant, jè passat a Fest” (passato il santo, passata la festa, ndr)». In via arriva web, un’altra ipotesi: «Qui si sono presi tutto. Vandali, cafoni, non si può lasciare nulla che arrivano e rubano tutto». E così dicendo, più o meno, il tono dei vari modi con i quali i vari lettori chiedevano spiegazioni. Certamente, una premura che fa piacere, perché alla fine i più comunicavano di quanto ci si possa tenerci al decoro di quell’ingresso verso il capoluogo di provincia nel quale si rispecchierebbe il resto del territorio.

Noi lucani, si sa, ci teniamo a fare bella figura nelle nostre “case”, e non solo. Specie ora col peso della “capitale” e gli occhi puntati. Occorreva fare chiarezza, per curiosità e per rispetto dei lettori, solerti e puntuali a segnalare il fatto, che vedono la Gazzetta vicina a loro. Opportuno era, quindi, interpellare le Ferrovie dello Stato. Spiegato l’accaduto, il tempo di alcune verifiche e dall’ufficio stampa, con tempestività e professionalità, fanno sapere che nelle aiuole le piante saranno risistemate e ne saranno aggiunte altre perché rientrava nella serie di interventi che Rfi sta mettendo in atto per la stazione. Si è voluto dare, in pratica, una idea di quello che sarà partendo dalla coincidenza dell’apertura dell‘anno di Matera 2019. La società ferroviaria, del resto, ha sbloccato una serie di interventi pensati a partire da questo mese gennaio. Come, ad esempio, che la stazione di Ferrandina è entrata nel circuito nazionale delle Sala Blu di Rfi, per il quale i viaggiatori con disabilità e in condizioni di ridotta mobilità, anche temporanea, possono richiedere e usufruire dei servizi di assistenza in stazione. Si sta, inoltre, realizzando un nuovo parcheggio intermodale (bus/auto/treno) per 35 posti auto e 5 stalli bus, i cui lavori termineranno a giugno e per un investimento di un milione di euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie